La prova del cuoco – Puntata del 28 marzo 2015 – Tante ricette e rubriche.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 28 marzo 2015, con Antonella Clerici.

cp1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. La sigla breve introduce Antonella che dopo i saluti iniziali, lascia subito la parola a Luca Montersino, da oggi protagonista di una nuova rubrica, quella dedicata al brunch, ossia alla colazione rinfornzata.

cpu2

L’obiettivo di questa colazione è quella di arrivare sazi fino a cena, saltando quindi il pranzo. Il filo conduttore di questo primo appuntamento è quello della pasta frolla, quindi avremo dei biscotti, questa volta ai cereali, che si prestano per essere inzuppati. Poi abbiamo delle torte da forno, come quelle alle pesche o ai frutti di bosco, ideali per essere abbinati a dei succhi di frutta.

cpu3

Non può poi mancare il pane, in questo caso ai cinque cereali con sopra dei semi di girasole e dei fiocchi di avena, e poi ovviamente non deve mancare la frutta fresca. Luca consiglia un guazzetto di frutta ideale poi da abbinare a dello yogurt magro. Infine una torta salata, una torta Danubio ai funghi pollo e prosciutto.

Iniziamo col fare la pasta brioche, amalgamando la farina con il lievito, il latte, le uova, il burro, lo zucchero e un pizzico di sale. Impastiamo quindi il tutto per parecchi minuti fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e sotoso, lo facciamo riposare sul tavolo, coperto con la pellicola, per almeno 20 minuti, poi formiamo delle palline che farciremo a piacere.

cpu1

Per il ripieno di oggi, in una padella antiaderente sciogliamo una noce di burro con uno spicchio di aglio e uniamo a spadellare i funghi tagliati sottilmente, uniamo poi il petto di pollo tritato, amalgamiamo con il cucchiaio per sgranare la carne, saliamo e pepiamo, poi uniamo del prosciutto cotto tagliato a dadini e facciamo cuocere il tutto. Mettiamo il tutto in una terrina, uniamo del parmigiano grattugiato, un pochino di pangrattato,del prezzemolo tritato e impastiamo bene con le mani formando proprio un composto. Formiamo delle palline che mettiamo in un piattino e le mettiamo a riposare nel frigorifero. Schicciamo quindi le palline di pasta brioche facendole roteare sul tavolo e le farciamo mettendo al centro di ognuna  una pallina di ripieno.

cpu5

Chiudiamo quindi la palla di pasta brioche come se fosse una grande polpetta. Mettiamo le palline in una tortiera, dispondendo la parte della chiusura verso il basso, formando come un fiore. Pennelliamo la superficie con un uovo e facciamo lievitare in frigorifero per una notte intera. Spolveriamo con i semi di sesamo e inforniamo a 180° per 25 minuti.

cpu4

Anna Moroni è pronta per la sua ricetta della domenica, preparata anche da Marco Di Buono. Anna propone una vera  e propria ricetta per il giorno festivo, un piatto davvero completo: la cupola di ziti.

Ingredienti:

  • 350 g di ziti, 1 uovo, 200 g di mozzarella, 4 cucchiai di grana grattugiato, 4 carciofi, 1 spicchio di aglio, 250 g di besciamella, 50 g di pancetta a dadini, pangrattato, 1 scalogno, 30 g di burro, olio extravergine di oliva, sale e pepe

cpu2

Puliamo bene i carciofi togliendo prima il gambo e le foglie più dure esterne, quindi li tagliamo sottilmente. In una padella con un goccio di olio, rosoliamo la scarola tagliata finemente e la pancetta tagliata a cubetti, quindi uniamo le fettine di carciofi e lasciamo cuocere. Infine aggiungiamo la besciamella, quella classica fatta spesso e la mozzarella tagliata a pezzettini e amalgamiamo tutto unendo per finire anche il formaggio grana grattugiato. Lessiamo gli ziti in acqua bollente e salata e li scoliamo al dente.

cpu3

Prendiamo ora un contenitore a zuccotto di 20 cm di diametro, lo imburriamo bene e lo spolveriamo con il pangrattato, nel fondo mettiamo un dischetto di carta da forno, passiamo gli ziti nell’uovo sbattuto con un goccio di acqua e li disponiamo bene a spirale nello zuccotto, fino a riempirlo quasi a metà. Versiamo quindi il composto di carciofi, schiacciamo bene e ultimiamo con gli ziti. Schicciamo bene, spolveriamo con il pangrattato e inforniamo a forno già caldo a 180° per 30 minuti. Lo sformiamo e …buon appetito.

cpu1

Lorenzo Branchetti conduce lo spazio dedicato alla maestra in cucina che, come ormai da tradizione, il sabato, è di Natalia Cattelani, che introduce la rubrica Cucina in famiglia in cui, cucinando una ricetta adatta appunto a tutta la famiglia, dai più grandi ai più piccoli, oggi propone il pan soffice di Pasqua.

Ingredienti:

  • 500 g di farina 0, 1 cucchiaio di zucchero semolato, 1 cucchiaio e mezzo di sale, 50 g di burro, 2 uova, 200 g di latte, 10 g di lievito di birra disidratato
  • Per il ripieno: 120 g di prosciutto cotto di Praga, 120 g di provolone piccante, semi di sesamo per decorare

cpu2

Per l’impasto mettiamo in un pentolino metà dose di latte e ci aggiungiamo dentro a sciogliere il burro, nel restante latte ci uniamo il lievito di birra in polvere unendo anche un pochino di zucchero. Mettiamo in una ciotola la farina, versiamo il composto di latte e burro, uniamo le uova che prima rompiamo e sbattiamo leggermente., l’altra parte di latte con il lievito, lo zucchero, un pizzico di sale e impastiamo bene tutto. Formiamo una palla e la lasciamo lievitare a temperatura ambiente per un’ora e mezzo.

cpu1

Teniamo da parte un terzo dell’impasto, con il restante ritagliamo venti palline, che tiriamo a linguette col mattarello e farciamo con il formaggio che grattugiamo e con il prosciutto cotto di Praga tagliato a pezzettini molto finemente, chiudiamo a mezzaluna e arrotoliamo su se stessa. Le venti roselline ottenute le mettiamo come fossero il corpo di un agnello, con il composto tenuto da parte facciamo la testa, le orecchie e le zampine, spennelliamo con latte e olio, sopra alle roselline mettiamo i semi di sesamo, lo lasciamo riposare per 40 minuti e quindi lo inforniamo a 180° a forno statico per 30 minuti. Buon appetito.

cpu3

Marco non sta più nella pelle, perchè è’ arrivato il momento del dolce, pensato e preparato dalle abilissime mani del pasticcere dei pasticceri, Sal De Riso, che oggi ci regala una ricetta dal sapore unico, ovviamente da lui pensata e realizzata: il soffiato di pastiera. Si tratta di una versione al cucchiaio, quindi senza bisogno di cottura in forno della classica celeberrima pastiera. Essendo in pratica la classica pastiera, ma presentata in modo diverso, qui gli ingredienti nel dettaglio.

cpu2

Iniziamo facendo la pasta da frolla classica che mettiamo in uno stampo di alluminio rotondo usa e getta, per poter bucare intorno e al centro sia la frolla che il contenitore e facciamo la classica cottura in bianco in forno. Prepariamo il soffiato di pastiera mettendo in una ciotola la ricotta e lo zucchero, una bacca di vaniglia, amalgamiamo tutto con una frusta elettrica, uniamo il grano cotto prima mantecato con un po’ di latte, un pizzico di cannella, dei cubetti di arancia candita, il tuorlo d’uovo pastorizzato con lo zucchero ossia una sorta di zabaione, della gelatina in fogli fusa e amalgamiamo tutto. Alleggeriamo con la panna semimonatata e amalgamiamo bene dal basso verso l’alto.

cpu3

Sulla frolla cotta mettiamo uno strato di arance semicandite, uno strato di crema di pastiera, sopra mettiamo un disco di pan di spagna classico, inzuppiamo con un  liquore all’arancio, ultimiamo con un altro strato di crema di pastiera, livelliamo bene  mettiamo in abbattitore o anche nel frigorifero. Infine spalmiamo sopra un po’ di sciroppo di arance semicandite e decoriamo con scorze di arancia candita e dei biscottini classici di pasta frolla e zucchero caramellato. Buon appetito.

cpu1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter