La prova del cuoco – Puntata del 21 marzo 2015 – Tante ricette e rubriche.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 21 marzo 2015, con Antonella Clerici.

cp1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Oggi la puntata inizia alle 12:35 per lasciare spazio alla visita del Papa a Napoli e la relativa Santa Messa in diretta da Piazza Plebiscito. Il tempo dei saluti iniziali e subito al via con Anna Moroni e la sua ricetta della domenica, preparata anche da Marco Di Buono. Anna propone una vera e propria delizia: il Babà salato”, la versione rustica con salumi, olive e formaggio del classico dolce napoletano al rum.

Ingredienti:

  • 500 g di farina, 250 g di patate lessate e schiacciate, 25 g di lievito di birra, 2 uova, 1 bicchiere di latte, 100 g di burro fuso, 200 g di caciocavallo, 150 g di salame napoletano, 2 cucchiai di grana, 200 g di prosciutto cotto
  • Per accompagnare: 1 scarola, 1 spicchio di aglio, 50 g di olive nere, una manciata di capperi sotto sale, uva passa qb, una manciata di pinoli, olio extravergine di oliva

cp2

In una ciotola mettiamo 500 g di farin adi tipo 0, uniamo un cubetto di lievito di birra sbriciolato, le patate lessate e schiacciate, il burro fuso, due uova che prima sbattiamo bene, uniamo il latte e iniziamo ad amalgamare tutto. Uniamo anche due cucchiai di grana e impastiamo bene il tutto con le mani fino ad ottenere un impasto bello liscio. Tagliamo a listarelle le fettine di salame, stessa cosa per il prosciutto cotto e a pezzettini il caciocavallo. Allarghiamo quindi l’impasto e ci inseriamo il salame, amalgamiamo ancora bene tutto, inseriamo il prosciutto cotto, amalgamiamo ancora tutto. Infine mettiamo anche il caciocavallo fatto a pezzettini e amalgamiamo bene ancora tutto. Lasciamo quindi lievitare il composto per almeno un paio di ore, coprendolo con la pellicola affinchè non prenda aria. Imburriamo e ben infariniamo uno stampo a ciambella e mettiamo dentro tutto il composto lievitato.

cp1

Lasciamo di nuovo lievitare per un’altra oretta, quindi inforniamo a 200° già caldo per 10 minuti, poi abbassiamo a 180° e cuociamo altri 35/40 minuti, a forno statico. Lo tagliamo a fettine e serviamo con la scarola che prima sbollentiamo e poi ripassiamo in padella con un goccio di olio extravergine di oliva, uno spicchio di aglio schiacciato e unendo anche una manciata di olive nere, una di capperi dissalati, un pochino di uva passa che prima ammolliamo e una manciata di pinoli, insaporiamo  il tutto e …buon appetito.

babà

Il nostro Lorenzo Branchetti accoglie ora il cuoco Diego Bongiovanni che abbandona per  il suo ruolo nella gara dei cuochi per cucinare da solo, una ricetta ghiotta e originale da presentare in tavola: prepariamo la lasagnetta a pois.

cp2

Ingredienti:

  • Per la sfoglia all’uovo: 200 g di farina, 2 uova, 1 pizzico di sale
  • Per i pois viola: 50 g di farina, 20 g di acqua, 20 g di barbabietola rossa precotta
  • Per i pois arancioni: 50 g di farina, 20 g di acqua, 20 g di carote bollite
  • Per i pois neri: 50 g di farina, 20 g di acqua, 5 g di nero di seppia
  • Per completare: 300 g di classico ragù di carne, 10 g di grana grattugiato

cp3

Prepariamo la classica sfoglia da lasagna impastando la farina con le uova e un pizzico di sale, quindi lasciamo riposare il panetto, lo stendiamo e ritagliamo la sfoglia a rettangoli. Prepariamo ora altri impasti colorati amalgamando la farina con l’acqua e unendo la barbabietola per ottenere il composto viola, le carote lessate per quello arancione e il nero di seppia per quello nero. Con i tre composti colorati formiamo delle piccole palline, le mettiamo a piacere su ogni sfoglia e schiacciamo bene con la mano appiattendole e formando così i pois sulle varie sfoglie.

cp4

Sbollentiamo quindi le sfoglie per qualche istante in acqua bollente e salata, le scoliamo e asciughiamo con la carta assorbente. Componiamo la lasagna alternando uno strato di sfoglia con una cucchiaiata di classico ragù di carne bolognese a una spolverata di grana. Terminiamo con uno strato di sfoglia, senza niente sopra. Inforniamo a 180° per circa 15 minuti. Buon appetito.

cp1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter