La prova del cuoco – Puntata del 6 aprile 2015 – Speciale Pasquetta.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 6 aprile 2015, con Antonella Clerici.

pp2

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.  Dopo la consueta sigla e i saluti iniziali, in una puntata registrata ma in cui viene interpretata la diretta come se tutti a Pasquetta fossero in studio quando invece sono in giro per il mondo, ad aprire la puntata è Beppe Bigazzi con la sua rubrica La conoscenza fa la differenza.

pp1

Questa volta Bigazzi parla di salumi, ideali da portare nei vari pincnic e da abbinare a del pane rigorosamente sciapo, ossia senza sale, per far sì che si senta il sapore dei vari salumi che devono essere rigorosamente di qualità. E’ ideale anche il pane nero, quello integrale. Sconsiglia poi quelle pseudo torte salate che hanno al loro interno i salumi, perchè per lui sono tutto tranne che buone, ma si sa è la sua opinione, condivisibile o meno, ma da rispettare.

p1

Si sta leggeri (?!), il lunedì, con Alessandra Spisni… Come noto, alla cuoca bolognese piace mangiare, e bene, e di certo non ci prepara un piatto dietetico, ma un piatto godurioso, consistente e anche molto allegro alla presentazione, questi infatti sono gli ingredienti di grande successo della simpaticissima cuoca, che questa volta propone  crescentine fritte.

Ingredienti:

  • 500 g di farina, 1 bustina di lievito, 15 g di sale, 2 cucchiai di panna liquida fresca, latte fresco intero qb, 500 g di strutto per friggere
  • Per farcire: 100 g di prosciutto crudo, 100 g di emmenthal, 100 g di cicoria, 100 g di bietola, 100 g di spinaci, 100 g di pecorino grattugiato, 1 cipolla, 1 mozzarella, trito di maggiorana e origano e basilico

pp1

Iniziamo ovviamente dall’impasto amalgamando la farina con il sale, il lievito chimico, ossia bicarbonato con ammoniaca alimentare, la panna liquida e il latte e impastiamo bene tutto. Questa è la base per le crescentine, che poi potremo farcire anche a piacere, a seconda dei gusti. Non verrà un composto bello liscio per via del lievito chimico. Copriamo il panetto con la pellicola trasparente e lo lasciamo lievitare. Quindi stendiamo con il mattarello, ritagliamo dei rettangoli. In questo caso tritiamo con la mezzaluna le verdure, ossia bietole, cicorie e spinaci precedentemente lessate e strizzate.

pp2

Tagliamo a pezzettini anche l’emmenthal e la mozzarella e le fette di prosciutto crudo. Farciamo i vari rettangoli fatti a piacere, ad esempio con prosciutto crudo e emmenthal oppure con spinaci e mozzarella, o ancora con verdure e pecorino, o comunque combinando gli ingredienti a piacere. Richiudiamo ogni triangolo a mezzaluna, sigilliamo bene e i bordi e li friggiamo nello strutto bollente. E’ importante usare lo strutto per friggerle. Buon appetito.

pp3

Il giorno di Pasquetta è per antonomasia quello delle gite fuori porta, il giorno ideale per iniziare i primi picnic della bella stagione e per stare all’aria aperta con amici e parenti, e non poteva di certo mancare la ricetta ideale di Anna Moroni, adatta alla giornata odierna: facciamo la corona di Pasqua.

Ingredienti:

  • Per l’impasto: 135 g di farina, mezzo panetto di lievito di birra, 75 g di acqua
  • Per il 2° impasto: 400 g di farina 0, 3 cucchiai di grana grattugiato, 120 g di latte, 1 uovo e mezzo, 1 cucchiaino di sale, 120 g di burro morbido
  • Per il ripieno; 1 caprino, 2 zucchine, 200 g di pasta di salsiccia al finoccchio
  • Per la lucidatura: 1 uovo sbattuto con il latte

pp2

Iniziamo facendo il lievitino, quindi in una ciotola mettiamo 135 g di acqua, sbricioliamo mezzo cubetto di lievito di birra fresco, uniamo 75 g di acqua e impastiamo bene tutto. Lasciamo lievitare per circa 30 minuti, fino a quando il composto sarà raddoppiato. A questo punto trasferiamo tutto in una ciotola grande, aggiungiamo 120 g di  latte, un uovo e mezzo o due, 3 cucchiai di grana, 400 g di farina, 120 g di burro a temperatura ambiente, appena un pizzico di sale e amalgamiamo bene tutto. Lasciamo lievitare il panetto ottenuto, poi lo dividiamo in due parti e le stendiamo per il lungo con il mattarello.

pp3

Sbucciamo e grattugiamo le zucchine e le amalgamiamo con il caprino fresco, farciamo con questo composto la prima metà di impasto stesa e sull’altra mettiamo la pasta di salsiccia al finocchio. Imburriamo una tortiera da ciambella, arrotoliamo i due composti per il lungo, li spennelliamo con il burro fuso e li tagliamo a pezzetti.

pp1

Li mettiamo nella tortiera alternando i due gusti formando una corona, lucidiamo con uova e latte e inforniamo per 10 minuti a 200° già caldo, poi abbassiamo a 180° e cuociamo altri 20/25 minuti. Buon appetito.

pp1

Antonella si cimenta in prima persona ai fornelli, nello spazio che prima era di Casa Clerici ed ora si chiama più semplicemente Le ricette di Antonella, come il nuovo libro della conduttrice. Quest’oggi, un altro piatto semplice e veloce ma molto gustoso, stavolta un secondo piatto: gli involtini allo zenzero.

pp2

Ingredienti:

  • 1 carota, 8 fettine di lonza di maiale, 6 cm di zenzero fresco, mezza cipolla rossa, farina qb, 2 cucchiai di salsa di soia, cannella in polvere, olio extravergine di oliva, sale

pp1

Tagliamo la carota a fettine, battiamo bene le fette di lonza di maiale col batticarne, le saliamo e mettiamo sopra ad ogni fetta un po’ di zenzero grattugiato, mettiamo sopra qualche fettina di carota, arrotoliamo formando gli involtini che fissiamo con lo stecchetto. In una pentola scaldiamo tre cucchiai di olio extrevergine di oliva, aggiungiamo lo zenzero rimasto tagliato a epzzetti e la cipolla tagliata finemente, infariniamo gli involtini e li aggiungiamo in padella. Li facciamo rosolare, sfumiamo con la salsa di soia e mezzo bicchiere di acqua. Copriamo e li lasciamo cuocere per 15/20 minuti. Infine mettiamo un pizzico di cannella e li serviamo con il sughetto di cottura. Buon appetito.

pp3

Dolci dopo il tiggì, la fortunata appendice de La prova del cuoco dedicata alla pasticceria, è diventata Dolci prima del tiggì, la rubrica più golosa del programma culinario condotto da Antonella Clerici. Oggi, protagonista della rubrica in questione è Ambra Romani, che prepara i whoopies al limone e lampone.

Ingredienti:

  • Per la base alla vaniglia: 200 g di farina, 30 g di farina di riso, 80 g di amido di mais, 120 g di zucchero, 100 g di burro, 1 uovo, 1 cucchiaino di lievito in polvere, mezzo cucchiaino di bicarbonato, 100 ml di panna fresca, mezzo cucchiaino di succo di limone, vaniglia borbon in polvere qb, la scorza grattugiata di un limone, un pizzico di sale, colorante alimentare rosso e giallo in gel qb
  • Per la farcitura: 340 g di burro morbido montato, 340 g di formaggio fresco spalmabile, 150 g di zucchero a velo, il succo e la scorza grattugiata di un limone, 1 barattolo di marmellata di limoni, 1 barattolo di confettura di lamponi
  • Per decorare: 2 vaschette di lamponi, menta fresca qb, zucchero a velo qb

pp2

Con le fruste o nella planetaria mettiamo il burro morbido, uniamo lo zucchero, lavoriamo con le fruste, quindi mentre la planetaria è in azione uniamo la vaniglia in polvere, uniamo metà della panna acida, ossia panna a cui prima uniamo un goccio di limone ottenendo uno yogurt che lasciamo riposare 30 minuti nel frigorifero, tutta la farina, azioniamo la planetaria, uniamo l’uovo.

pp3

Fermiamo la planetaria e uniamo l’altra metà della panna acida, la farina di riso, il lievito, l’amido e un pizzico di sale, la scorza grattugiata di un limone e amalgamiamo tutto con la planetaria. Dividiamo il comosto in due e ad uno uniamo il gel alimentare rosso e all’altro quello giallo e li amalgamiamo bene. Con lo spallinatore del gelato facciamo delle palline con i due composti e li mettiamo su una placca foderata con carta da forno,  distanti l’uno dall’altro. Li inforniamo a 175° per 12/14 minuti.

pp1

Per il ripieno in una ciotola mettiamo il burro che prima montiamo a spuma, un pizzico di vaniglia, scorza e succo di limone e amalgamiamo bene, aggiungiamo lo zucchero a velo, mescoliamo e quando si sarà formata una bella crema mettiamo il formaggio spalmabile, quindi mescoliamo energicamente. Farciamo i whoopies a due a due con il composto fatto e alternativamente con marmellata di limoni e confettura di lamponi. Li spolveriamo con lo zucchero a velo e guarniamo con foglie di menta e lamponi freschi. Buon appetito.

pp1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter