La prova del cuoco – Puntata del 17 settembre 2015 – Diretta e ricette.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Anteprima con Antonella alle prese con l’almanacco del giorno, poi la sigla ed ecco l’inizio della puntata. I saluti e il via con Chi batterà gli chef?, rubrica che quest’anno ci accompagna tutti i giorni. La coppia in gara questa settimana è formata da due simpatiche donne, suocera e nuora, Mirella e Valentina.

pdc1

I primi due giorni hanno perso, poi dopo che Carlo Cambi, il giudice di questa settimana, ha chiesto loro di dare un qualcosa in più e di lasciarsi andare ieri lo hanno conquistato e hanno vinto. Oggi se la devono vedere con Marco Parizzi, gli ingredienti che hanno portato sono: cubetti di ghiaccio, cipolla a listarelle, succo e polpa di arancia, alloro, pinoli, prezzemolo, parmigiano, pesce spada, mollica di pane, limone, sedano, carota, finocchio e con essi preparano gli involtini di pesce spada con insalatina, mentre lo chef propone gli spiedini di pesce spada con verdure all’acqua. Il giudice Carlo Cambi, per rendere la sfida più sfiziosa, decide di introdurre anche un ingrediente a sorpresa che dovranno usare nella ricetta: la stracciata di burrata.

pdc2

Un ingrediente particolare che, secondo Carlo, da come viene usato in quelle ricette può dare solo due esiti ossia un piatto straordinario oppure un piatto per niente buono. Carlo assaggia, sostiene le signore se la siano cavata bene con la burrata, ma la cottura del pesce spada è essenziale e Marco lo ha cotto perfettamente, quindi la vittoria va allo chef.

pdc3

Sulle note di un meraviglioso valzer ecco la nostra sfoglina Alessandra Spisni che stamattina si sono ribellate alla ricetta iniziale che prevedeva la lasagna di mare e hanno vinto visto che ora preparano la lasagna rossa con pomodoro e formaggi. Le dosi degli ingredienti non vengono rese note. Prepariamo la sfoglia classica impastando la farina con le uova e unendo anche un pochino di doppio o triplo concentrato di pomodoro, quindi stendiamo il panetto col mattarello e sbollentiamo la sfoglia in acqua bollente e salata per qualche secondo, la togliamo, la immergiamo in acqua e ghiaccio e la asciughiamo. Facciamo la lasagna alternando in una teglia strati di sfoglia con della classica besciamella e pezzetti di formaggio a piacere, spolverando anche di parmigiano. La inforniamo a 180° per circa 20 minuti.

pdc2

Sergio Barzetti, dopo il risotto di ieri, è pronto a stupire con un’altra delle sue ricette, questa volta un secondo piatto, le cotolette di tacchino al tarallo.

Ingredienti:

  • 500 g di polpa di petto di tacchino, 250 g di funghi porcini, 200 g di taralli cotti al vapore, 80 g di spinacini novelli, 3 uova, 2 limoni non trattati, 3 cucchiai di farina, 5 cucchiai di olio, 4 foglie di salvia, 1 cucchiaio di senape, 120 g di burro chiarificato, sale e pepe bianco

pdc3

Tagliuzziamo la salvia, in una ciotola rompiamo le uova e uniamo la salvia semitritata, sbattiamo bene unendo un goccio di acqua. Mescoliamo la farina con i taralli frantumati. Impaniamo le fette di petto di tacchino prima nelle uova con la salvia, poi nel composto di farina e taralli. Le cuociamo in padella con il burro chiarificato caldo.

pdc4

Spremiamo un limone, al succo uniamo l’olio, un cucchiaio di senape e frulliamo ad immersione. Affettiamo sottilmente i funghi porcini, aggiungiamo gli spinacini novelli, li condiamo con un po’ di salsina fatta, sale e pepe. Serviamo le cotolette su un letto di insalatina fatta. Buon appetito.

pdc5

Antonella vuole un monopattino, perchè lo studio è grande quest’anno e lo deve attraversare tutto per raggiungere Anna Moroni, alle prese come ogni giovedì, con u suoi fondamentali di cucina. Ci insegna oggi a fare le verdure ripiene.

Ingredienti:

  • 2 patate medie, 2 zucchine grandi, 1 melanzana viola, 2 cipolle bianche piatte, 2 pomodori ramati, 1 peperone giallo, 20 g di funghi secchi, 20 g di pinoli, 2 fette di pancarrè, 2 uova, 2 filetti di acciuga, grana grattugiato, foglie di basilico, 1 spicchi di aglio, latte qb, olio extravergine di oliva, sale e pepe

pdc1

Sbollentiamo per 7 minuti tutte le verdure in acqua bollente e salata poi le immergiamo in acqua e ghiaccio. Le tagliamo a metà e le svuotiamo, mettiamo le varie polpe nel mixer e le frulliamo. Facciamo ora due ripieni. Per il primo ripieno in una ciotola schiacciamo le patate lessate, uniamo il basilico, il formaggio grana, metà della polpa frullata, un uovo e amalgamiamo bene tutto.

pdc2

Per il secondo ripieno mettiamo l’altra metà dose della polpa di verdure tritata, il pane in cassetta bagnato nel latte e strizzato, i funghi porcini bagnati e tritati, i pinoli, un’acciuga, un po’ di formaggio grana, uno spiacchio di aglio e un uovo, sale e amalgamiamo bene. Mettiamo le verdure sbollentate in due teglie, le riempiamo a piacere con i due ripieni fatti.  Inforniamo a 180° per 20/25 minuti,  facendole poi gratinare per 5 minuti. Buon appetito.

pdc3

E’ il momento adesso di Dolci prima del tiggì, e a realizzarli quest’oggi è Cesare Marretti che propone il melone al porto con mousse di cioccolato bianco.

Ingredienti:

  • 1 melone, 33 cl di Porto, 50 cl di liquore brasiliano, 700 g di zucchero semolato, 50 g di zucchero di canna, 3 lime, 500 g di cioccolato bianco, mezzo litro di panna, 1 mazzetto di menta

Fondiamo il cioccolato a bagnomaria, montiamo la panna, scaldiamo in un pentolino il Porto con lo zucchero, tagliamo a metà il melone, lo puliamo e con lo scavino ne ricaviamo delle palline, mettiamo le palline in una ciotola, uniamo lo zucchero e il Porto scaldato, amalgamiamo.

pdc1

Tagliamo a fettine il limne, uniamo lo zucchero di canna, lo zucchero semolato, il mazzetto di menta e pestiamo il tutto unendo anche il liquore brasiliano. Alla panna uniamo un po’ di menta, scorza di lame e un po’ di cioccolato bianco, amalgamiamo e lasciamo riposare in frigorifero. Col resto di cioccolato facciamo degli strati su della carta da forno e poi mettiamo nel congelatore in modo da formare poi delle cialde. Componiamo il dolce mettendo alla base un po’ di mousse e sopra cialde di cioccolato e foglioline di menta.  Riempiamo poi il melone che abbiamo svuotato con le palline di melone al Porto. Buon appetito.

pdc2

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Yohn Reghefan con il campione Michele e nel peperone Natale Giunta con la sfidante Francesca. Sempre due i panieri di ingredienti segreti a disposizione, il campione sceglie quello per la sua squadra e si scoprono così i vari ingredienti, segue qualche minuto di tempo per pensare a cosa realizzare. Parte la gara e l’attenta giuria composta da Fede, Tinto e la Stefanelli osserva tutto, prima di assaggiare. Sono confusi perchè ci sono stati squilibri nei piatti ed errori tecnici, premiamo il piatto più creativo, quello del pomodoro. Michele si conferma campione, ma non vince i soldi in palio.

pdc1

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter