La prova del cuoco – Puntata del 24 marzo 2015 – Rubriche e ricette.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 24 marzo 2015, con Antonella Clerici.

c2

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

Antonella raggiunge Mister Alloro, Sergio Barzetti, il maestro di cucina di oggi, che ci propone una delle sue imperdibili ricette, con verdura, frutta o prodotti di stagione, nella sua rubrica dedicata alla cucina creativa. Oggi prepara gli arancini di risotto agli asparagi con cuore filante.

Ingredienti:

  • 250 g di riso Sant’Andrea, 1 mazzo di asparagi bianchi, ½ cipolla rossa, 100 g di formaggio toma Piemontese, 100 g di prosciutto cotto, 50 g di grana, 50 g di burro, 1 bicchiere di latte, farina 00 q.b., 500 g di pane grattugiato, brodo vegetale, olio di semi di arachide, alloro, sale e pepe.

Tostate il riso con la cipolla tritata, gli asparagi, una foglia di alloro e 20 grammi di burro. Bagnate con brodo caldo fino a coprite completamente, salate, pepate, mettete il coperchio e proseguite fino ad ottenere una cottura al dente. Nel frattempo, tagliate a cubetti la toma, e sbriciolate il prosciutto cotto. Se necessario scolate il riso dal liquido in eccesso, lavoratelo con il parmigiano ed il restante burro. Stendete il riso in un vassoio per farlo raffreddare. Formate delle palline di risotto di forma e dimensioni regolari (arancini). Inserite in ciascun arancino un pezzo di toma e il prosciutto. Preparate una pastella con farina e latte (in alternativa acqua) che risulti di consistenza simile a quella del composto per le crespelle. Tuffate gli arancini nella pastella, poi fateli roteare nel pangrattato e friggeteli in olio caldo per qualche minuto, e fino alla doratura desiderata. Scolate e servite accompagnando a piacere.

c3

Antonella raggiunge il simpaticissimo nonchè bravissimo Marco Bianchi, il giovane cuoco nonchè ricercatore che oggi ci insegna a confezionare una ricetta genuina e salutare, per la sua rubrica dedicata alla cucina della salute, che spesso vede protagonisti dei piatti vegetariani. Marco questa volta propone il salmone con capperi yogurt e patate dolci.

Ingredienti:

  • 6 filetti di salmone da 200 g ciascuno, 3 pompelmi, 12 rametti di timo fresco, 1 mazzo di prezzemolo fresco, 350 g di yogurt greco magro, 2 porri, 8 foglioline di menta fresca, 4 patate dolci, capperi sott’aceto q.b., rosmarino fresco q.b., sale q.b., pepe nero macinato q.b., olio extravergine di oliva q.b.

Spremere i pompelmi e versarne la spremuta in una padella antiaderente. Aggiungere i filetti di salmone con la pelle rivolta verso la padella e cospargervi in superficie le foglie di timo e di prezzemolo. Cuocere a fiamma vivace per 10’ circa. In un robot da cucina, frullare lo yogurt con i capperi, i porri (precedentemente tagliati grossolanamente) e la menta fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiustare di sale e pepe. Preriscaldare il forno a 200°. Tagliare le patate con la buccia a cubetti di medie dimensioni, disporle in una teglia con un paio di cucchiai di olio extravergine e il rosmarino, infornarle per circa un’ora, rigirandole a metà cottura e regolando di sale a dieci minuti dal termine.

c4

Gabriele Bonci, che oggi si accompagna al suo maestro, colui che l’ha formato, Piergiorgio Giorilli, ci insegna a preparare, con ingredienti e metodo casalinghi, uno dei prodotti da forno più celebri ed apprezzati, la baguette.

Sciogliere mezzo grammo di lievito di birra in 500 g di acqua tiepida; aggiungere mezzo chilo di farina ed impastare. Lasciare lievitare. Quando il composto inizia a cedere al centro, è pronto per essere utilizzato.

Quindi, unire 1 Kg e 150 g di farina, 7 g di lievito e l’80% di acqua (su un totale di 575 g); a metà impasto, aggiungere l’acqua restante e 32 g di sale. Lasciare riposare per 90 minuti. Ricavare una pagnotta da 180 g e dare la forma di un filone corto. Dopo 10 minuti, allungare. Fare lievitare per 90 minuti, coperto, alla temperatura di 24° circa. Praticare le classiche incisioni e infornare a 240°, abbassare subito dopo a 220 e cuocere per 20-25 minuti, mettendo in forno una ciotola d’acqua.

c1

Dolci dopo il tiggì, la fortunata appendice de La prova del cuoco dedicata alla pasticceria, diventa Dolci prima del tiggì, la rubrica più golosa del programma culinario condotto da Antonella Clerici. Oggi, protagonista della rubrica in questione è Anna Moroni, che prepara la colomba farcita. Ecco la ricetta.

Ingredienti:

  • 1 colomba da 750 g, 3 tuorli, 250 g di ricotta freschissima, 100 g di zucchero semolato, 200 g di frutti di bosco rossi.

Scolate la ricotta dal latticino ancora presente e trasferitela in una ciotola. Montatela con una frusta a mano fino a renderla liscia e gonfia. Aggiungete lo zucchero, poco alla volta, e i tuorli, uno alla volta, continuando a montare con la frusta. Lavate i frutti di bosco, tarnponateli con carta assorbente da cucina.

Comporre il dolce : tagliate la colomba in 3 strati con un coltello adatto. Stendete metà crema di ricotta sulla prima parte, coprite con metà frutti, posizionate il secondo strato, procedete ancora con la crema di ricotta, frutti e ricomponete definitivamente il dolce. Potete sistemare qualche frutto a piacere sulla superficie. Tenete in frigorifero fino al momento di servire.

c5

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter