La prova del cuoco – Puntata del 16/12/2014 – Marco Bianchi e Sergio Barzetti.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 16 dicembre 2014, con Antonella Clerici.

c3

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

In vista del Natale, Anna Moroni suggerisce delle ricettine “sciuè sciuè” da proporre sotto le feste, per accontentare i golosi e ‘salvare’ le cuoche, mai come in questi giorni in cerca di idee sfiziose e invitanti. Ecco, quindi, la ricetta delle sfogliate al gruviera.

Ingredienti:

  • 120 g di farina, ½ cucchiaino di sale, ½ cucchiaino di pepe, ½ cucchiaino di senape in polvere, 120 g di burro, 120 g di gruviera grattugiato, 4 cucchiaini di farina d’avena, 1 cucchiaini di pepe di Caienna, 1 albume.

Scaldare il forno a 220°. In una ciotola setacciare la farina, il sale, il pepe e la senape, aggiungere il burro tagliato a pezzetti. Mescolare il composto finché non risulti ben amalgamato; aggiungere il formaggio e mescolare per ottenere una pasta morbida. Stendere l’impasto in uno strato molto sottile e con uno stampino ovale da 2,5 cm tagliare le sfogliate. Disporre su una placca da forno distanziandoli tra loro. Miscelare la farina d’avena con il pepe. Spennellare ogni ovale con l’albume sbattuto e cospargere il composto di farina e pepe. Cuocere in forno per 5-6 minuti fino a doratura. Servire fredde.

Antonella raggiunge Mister Alloro, Sergio Barzetti, il maestro di cucina di oggi, che ci propone una delle sue imperdibili ricette, con verdura o frutta di stagione, gentilmente offerte da Carlo Cambi. Oggi, utilizzando la zucca, prepara la crema di patate con zucca cialde di grana e arachidi.

Ingredienti:

  • Per la passata Parmantier: 850 g di patate bianche, 70 g di burro, 1 porro, 2 l di brodo vegetale, 200 ml di latte, 300 g di polpa di zucca, 1 piccolo broccolo romanesco, alloro, olio extra vergine di oliva, olio di semi di zucca, sale e pepe.
  • Per le cialdine: 30 g di arachidi, 30 g di anacardi, 30 g di mandorle con la pelle, 30 g di pistacchi, 150 g grana grattugiato.

Mondate e tagliate finemente il porro. Fatelo appassire in casseruola con 50 g di burro. Profumate con una foglia di alloro aggiungete le patate tagliate a tocchetti e bagnate con il brodo. Insaporite con sale e pepe e cuocete a fiamma moderata finché le patate saranno cotte. Nel frattempo, tagliate la zucca a tocchetti, passatela in padella con un filo di olio. Aggiungete del sale grosso, profumate con una foglia di alloro e portate a cottura a fiamma moderata. Frullate le patate, dopo aver tolto la foglia di alloro, con il frullatore a immersione o passate al passaverdure. Riportate sul fuoco, aggiungete il latte, regolate di sale e portate a bollore. Togliete dal fuoco e mantecare con il burro rimasto. A parte lessate il broccolo romanesco lavato e diviso in cimette in acqua fredda con una foglia di alloro. Spegnete la fiamma dopo pochi minuti dall’ebollizione, salate e tenete da parte. Tritate grossolanamente la frutta secca insieme al parmigiano grattugiato. Distendetela su una teglia rivestita di carta da forno e passate in forno a 180°C fino a doratura. Servite la crema di patate arricchendola con cubetti di zucca, ciuffetti di broccolo romanesco e la cialda divisa in piccoli pezzi. Ultimate con qualche goccia di olio di semi di zucca.

Antonella raggiunge il maestro in cucina di oggi, Marco Bianchi, che ci insegna a confezionare una ricetta genuina e salutare, per la sua rubrica dedicata alla cucina della salute, che spesso vede protagonisti dei piatti vegetariani. Marco propone il salmone con patate dolci al forno.

Ingredienti:

  • 700 g di filetto di salmone, 4 patate dolci, 20 cavolini di Bruxelles, radice fresca di zenzero q.b., la scorza di un limone non trattato, olio extra vergine di oliva q.b., sale q.b.
  • Per il ketchup: triplo concentrato di pomodoro q.b., aceto di mele q.b., un pizzico di zucchero di canna integrale, sale e pepe q.b.

Lavare le patate dolci sotto l’acqua corrente e tagliarle a piccole parti senza sbucciarle. Infornare con i cavolini di Bruxelles a 220° per circa 40’ oliando e salando leggermente la superficie. Nel frattempo, tagliare il filetto di salmone a cubetti; saltarlo in padella con l’olio, la polpa dello zenzero e la scorza di limone grattugiati fino a quando non avrà raggiunto la giusta croccantezza all’esterno pur mantenendo l’interno roseo. Preparare il ketchup unendo tutti gli ingredienti in una ciotolina e amalgamarli con una forchetta fino ad ottenere la consistenza ed il sapore desiderati. Servire il salmone spadellato con le patate e i cavolini di Bruxelles e accompagnare il tutto con il ketchup.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter