La prova del cuoco – Puntata del 28 febbraio 2015 – Ricette per tutta la famiglia.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 28 febbraio 2015, con Antonella Clerici.

cp1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Sigla, ecco Antonella, due parole per introdurre la puntata ricca di ricette, e se ne va. Si inizia con Anna Moroni e la sua ricetta della domenica, preparata anche da Marco Di Buono. Anna propone una ricetta da leccarsi i baffi, un ottimo secondo piatto: il polpettone con i friarielli.

Ingredienti:

  • Per il polpettone: 500 g di polpa di manzo macinata, 2 uova, 50 g di mollica di pane raffermo, 2 cucchiai di grana grattugiato, 2 cucchiai di pecorino grattugiato, pangrattato, una noce di burro, sale
  • Per il ripieno: 200 g di friarielli, 1 spicchio di aglio, 100 g di prosciutto crudo a fette, 1 scamorza, olio extravergine di oliva, sale qb

cp2

Per il polpettone in una ciotola mettiamo il pane che prima mettiamo a bagno nell’acqua e poi strizziamo bene, uniamo il macinato di carne, un uovo intero e un rosso, il grana, il pecorino, un pizzico di sale e amalgamiamo bene tutto. Puliamo i friarielli e poi o li mettiamo a crudo in una padella antiaderente con un goccio di olio e uno spicchio di aglio, che è meglio, e li facciamo appassire per qualche minuto, oppure gli diamo una prelessata e poi li ripassiamo in padella.

cp1

Prendiamo uno stampo da plumcake e lo foderiamo con la carta da forno: iniziamo a fare un primo strato di composto di carne schiacciandola bene, mettiamo sopra i friarielli, la scamorza tagliata a fettine, le fettine di prosciutto, chiudiamo mettendo bene sopra l’altra parte di composto di carne. Ultimiamo con dei ciuffetti di burro, spolveriamo con il pangrattato e inforniamo per 50 minuti a 180°. Lo serviamo mettendo sopra, aiutandoci con un sacco a poche, dei ciufetti di purè. Buon appetito.

cp3

Lorenzo Branchetti conduce lo spazio dedicato alla maestra in cucina che, come ormai da tradizione, il sabato, è di Natalia Cattelani, che introduce la rubrica Cucina in famiglia in cui, cucinando una ricetta adatta appunto a tutta la famiglia, dai più grandi ai più piccoli, oggi propone un primo piatto marchigiano le pencinelle al farro con sugo ricco.

cp2

Ingredienti:

  • Per la pasta: 250 g di farina di farro, 1 cucchiaino di lievito di birra disidratato, 20 g di grana, 150 ml di acqua, 20 g di olio extravergine di oliva, sale e pepe
  • Per la salsa: 200 g di polpa di maiale, 1 carota grande, 1 cipolla, 2 coste di sedano, mezzo bicchiere di vino bianco, 500 g  di passata di pomodoro, 50 g di grana intero, prezzemolo

cp3

Prepariamo la pasta impastando la farina di farro con il lievito, il grana, l’acqua, un goccio di olio e un pizzico di sale e di pepe. Si impasta bene tutto ottenendo un impasto ideale anche per fare la pizza. Lasciamo lievitare per un’ora e poi lo stendiamo, quindi ricaviamo dei filoncini e ritagliamo il formato di pasta delle pencinelle, che sarebbero degli strozzapreti.Si fanno tagliando i filoncini a pezzetti piccoli, come dei gnocchetti, che poi allunghiamo ottenendo le pencinelle, una pasta dai cento nomi, visto che ogni regioni ha il suo nome.

cp1

Tagliamo grossolanamente sedano, carota e cipolla e li mettiamo in una padella antiaderente con un goccio di olio e facciamo ben rosolare a fuoco alto, poi uniamo la polpa di maiale, sfumiamo con il vino bianco e facciamo cuocere il tutto unendo anche la passata di pomodoro e un pizzico di sale. Lessiamo la pasta, la scoliamo nel sugo, amalgamiamo bene, infine spolveriamo con il grana e prezzemolo e …buon appetito.

cp4

Suona la campanella, c’è Tata Francesca. E’ il momento della merenda, e la tata ce ne consiglia una molto gustosa e salutare, per i bambini e non solo. La merenda è un pasto spesso bistrattato, eppure è un pasto importante, come gli altri. Oggi, realizziamo i bocconcini di pizza.

Ingredienti:

  • Per l’impasto: 300 ml di acqua, 250 g di farina 0, 250 g di farina 00, 10 g di lievito di birra fresco oppure 3,5 g di lievito disidratato, 20 ml di olio extravergine di oliva, 10 g di sale, un cucchiaino di zucchero semolato
  • Per il condimento: 1 mazzetto di basilico fresco, 220 g di mozzarella, olio extravergine di oliva qb, 150 g di passata di pomodoro, sale qb, 1 pizzico di zucchero

cp2

Facciamo il classico impasto per la pizza amalgamando le due farine con il lievito, l’acqua, un goccio di olio, un pizzico di sale e un cucchiaino di zucchero, impastiamo bene tutto e lasciamo poi lievitare per due ore. Quindi dividiamo il panetto in tante palline, li copriamo con la pellicola e le facciamo lievitare ancora un’ora. Prendiamo quindi dei pirottini da muffin, li ungiamo con un goccio di olio e dentro ad ognuno mettiamo una pallina di impasto che schiacciamo bene dentro, soprattutto al centro.

cp1

Mettiamo sopra ad ogni bocconcino un cucchiaio di passata di pomodoro in cui abbiamo messo un pizzico di zucchero e inforniamo a 200° per 20 minuti. Qualche minuto prima del termine dela cottura mettiamo sopra ad ognuno qualche pezzettino di mozzarella, ultimiamo la cottura e completiamo con foglie di basilico fresco. Buon appetito.

cp3

Ed ora i“racconti del bosco”, Augusto Tocci, in compagnia di Lorenzo parla delle oriche realizzando i “ramoscelli d’ortica ai pinoli”. Siamo in inverno, le ortiche non ci sono, quindi si utilizza la farina di ortiche ottenuta facendo essiccare all’ombra le foglie delle ortiche e poi si frullano. Mettiamo 5 cucchiai di pangrattato, 3 cucchiai di formaggio grattugiato, un cucchiaio di farina di ortiche, uniamo due uova e impastiamo. Lasciamo riposare l’impasto e una volta che è bello duro lo passiamo nel tritacarne o nello schiacciapatate ottenendo la pasta, che lessiamo. La scoliamo e mettiamo in una padella con l’olio caldo in cui prima abbiamo tostato una manciata di pinoli.

cp1

Come ogni sabato che si rispetti, non può di certo mancare l’angolo del dolce, ed oggi a prepararlo c’è Michael Paquier, un pasticcere francese, ma che da ben 18 anni ha aperto una pasticceria a Genova, quindi lavora in Liguria. Oggi Michael prepara la creme brule e sable breton.

Ingredienti:

  • Per la creme brulè: 250 g di latte, 250 g di panna, una bacca di vaniglia, 6 tuorli, 70 g di zucchero, zucchero di canna qb
  • Per la sable breton: 250 g di burro, 340 g di farina manitoba, 240 g di zucchero, 6 g di sale, 25 g di lievito, 6 tuorli

Per la creme brule scaldiamo in un pentolino il latte con la panna e la bacca di vaniglia, a parte mescoliamo i tuorli con lo zucchero ma senza montarli, quindi versiamo sopra il latte e la panna una volta che arrivano a bollore e mescoliamo bene. Versiamo tutto in dei contenitore da creme brule, devono essere larghi e bassi e cuociamo in forno ventilato a 100°, quindi a temperatura bassa, per 20/25 minuti. Una volta cotte mettiamo sopra un pochino di zucchero di canna e bruciamo con l’apposito strumento. Le mettiamo nel frigorifero e sono pronte.

cp1

Per la sable breton: nella planetaria mettiamo i tuorli con lo zucchero, lasciamo girare la planetaria oppure montiamo manualmente, quindi uniamo il sale, il burro ammorbidito, una volta che si è amalgamato tutto uniamo la farina e il lievito e continuiamo ad impastare, poi mettiamo in frigorifero. Stendiamo il composto col mattarello, con un coppapasta ricaviamo dei cerchi che mettiamo a cuocere in forno a 160° per 20 minuti. Buon appetito.

cp2

Infine ecco Antonella per la gara dei cuochi, come di consueto al sabato tra vip: nel pomodoro abbiamo BArbara Buchet con Mauro Improta e nel peperone Corinne Clery con Marco Parizzi. Si parla, soprattutto del film in uscita delle due attrici, la cucina diventa quasi un pretesto per celebrare le due attrici. Il pubblico in studio assegna la vittoria al pomodoro, con il 54% di preferenze.

cp1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter