AnnoUno – Puntata del 11/12/2014 – Anticipazioni, temi e ospiti.

Anticipazioni, temi ed ospiti della puntata di AnnoUno in onda, su La7, il 11 dicembre 2014.

a1

Riprende quota, Announo. Dopo l’esordio sottotono ed un percorso in discesa, la scorsa settimana, gli ascolti del talk condotto da Giulia Innocenzi sono cresciuti in maniera prodigiosa. Dal 3,29%, infatti, lo share è salito al 5,06%; una percentuale ragguardevole, che ha portato l’allieva (Innocenzi) a competere col maestro (Santoro). Tuttavia, come evidenziato da Aldo Grasso sul Corriere, la composizione del pubblico di AnnoUno è tutt’altro che in linea con le aspettative della rete e, soprattutto, degli ideatori del programma. Difatti, il talk di La7 nasce con l’ambizioso fine di avvicinare ragazze e ragazzi ai temi dell’agenda politica; tuttavia, le rilevazioni Auditel dimostrano che a seguire “gli «Amici» della politica ci sono soprattutto ultra 65enni (la metà della platea complessiva della trasmissione, 410mila spettatori, per una share del 6,2%), o comunque persone con più di 55 anni (altre 180mila persone, 4,7% di share)“, scrive Grasso. Gli adolescenti e i ventenni, invece, sono solo 14mila, l’1% di share, “e sì che, il giorno prima, sullo stesso target «Le Iene» superavano il 21% di share“. Ma veniamo alla puntata di stasera.

20 giovani interagiscono tra loro sui temi più caldi dell’attualità, per poi confrontarsi con i politici che, ospiti in studio, hanno seguito il loro dibattito. I ragazzi selezionati su e giù per l’Italia hanno esperienze diversissime. A capo della ciurma, nelle vesti di conduttrice, Giulia Innocenzi, che spiega: “I 20 ragazzi sono interlocutori, un gruppo eterogeneo che si spera possa rappresentare una generazione: ci sono quelli di successo, quelli che fanno impresa, quelli che studiano ancora, quelli che sono disoccupati“. Inoltre, Giulia anticipa che “Michele farà l’introduzione e Vauro avrà un compagno di viaggio per commentare la discussione“.

Questa seraNicola Gratteri, procuratore aggiunto di Reggio Calabria che il premier Matteo Renzi aveva proposto inizialmente come ministro della Giustizia del suo Governo prima di scegliere Andrea Orlando, sarà protagonista del dibattito. Le inchieste di “Mafia Capitale” hanno portato alla luce un sistema che Renzi ha definito “schifoso”, spingendolo a intervenire sul tema della corruzione: “I corrotti – ha scritto su Twitter – pagheranno tutto. Fino all’ultimo giorno, fino all’ultimo centesimo”. Domani in Consiglio dei Ministri il premier proporrà pene più severe sulla corruzione ma sino ad oggi dov’era la politica mentre “er sistema” prosperava? Ed i cittadini non si sono accorti di nulla, oppure hanno preferito non vedere? Non è colpa anche dei cittadini? Con Gratteri, gli altri ospiti di Giulia Innocenzi saranno Roberto Giachetti, deputato Pd e vicepresidente della Camera, e i giornalisti Marco Travaglio de Il Fatto Quotidiano e Lirio Abbate, L’Espresso.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter