Voyager Natale – Seconda puntata del 19/12/2014 – Anticipazioni e temi.

Voyager Natale – Seconda puntata speciale del 19 dicembre 2014 – I temi e le anticipazioni dei servizi trattati.

voyager4

Questa sera nel venerdì sera di Raidue va in onda la seconda puntata speciale di Voyager!, giunto alla 26esima edizione tornato con quattro puntate speciali, caratterizzate da una chiave di lettura “geografica”: ogni serata si occuperà infatti delle storie, dei misteri e di tutto ciò che c’è ancora da scoprire riguardo grandi città o i luoghi più amati dai viaggiatori di tutto il mondo.
La seconda puntata in onda questa sera è dedicata a questa volta dedicata alla donna più celebre nella storia dell’occidente e non solo: Maria di Nazareth. Cosa c’è di vero nelle numerose apparizioni della Vergine? E qual è il contenuto delle rivelazioni mariane? È possibile che i santuari dedicati alla Madonna ancora oggi siano teatro di miracoli e guarigioni prodigiose? Infine qual è la vera storia di Maria, la figura femminile più importante per il Cristianesimo e l’Islam?
Dopo gli speciali trasmessi negli scorsi anni da location suggestive come la Piana di Giza, i grattacieli di New York o la città vecchia di Gerusalemme, per affrontare il tema di Maria di Nazareth Roberto Giacobbo parte dalla Turchia, terra oggi a maggioranza mussulmana che un tempo è stata la culla del cristianesimo primitivo. Proprio in Turchia, infatti, è nato il culto di Maria, sancito dal Concilio di Efeso nel V secolo, e sempre a Efeso si trova la casa dove, secondo un’antica tradizione, la Madre di Gesù avrebbe trascorso gli ultimi anni della sua vita terrena, in compagnia dell’apostolo Giovanni.

E non solo: anche gli splendidi mosaici delle antiche chiese di Istanbul, come Santa Sofia o San Salvatore in Chora, raccontano la centralità della figura di Maria nel corso dei secoli e la sua vita.
Dalla Turchia, l’indagine di Voyager si sposta anche nei luoghi tradizionali del culto mariano come Loreto, Lourdes e Fatima, che ogni anno attirano milioni di persone.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter