La prova del cuoco – Puntata del 10/12/2014 – “Chi batterà lo chef?”, Luisanna Messeri e Sergio Barzetti.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 10 dicembre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

La rossa preferita di Antonella, e non solo, la simpaticissima brociona Luisanna Messeri, introdotta dalla canzoncina “Luisanna dai capelli rossi“, all’interno della sua rubrica della cucina del casale, prepara un primo piatto originale, perfetto per la nostra tavola di Natale: i tordelli lucchesi.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 400 g di farina, 4 uova, 1 cucchiaio di olio.
  • Per il ripieno: 1 kg di bieta lessata, 1 spicchio d’aglio, 300 g di macinato di vitellone, 300 g di macinato di maiale, 150 g di mortadella macinata, 4 uova, pane casareccio raffermo q.b., latte q.b., 150 g di grana intero.
  • Per il ragù: 500 g di macinato di manzo, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla, mezzo kg di pomodorini di collina, mix di spezie, timo fresco, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

pdc1

Prepariamo la sfoglia impastando la farina con le uova e un cucchiaio di olio, un avolta ottenuto il panetto lo lasciamo riposare. Lessiamo le bietole e le ripassiamo in padella con olio e aglio intero, che poi togliamo una volta che ha insaporito. Prepariamo il ripieno e rosoliamo il macinato di vitellone e di maiale in padella e profumiamo con due foglioline di timo e il mix di spezie. A parte ammolliamo nel latte 2 fette di pane casalingo raffermo e strizzarlo. Tritiamo la mortadella, la mettiamo in una ciotola e uniamo le bietole, la carne, il pane strizzato, le uova, il parmigiano grattugiato, sale e pepe nero e mescoliamo.

pdc2

Tiriamo la pasta a strisce larghe e mettiamo sopra a intervalli regolari un cucchiaino di ripieno, ripieghiamo la pasta su di sé e tagliamo con l’apposito stampo tondo, chiudiamo con i rebbi della forchetta. Facciamo il classico ragù partendo da un soffritto di sedano,carota e cipolla, uniamo quindi la carne e la facciamo rosolare, la sfumiamo con il vino, lasciamo evaporare e uniamo i pomodori, gli aromi a piacere, sale e pepe, un po’ di acqua e facciamo cuocere per almeno un’ora. Cuociamo i tordelli in acqua salata per pochi minuti, li scoliamo e li condiamo  con il  ragù di carne e spolveriamo con il parmigiano. Buon appetito.

pdc3

La canzoncina “com’è bello far la spesa da Trieste in giù” introduce Anna Moroni, che arriva con il suo carrello colmo di ingredienti: ha fatto la spesa! Questa rubrica, dedicata alla spesa ed al risparmio, ci insegna a preparare piatti con i prodotti di stagione a buon mercato. Quest’oggi facciamo un succulento primo piatto: i filetti di branzino in crosta.

Ingredienti:

  • 2 filetti di branzino, 200 g di farina, 50 ml di olio extravergine d’oliva, 75 ml acqua tiepida, 30 g di gherigli di noce, 30 g di nocciole sgusciate, 30 g di mandorle sgusciate, timo fresco, 60 g di prosciutto crudo, 1 scalogno, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

pdc1

Tritiamo la frutta secca unendo qualche fogliolina di timo fresco, mettiamo in una ciotola e aggiungiamo la farina, l’olio e un po’ di acqua tiepida, saliamo, pepiamo, lavoriamo bene l’impasto fino ad ottenere un panetto omogeneo. Tritiamo il prosciutto crudo con lo scalogno.

pdc2

Stendiamo l’impasto fatto in un rettangolo abbastanza sottile, mettiamo un filetto di branzino su metà del rettangolo e splamiamo sopra il trito di prosciutto, copriamo con il secondo filetto posto messo al contrario, richiudiamo la pasta intorno al pesce e decoriamo con delle striscioline di pasta avanzata. Cuociamo in forno caldo a 200° per 25 minuti, finché la pasta sarà dorata. Buon appetito.

pdc3

E’ il momento di raggiungere Sergio Barzetti, per quello che dovrebbe essere un passo a due ma, come osserva Antonella, visto che ha sempre fatto tutto Barzetti, diventa un passo tra il cuoco e l’alloro, ormai simbolo di Sergio. La rubrica infatti si chiama “Lui e l’alloro” e Sergio oggi propone il brasato di manzo.

pdc1

Ingredienti:

  • 1,5 kg di cappello del prete, 150 g di pancetta steccata, 6 scalogni, 1 bicchiere di panna fresca, 40 g di burro, 1 bicchiere di marsala, 10 foglie di alloro, 1 bicchiere di brodo di carne, 2 bacche di ginepro, sale.
  • Per contorno: 800 g patate lessate, 60 g di grana, 30 g di prezzemolo tritato, 2 uova e 2 tuorli, 4 nidi di capelli d’angelo, sale e pepe, farina q.b., olio per friggere.

pdc2

Avvoolgiamo completamente la carne con le fette di pancetta, mettiamo sopra 5 foglie di alloro e leghiamo tutto  con uno spago da cucina. Puliamo e tagliamo gli scalogni, in una padella sciogliamo  il burro, uniamo le altre foglie di alloro, mettiamo la carne e la facciamo rosolare su tutti i lati, quindi uniamo gli scalogni, sfumiamo con il marsala, mettiamo due bacche di ginepro schiacciate, il brodo, la panna fresca, copriamo e facciamo cuocere per circa 2 ore e mezza a fiamma moderata.

pdc3

Tagliamo la carne a fette e la serviamo con il sugo del fondo di cottura. Accompagnamo con il contorno fatto lessando  le patate lessate e amalgamandole poi con il grana grattugiato grossolanamente, il prezzemolo, i tuorli, sale e pepe, formiamo degli gnocchi, li infariniamo, li passiamo nell’uovo sbattuto e negli spaghettini sbriciolati, e infine li friggiamo nell’olio. Buon appetito.

pdc4

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter