La prova del cuoco – Puntata del 26/01/2015 – Beppe Bigazzi, sfida per Anna Moroni, ricette di Spisni, Mainardi.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 26 gennaio 2015, con Antonella Clerici.

pc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con Anna Moroni che regala a tutti noi la ricetta  dei suoi panini allo stracchino.

cp1

Ingredienti per 12 panini:

  • 250 farina 0, 100 gr di stracchino, 100 gr di parmigiano, 1 uovo intero, 1 bustina di lievito per torte salate, un pizzico sale, un pizzico zucchero, latte q.b.

La ricetta è semplice ed immediata: basta impastare il tutto. Amalgamiamo quindi la farina con lo stracchino, il parmigiano, l’uovo, la bustina di lievito, sale, zucchero e un po’ di latte ad occhio per ottenere un composto omogeneo. Dividiamo il composto in panini, li mettiamo, distanziandoli l’uno dall’altro, su una placca foderata con carta da forno e inforniamo a 180° per 18 minuti.

cp2

Anna Moroni non può mai stare tranquilla, se almeno al lunedì poteva starsene seduta a vestire il rulo di giudice nella sfida in famiglia, ora non è più così. Complice la scarsa utilità della rubrica in questione, di cui francamente non se ne capiva il senso, anche al lunedì Anna va in guerra tra i fornelli. Non una casalinga, non un cuoco del programma, bensì una blogger di cucina, ossia una persona che di ricette se ne intende e ne ha pubblicate di sue. In questa battaglia ai fornelli Annina propone delle gustosissime crepes di grano saraceno con broccoli e brie.

Ingredienti

  • Per le crêpes al grano saraceno: 150 g di farina di grano saraceno, 250 ml di latte, 2 uova, 50 g di burro fuso, un pizzico di sale
  • Per il condimento: 1 broccolo romanesco, 1 spicchio d’aglio, 200 g di brie, burro q.b, panna fresca, grana grattugiato, olio extravergine d’oliva, sale e pepe

pc2

In una ciotola mettiamo la farina, il sale, le uova e  amalgamiamo bene, quindi uniamo il latte a filo, mescolI amo bene tutto fino a fare assorbire tutto il latte. Lasciamo riposare il composto per un’ora, poi aggiungiamo il burro fuso e mescolIamo bene. Ungiamo una padella antiaderente con il burro, la scaldiamo e quando sarà ben calda versiamo un mestolo di pastella e la cuociamo distribuendo bene il composto nella padella, girandola una volta che si è cotta sotto. Cuociamo quindi tutto il composto a mestolate ottenendo le crepes.

pc1

Tagliamo il broccolo a dimette, le lessiamo in acqua bollente e salata, quindi scoliamo e ripassiamo in padella con un goccio di olio e uno spicchio di aglio, saliamo e pepiamo. Tagliamo il brie in piccoli pezzi, a parte amalgamiamo le panna con il parmigiano ottenendo una salsina. Alterniamo le varie crepes con le cimette di broccoli e il brie, mettiamo in forno a gratinare per 10 minuti e le serviamo con la fonduta di parmigiano. Buon appetito.

pc3

L’influenza non ferma Alessandra Spisni, che anche oggi si scatena sulle note dell’ormai classico balletto che la introduce. Come noto, ad Alessandra piace mangiare, e bene, e di certo non ci prepara un piatto dietetico, ma un piatto godurioso, consistente e anche molto allegro alla presentazione, questi infatti sono gli ingredienti di grande successo della simpaticissima cuoca, che questa volta propone un primo piatto da leccarsi letteralmente i baffi: il pasticcio di pasta ripiena.

Ingredienti:

  • per la pasta: 250 g di farina, 100 g di strutto, 1 uovo, 1 pizzico di sale
  • Per il pasticcio: 600 g di pasta ripiena, mezzo litro di latte, 150 g di prosciutto cotto affettato, 30 g di farina
  • Per la besciamella: 30 g di burro, 10 g di farina, 400 g di latte fresco, noce moscata qb, sale qb

pc2

Impastiamo la farina con lo strutto è un pizzico di sale, quando otteniamo delle briciole uniamo le uova e amalgamiamo bene tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo, copriamo con la pellicola e mettiamo a riposare in frigorifero per 30 minuti. Dividiamo il composto in due parti non uguali e tiriamo con il  mattarello, quindi con la parte più grande foderiamo la base di una tortiera.

pc1

Facciamo ora la besciamella sciogliendo in un pentolino il burro, uniamo la farina, otteniamo il roux, quindi uniamo il latte, sale, noce moscata e cuociamo mescolando bene fino ad ottenere la besciamella. Mettiamo nella tortiera la pasta ripiena, fatta a piacere, mettiamo sopra la besciamella, il formaggio grana e il prosciutto cotto che prima tritiamo. Copriamo mettendo sopra l’altra parte di impasto, chiudiamo sigillando bene i bordi, bucherelliamo la superficie e inforniamo a 180 gradi per 45 minuti. Buon appetito.

pc3

Andrea Mainardi, per la sua rubrica della cucina nel mondo, oggi ci porta in India, a farci conoscere i samosa, dei piccanti fagottini di pasta di farina ripieni di carne o di verdure.Sono di  forma triangolare e vengono profumati con aromi, spezie e poi fritti. Sono spesso accompagnati con del chutney (condimento a base di spezie, verdure e frutta). Andrea li accompagnerà con un chutney di papaia, miele e cipolle dal sapore molto intrigante. Prepariamo quindi i samosa con chutney alla papaia.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 400 g di farina, 125 ml di olio extravergine di oliva, 125 ml di acqua, sale q.b.
  • Inoltre: 500 g di macinato di manzo, 2 cipolle, 1 patata, 100 g di pisellini, 1 radice di zenzero fresco, 1 peperoncino verde piccante, curcuma q.b., cumino q.b., 1 mazzetto di coriandolo, 1 limone, olio extravergine di oliva q.b., sale q.b.
  • Per il chutney: 1 papaya, 50 g di miele di acacia, 50 g di zucchero, 1 cipolla rossa, 1 lime, sale e pepe nero q.b., acqua q.b.

pc1

Impastiamo la farina con l’olio, l’acqua e il sale, formiamo una palla omogenea e la facciamo riposare per un’ora. Tritiamo le cipolle e le facciamo rosolare in una padella con un goccio di olio extravergine, uniamo lo zenzero, il peperoncino e facciamo cuocere per 5 minuti, poi aggiungiamo la carne macinata, amalgamiamo bene e facciamo cuocere, uniamo la curcuma, saliamo e uniamo un po’ di acqua calda.

pc2

Copriamo e facciamo cuocere  per circa 15 minuti. Quando il composto risulterà ben asciutto, togliamo il coperchio e uniamo il cumino, il coriandolo, il succo del limone, la patata a cubetti cotta al vapore senza buccia e i pisellini sbianchiti in acqua leggermente salata. Adesso stendiamo l’impasto fatto prima, ricaviamo dei cerchi e spoi dei semicerchi di circa 15 cm di diametro, formiamo dei coni, li rienouanio con un cucchiaio di farcia, li chiudiamo e li mettiamo a cuocere in forno a 200° per 15/20 minuti.

pc3

Li serviamo caldi accompagnandoli con il chutney fatto cuocendo per circa mezz’ora in una casseruola la polpa della papaya tagliata a pezzetti con il miele, lo zucchero, la scorza del lime, la cipolla tritata, sale, pepe e acqua quanto basta. Buon appetito.

pc4

Antonella si cimenta in prima persona ai fornelli, nello spazio che prima era di Casa Clerici ed ora si chiama più semplicemente Le ricette di Antonella, come il nuovo libro della conduttrice. Quest’oggi, un altro piatto semplice e veloce ma molto gustoso, stavolta un primo piatto invitante: il risotto con salsiccia robiola e cipollotti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di riso Carnaroli, 4 cipollotti con le loro foglie , 3 salsicce, vino bianco , 1 l di brodo di carne , peperoncino secco, 100 g di robiola , olio extravergine d’oliva, zucchero , sale

pc2

In una padella scaldiamo un goccio di olio, mettiamo i cipollotti che prima affettiamo e li facciamo soffriggere con un pizzico di zucchero, quando saranno morbidi e dorati li saliamo. Togliamo i cipollotti e mettiamo le salsicce sbriciolate e le facciamo rosolare qualche minuto.

pc1

Quindi aggiungiamo il riso, lo facciamo tostare, poi sfumiamo con il vino. Lasciamo evaporare il vino, quindi copriamo con il brodo bollente e portiamo il riso a cottura. Una volta cotto il riso regoliamo di sale, uniamo i cipollotti fatti prima e mantechiamo unendo la robiola che prima stemperiamo con un pochino di brodo. Buon appetito.

pc3

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter