Linea Bianca – Nona puntata del 21 febbraio 2015 – Con Massimiliano Ossini. Anticipazioni e temi.

Linea Bianca – Nona puntata del 21 febbraio 2015 con Massimiliano Ossini. Anticipazioni, temi e luoghi.

bianca7

Nona puntata, oggi alle 14:30 su Raiuno, con Linea Bianca, il programma fratello di Linea Verde (dedicato alla natura) e Linea Blu (dedicato all’ambiente marino) e dedicato appunto alla montagna condotto da Massimiliano Ossini, già apprezzatissimo conduttore qualche anno fa, per diverse edizioni di Linea Verde. Per Linea Bianca si tratta della seconda edizione visto che il programma fu testato, per solo qualche puntata, nell’ormai lontano 2001. Tremilaseicento piste da discesa per un totale di seimilasettecento chilometri, soffici distese bianche, imponenti vette innevate che fanno da sfondo ad una natura incontaminata. Sugli sci per raccontare le bellezze delle montagne italiane ci sono Massimiliano Ossini e Alessandra del Castello, giovane e brava maestra di sci.

bianca3

Ma non solo neve, curiosità, sapori, personaggi e divertimento: dal dissesto idrogeologico al problema della sicurezza in montagna, alla tutela e difesa dell’ambiente; queste alcune delle interessanti tematiche, di grande attualità, che verranno affrontate nel corso dei diversi appuntamenti che ci accompagneranno sino ai primi di aprile.

bianca4

Nella nona puntata di oggi, faremo un viaggio, con Massimiliano Ossini e Alessandra del Castello, nella meravigliosa natura incontaminata della Svizzera, da Crans Montana a Zermatt, a Saint Moritz.
Alessandra del Castello e Lino Zani, in compagnia dei maestri di sci, faranno un’emozionante discesa sulle piste innevate della Nazionale, ricordando i trionfi di Alberto Tomba e, a seguire, un’intervista con l’attore britannico Sir Roger Moore, per ben sette pellicole nei panni del mitico agente segreto 007, grande amante dello sci e assiduo frequentatore delle piste di Crans Montana.

In alta quota, sulla terrazza di un rifugio, con un maestro cioccolatiere svizzero, per scoprire un tripudio di gustose ricette a base di cioccolata e, a quota 3098 metri sul livello del mare, sul Gornergrat, a bordo della ferrovia a cremagliera all’aperto più alta d’Europa, in viaggio verso Zermat attraverso gole profonde e boschi di cembri, con le ventinove cime dei quattromila, dal Cervino al Monte Rosa, che fanno da sfondo. Si farà, poi, un viaggio nella storia e nei costumi di allora: nel villaggio di Zermatt, la celebrazione del 150° anniversario della prima scalata al Cervino/Matterhorn del 1865, storica impresa guidata dal’esploratore britannico Edward Whymper.

bianca10

Si salirà sul “Glacier Express”, in viaggio da Zermatt a Saint Moritz, con novantuno gallerie e oltre duecentonovantuno ponti, attraverso paesaggi montani che non hanno eguali. Forti emozioni, invece, sulla mitica Olympia Bob Run di St. Moritz, la più antica e una delle più famose piste al mondo, un canale di ghiaccio naturale lungo oltre un chilometro e mezzo, centoventicinque anni di storia, due olimpiadi invernali e ventiquattro campionati mondiali.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter