La prova del cuoco – Puntata del 14 marzo 2015 – Tante ricette e rubriche.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 14 marzo 2015, con Antonella Clerici.

cp1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Anteprima con Natalia Cattelani che consiglia come preparare qualche stuzzichino prelibato: prendiamo del pane dei tramezzini, lo appiattiamo col mattarello e lo farciamo a piacere con confettura, o nutella, oppure con salumi, pomodoro e mozzarella, li arrotoliamo e li passiamo nelle uova sbattute con un pizzico di sale e li passiamo in padella con un goccio di olio. Insomma abbiamo preparato dei tramezzini  farciti fritti, sia dolci che salati.

La sigla breve, ecco Antonella in centro allo studio, i saluti, il menu della puntata e si  inizia con Anna Moroni e la sua ricetta della domenica, preparata anche da Marco Di Buono. Anna propone una ricetta da leccarsi i baffi, un piatto unico, ideale per l’appunto per la domenica, in grado di saziare tutti: gli spiedini di paccheri su salsa di pomodori.Ingredienti:

  • 350 g di paccheri, 600 g di bocconcini di carne mista ossia di vitello maiale e pollo, sedano carota e cipolla tritati, mezzo bicchiere di vino bianco, 250 g di brodo, 100 g di mortadella, 200 g di fiordilatte, 500 g di salsa di pomodoro, 1 spicchio di aglio, basilico a piacere, 100 g di grana grattugiato, pangrattato qb, 50 g di burro, 1 rametto di salvia, olio extravergine di oliva, sale e pepe

cp1

In una padella scaldiamo un goccio di olio e uniamo a soffriggere sedano, carota e cipolla tagliati finemente, uniamo quindi la carne tagliata a dadini e una foglia di salvia, facciamo rosolare per bene, quindi sfumiamo con il vino, una volta evaporato aggiungiamo un pochino di broso vegetale e facciamo cuocere il tutto per circa 20 minuti. Una volta che il tutto è cotto lo tritiamo o nel mixer o nel tritacarne, quindi tritiamo la mozzarella fiordilatte e la mortadella e le uniamo al composto di carne e amalgamiamo tutto. Lessiamo i paccheri in acqua bollente e salata, li scoliamo al dente, li lasciamo raffreddare e li riempiamo con il composto fatto.

cp2

Prendiamo gli stecchi da spiedino e in ognuno mettiamo quattro paccheri farciti. Mettiamo sopra un po’ di formaggio grattugiato, , un pochino di pangrattato e qualche fiocchetto di burro e li inforniamo a gratinare per 15 minuti a 180°. Facciamo la salsa di pomodoro soffriggendo in una padella un trito di sedano, carota e cipolla con un goccio di olio, quindi uniamo la salsa di pomodoro e la facciamo cuocere. Serviamo gli spiedini con la salsa fatta.  Buon appetito.

cp3

Lorenzo Branchetti conduce lo spazio dedicato alla maestra in cucina che, come ormai da tradizione, il sabato, è di Natalia Cattelani, che introduce la rubrica Cucina in famiglia in cui, cucinando una ricetta adatta appunto a tutta la famiglia, dai più grandi ai più piccoli, oggi propone il pane fritto con sorpresa.

Ingredienti:

  • 1 cipolla, 2 peperoni verdi friggitelli, 350 g di carne macinata, paprika dolce, pepe, 150 g di patate lesse, 100 g di formaggio, 9 fette di pane bianco, olio per friggere, insalatina mista per accompagnare le polpette

cp2

In una padella antiaderente mettiamo un goccio di olio, uniamo la cipolla tagliata finemente, il peperone tagliato a pezzettini, in un’altra padella sempre con un goccio di olio mettiamo a rosolare il macinato di carne. Una volta che tutto è ben rosolato trasferiamo in una ciotola sia il macinato di carne che il composto di peperoni, uniamo una patata lessata e schiacciata con la forchetta e amalgamiamo tutto, quindi formiamo con il composto delle polpette abastanza grandi inserendo in ognuna qualche pezzettino di formaggio.

cp3

Prendiamo le fette di pane di tramezzini, su ogni fetta al centro mettiamo una polpetta, spennelliamo i bordi del pane con l’acqua, quindi prendiamo in mano, uniamo i bordi e formiamo delle grosse polpette che friggiamo in olio bollente e profondo. In alternativa le cuociamo in forno a 200° per 15 minuti. Serviamo le polpette su un letto di insalatina mista. Buon appetito.

cp1

Viene poi riproposta la sfida di Anna dello scorso 3 marzo. Consueta sfida del martedì per Anna Moroni, all’interno della sua rubrica Anna contro chi?, dove a sfidarla, ogni volta, c’è un componente del cast. Per vincere l’annosa battaglia, Anna prepara la torta di cipolle.

  • Per la pasta brisèe: 250 g farina, 100 g burro, 5 g sale, 1 dl acqua;
  • Per il ripieno: 250 g cipolle bianche, 75 g strutto, 100 g pancetta affumicata;
  • Per la besciamella: 300 g latte, 40 g farina, 40 g burro, 200 g panna fresca, noce moscata, 2 tuorli d’uovo, sale e pepe.

Per la brisè lavoriamo la farina con il burro freddo, uniamo un pizzico di sale ed impastiamo con l’acqua, quindi facciamo riposare mezz’ora in frigo. Tagliamo a fettine le cipolle e le mettiamo in acqua a spurgare. Prepariamo la classica besciamella: sciogliamo il burro in un tegame; uniamo la farina e mescoliamo fomo ad ottenere il roux, aggiungiamo il latte e insaporiamo con sale, noce moscata e pepe, infine uniamo la panna. In una padella facciamo rosolare la pancetta tritata grossolanamente. Foderiamo la teglia con la pasta brisee e la cuociamo in forno per 20 minuti a 180°. Facciamo appassire le cipolle con lo strutto; uniamo i tuorli e le cipolle appassite alla besciamella. Versiamo tutto il composto sulla pasta brisèe unendo anche la pancetta. Inforniamo nuovamente per altri 25 minuti. Buon appetito.

cp1

Il nostro Lorenzo Branchetti accoglie ora il cuoco Diego Bongiovanni che abbandona per una volta il suo ruolo nella gara dei cuochi per cucinare da solo, stavolta proponendo una ricetta intenta a festeggiare l’imminente festa del papà: prepariamo i papillons ripieni.

cp3

Ingredienti:

  • Per la pasta brisè: 200 g di farina, 100 g di ricotta, 1 pizzico di sale, 30 g di olio extravergine di oliva, 2 g di lievito per dolci.
  • Per la brisè verde aggiungiamo 50 g di spinaci bolliti e frullati
  • Per la brisè al pomodoro aggiungiamo 30 g di concentrato di pomodoro
  • Inoltre: 6 fette di formaggio filante, 50 g di olive nere denocciolate, 50 g di olive verdi denocciolate, 1 albume

cp2

Prepariamo la pasta briisè amalgamando la farina con la ricotta, l’olio, il sale e il lievito. Ripetiamo il procedimento tre volte aggiungendo in uno gli spinaci lessati e tritati e nell’altro il concentrato di pomodoro. Otteniamo così tre panetti di brisè: uno classico, uno rosso e uno verde. Allarghiamo gli impasti con le mani, quindi li appiattiamo e stendiamo col mattarello, gli spennelliamo con un albume d’uovo, mettiamo sopra dei pezzettini di formaggio filante e a piacere del prosciutto o verdura, chiudiamo l’impasto su se stesso, premiamo e diamo una forma quadrata.

cp4

Ritagliamo la pasta in eccesso e formiamo i papillons. Li mettiamo in una teglia foderata con carta da forno, li pennelliamo con l’albume e li decoriamo con pezzettini di olive verdi e nere o pomodorini secchi. Li inforniamo a 180° fino a che sono belli dorati. Buon appetito.

cp1

Marco non sta più nella pelle, perchè è’ arrivato il momento del dolce, pensato e preparato dalle abilissime mani del pasticcere dei pasticceri, Sal De Riso, che oggi ci regala una ricetta dal sapore unico, ovviamente da lui pensata e realizzata: la torta esotica. Per la base della torta amalgamiamo del burro ammorbidito e riscaldato leggermente nel microonde con lo zucchero a velo, aggiungiamo dell’amido, delle uova, 300 g di crema pasticcera e amalgamiamo tutto. Aggiungiamo del cocco in polvere e un goccio di rhum e amalgamiamo ancora con una frusta. Le dosi poesate non ci sono essendo una base già fatta più volte. Trasferiamo il composto in un sacco a poche, lo mettiamo a spirale in una tortiera imburrata e spolverata con del cocco in polvere e inforniamo a 160° per 20 minuti. Facciamo la bavarese al cocco amalgamando 250 g di latte bollente con 60 g di zucchero e 60 g di cocco in polvere, uniamo della gelatina e amalgamiamo.

cp1

Alleggeriamo poi unendo della panna semimontata. Tagliamo un’ananas a cubetti e la mettiamo in una padella antiaderente con dello zucchero e una bacca di vaniglia e la facciamo cuocere ottenendo una polpa. Prepariamo il curris frullando 100 g di mango e di frutto della passione, uniamo 50 g di zucchero e facciamo bolllire il tutto unendo anche della gelatina neutra per fare addensare. Infine aggiungiamo del mango a cubetti e lasciamo raffreddare. Prendiamo la base della torta cotta, mettiamo sopra un po’ di polpa di ananas, uno strato di bavarese, livelliamo bene la superficie, adagiamo sopra un contenitore di plastica e congeliamo la torta. Poi la glassiamo versando sopra della gelatina neutra a base di acqua, zucchero e pectina a cui uniamo un cucchiaino di salsa di lamponi e di mango frullato. Togliamo il coperchio messo sopra la torta e ultimiamo mettendo il curris fatto. La mettiamo in abbattitore ed è pronta. Buon appetito.

cp2

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter