La prova del cuoco – Puntata del 20 marzo 2015 – Superchef, ricette di Pascucci e Ribaldone.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 20 marzo 2015, con Antonella Clerici.

cp1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. La sigla ed ecco Antonella che entra in studio con anche stavolta in dono un mazzo di fiori, però particolari, perchè sono di stoffa, fatti ad uncinetto, i saluti iniziali e al via con Superchef.

Torna al venerdì, come nelle passate edizioni, Alessandra Spisni, oggi introdotta dalla canzoncina Ciao ciao mare, che naturalmente balla, prima di proporre una delle sue imperdibili prelibatezze: un primo piatto già primaverile visto che domani sarà primavera, i fiorelli di ricotta con salsa di asparagi.

Ingredienti:

  • Per la sfoglia: 400 g di farina per sfoglia, 4 uova
  • Per il ripieno: 500 g di ricotta vaccina, 50 g di grana grattugiato, 1 uovo, sale fino e noce moscata, un mazzolino di basilico
  • Per il condimento: 300 g di asparagina, 80 g di prosciutto crudo, 100 g di burro, sale grosso

cp2

Per la sfoglia impastiamo la farina con le uova, quindi lasciamo riposare il panetto coprendolo con la pellicola trasparente, poi lo stendiamo con il mattarello come al solito. Prepariamo il ripieno mettendo in una terrina la ricotta, il grana ,il sale fino, la noce moscata ed il basilico tritato e un uovo e amalgamiamo bene tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Distribuiamo il composto a mucchietti distanziati su metà della sfoglia, copriamo con l’altra parte di sfoglia e ne ritagliamo i fiorelli con l’apposito attrezzo. In alternativa se non abbiamo quello stampino possiamo fare dei classici ravioli o anche dei triangoli. Li sbianchiamo, li lasciamo quindi raffreddare e infine li cuociamo in acqua bollente e salata.

cp1

Puliamo bene gli asparagi e li mettiamo in un tegame largo con tanta acqua fredda fino a coprirli abbondantemente, aggiungiamo il sale grosso e facciamo cuocere a fiamma alta per 13/15 minuti a seconda della grossezza, quindi li togliamo dall’acqua e li mettiamo a raffreddare con il ghiaccio, poi li tagliamo a pezzetti. In un tegame sciogliamo il burro, uniamo il prosciutto tagliato a striscioline, amalgamiamo, uniamo gli asparagi tagliati a pezzetti. Scoliamo i fioretti nel sugo e mantechiamo, guarnendo alla fine con le punte di asparagi. Buon appetito.

cp3

Mari&Monti”, la rubrica che vede impegnati Gianfranco Pascucci e Marco Bottega preparare, rispettivamente, l’uno un piatto di pesce e il secondo un piatto dei monti, della montagna. Gianfranco prepara un classico piatto a base di pesce: gli spaghettoni con pannocchie.

Ingredienti:

  • 400 g di spaghetti, 16 pannocchie di mare, 1 zucchina, 1 cucchiaio di olive nere, 3 cipollotti, 6 pomodori ramati, 1 cucchiaio di burro, erbe aromatiche, 1 spicchio di limone marinato, fiori eduli

cp2

Cuociamo gli spaghetti in acqua bollente e salata e li scoliamo al dente. Puliamo le pannocchie che devono essere comperate belle fresche. Per pulire la pannocchia prima la si congela, poi si taglia e si aprirà, quindi la si sfila dal guscio. Facciamo il sugo scaldando in una padella un goccio di olio con uno spicchio di aglio, uniamo una zucchina tagliata a fiammiferi, i cipollotti sbianchiti e tagliuzzati a pezzetti e i fiori di zucca. A parte sciogliamo un pezzetto di burro e uniamo a tostare per 20 minuti gli scarti delle pannocchie a cui uniamo un pochino di brodo vegetale.

cp1

Filtriamo quindi il brodo al burro e mettiamo in infusione i fiori. Mettiamo la pasta nella padella delle zucchine, mantechiamo unendo un po’ di brodo al burro, le olive e i pomodori tagliati a pezzetti e fatti essiccare in forno e quasi ad ultimo uniamo le pannocchie in modo che cuociano appena. Buon appetito.

cp3

Andrea prepara un secondo piatto, gli arrostini annegati, o come si dice nel suo dialetto, i rustin negàa.

Ingredienti:

  • 2 nodini di vitello con l’osso, 300 ml di vino bianco, 100 g di farina di grano tenero, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 patata, 100 g di fagiolini, 100 g di burro, 100 ml di brodo vegetale, olio extravergine di oliva q.b, sale q.b.

cp2

Passiamo i nodini di vitello nella farina, sciogliamo il burro in una padella che sia adatta anche per il forno, poi mettiamo a rosolare fino a renderli belli dorati i nodini di vitello, poi deglassiamo aggiungendo il vino bianco. Inforniamo il tutto a 150° per un’ora e mezza bagnando con del brodo vegetale per evitare di far asciugare troppo la carne.

cp3

Tagliamo a pezzi la carota, il sedano, la patata e le sbollentiamo tutte, lessiamo anche i fagiolini. Una vcolta cotto uniamo le verdure ai nodini. Serviamo la carne con le verdure e il suo fondo di cottura. Buon appetito.

cp1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter