La prova del cuoco – Puntata del 8 ottobre 2015 – Ravioli della Spisni, cotolette di Barzetti, gnocchi della Moroni, crostata di Facchini.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

pdc1

Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica  in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata. Il primo piatto, quello che sarà poi ultimato per la tavola di fine puntata delle 13:30, anche oggi viene preparato dalla regina delle sfogline, Alessandra Spisni, che questa volta ci delizia con i ravioli rossi con salsa di mele.

Ingredienti:

  • 450 g di farina per sfoglia, 4 uova, 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro
  • 200 g di ricotta, 200 g di gorgonzola dolce, 100 g di mascarpone, 500 g di mele golden, 1 scalogno invernale, 1 spicchio di aglio, 50 g di burro, 200 g di latte fresco intero, origano secco a piacere, olio extravergine di oliva, sale e pepe

pdc1

Prepariamo la sfoglia per i ravioli impastando la farina con le uova e il doppio concentrato di pomodoro. Lasciamo riposare il panetto e poi lo stendiamo con il mattarello ottenendo una sfoglia abbastanza sottile. Per il ripieno in una boulle mettiamo la ricotta setacciata, il gorgonzola tagliato a pezzettini e il mascarpone e amalgamiamo bene il tutto. Facciamo la salsa alle mele: in una padella sciogliamo il burro e uniamo l’aglio e lo scalogno tritati e li facciamo rosolare, uniamo le mele sbucciate e tagliate a fettine sottili, saliamo, pepiamo, uniamo un pochino di origano, facciamo rosolare, poi aggiungiamo il latte e facciamo cuocere dolcemente ottenendo una salsa. Ritagliamo la sfoglia a rettangolini, li farciamo con i formaggi amalgamati, quindi li chiudiamo formando i ravioli che lessiamo in acqua bollente e salata. Li scoliamo e li condiamo con la salsa di mele. Buon appetito.

pdc2

 Antonella raggiunge ora i due ragazzi siciliani, Stefano e Luca, protagonisti questa settimana di Chi batterà gli chef?. Dopo due vittorie e ahiloro una sconfitta, oggi cercano di battere il granduca di Parma, Marco Parizzi. Avendo portato:1 filetto, 1 cipolla rossa, prosciutto crudo di Parma, rosmarino, zucchero, bacche di ginepro, Marsala, burro, limone e arancia, preparano il filetto Rigoletto, mentre lo chef con tutti gli stessi ingredienti propone la tagliata di agrumi con marmellata di cipolle.

pdc2

Il giurato della sfida questa settimana è Paolo Massobrio, e come tutti i giovedì, il giurato vuole scombussolare la gara aggiungendo un ingrediente segreto da inserire obbligatoriamente nelle ricette: le acciughe sotto sale. Lo chef allora cambia la ricetta e anzichè la marmellata di cipolle prepara l’insalata di cipolle. Arriva il momento per Massobrio di assaggiare, ha trovato vincente l’utilizzo delle acciughe per gli sfidanti, quindi i due ragazzi vincono la sfida.

pdc3

Mr Alloro, alias Sergio Barzetti, anche stavolta non sta più nella pelle perchè vuole giustamente cucinare, proponendo stavolta un secondo piatto: la cotoletta di vitello con zola e sedano croccante.

pdc1

Ingredienti:

  • 500 g di lombata di vitello, 5 coste di sedano con foglie fresche, 200 g di gorgonzola, 2 mele ambrosia o annurche
  • Per la panatura: 3 uova, 3 cucchiai di fiocchi di mais, 2 cucchiai di fiocchi di avena, 2 cucchiai di riso soffiato, farina di polenta istantanea, farina di riso integrale, burro chiarificato, mezzo limone

Mettiamo nel mixer i fiocchi di mais, quelli di avena, il riso soffiato, la farina di polenta  e frulliamo il tutto lasciandola o tritata grossolanamente oppure tritata finissima. Tagliamo a pezzettini le mele tenendo la buccia. Sbattiamo le uova con un goccio di acqua, prendiamo i pezzi di lombata di vitello e le impaniamo passandole nella farina di riso, poi nelle uova sbattute e infine nella panatura fatta nel mixer.

pdc4

Quindi le cuociamo in una padella antiaderente in cui prima scaldiamo il burro chiarificato. Una volta ben cotte asciughiamo bene le cotolette, le serviamo mettendo sopra ad ognuna  una fetta di gorgonzola, qualche pezzettino di mela e sedano a tocchetti. Buon appetito.

pdc2

Tutti a scuola, perchè come ogni giovedì Anna Moroni sale in cattedra proponendo le sue lezioni, per insegnare a tutti quanti ancora non sappiano destreggiarsi ai fornelli i fondamentali di cucina. Il tema di oggi riguarda gli gnocchi al sugo di  pomodoro.

Ingredienti:

  • 1 kg di patate a pasta gialla, 300 g di farina di grano duro, 1 uovo, 2 cucchiai di grana, noce moscata
  • Per la salsa: 300 g di pelati S.Marzano, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 1 spicchio di aglio, 500 g di pomodori maturi, olio Evo, basilico e timo
  • Per aromatizzare: olio Evo e basilico, sale e pepe

pdc1

Lessiamo con la buccia, partendo dall’acqua fredda e salata, le patate a pasta gialla. Una volta ben cotte le scoliamo, le sbucciamo e le schiacciamo subito con lo schiacciapatate. Poi una volta raffreddate, le impastiamo aggiungendo la farina0 che è quella a grano duro, un uovo, un pizzico di noce moscata e un pochino di grana.

pdc2

Per la salsa facciamo il classico soffritto di sedano, carota e cipolla e uno spicchio di aglio, aggiungiamo i pomodori freschi, basilico e timo a piacere e  lasciamo ben cuocere (se invece utilizziamo i pelati aggiungiamo anche un pochino di zucchero), poi quando sono cotti passiamo al passatutto. Dividiamo l’impasto fatto in più parti, formiamo come dei grossi grissini che ritagliamo a pezzetti formando gli gnocchi. Li lessiamo in acqua bollente e salata, appena vengono a galla li scoliamo e li condiamo con il sugo di pomodoro e spolveriamo con il grana. Buon appetito.

pdc2

Dolci prima del tiggì, la rubrica appunto dedicata al momento più goloso, quello del dolce, vede oggi protagonista lo chef Riccardo Facchini, che prepara una deliziosa e particolare crostata di pere.

Ingredienti:

  • Per la pasta frolla: 250 g di farina00, 150 g di burro, 100 g di zucchero a velo, 40 g di tuorli d’uovo ossia 2, 1 bacca di vaniglia, 2 g di sale, scorza grattugiata di un limone
  • Per le pere: 1 kg di pere Williams, 150 g di zucchero semolato, 50 g di burro
  • Per guarnire: 50 g di confettura di albicocche, menta fresca e acqua qb

pdc1

Per prima cosa bisogna fare la pasta frolla, nel classico modo, ossia amalgamando bene il burro con lo zucchero, quindi uniamo i due tuorli, poi la farina, lo zucchero a velo, la bacca di vaniglia, un pizzico di sale. Lasciamo riposare, la stendiamo bene spessa 5 millimetri e foderiamo una tortiera.  Sbucciamo le pere e le tagliamo a metà conservando il picciolo, eliminiamo la parte del torsolo con uno scavino. Prendiamo una padella antiaderente, la scaldiamo bene e la cospargiamo alla base di zucchero semolato facendo così un caramello secco, una volta sciolto abbassiamo la fiamma e aggiungiamo il burro aggiungendo, mescoliamo bene, aggiungiamo la scorza di limone e mettiamo a cuocere le pere.

pdc1

Iniziamo a farle cuocere dalla parte del taglio e le cuociamo per 5 minuti in ogni lato, poi le lasciamo raffreddare. Eliminiamo il picciolo e le tagliamo a fettine. Farciamo la frolla disponendo sopra le fettine di pera. In una casseruola facciamo fondere la confettura di albicocche con un pochino di acqua. Decoriamo la torta con i piccioli e la inforniamo a 180° per 30 minuti. Infine la lucidiamo con la confettura sciolta. Decoriamo con foglioline di menta. Buon appetito.

pdc2

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro GianPiero Fava con la campionessa Ambra e nel peperone Renato Salvatore con la sfidante Valentina. Alla campionessa il compito di scegliere tra i due disponibili, il paniere di ingredienti segreti per la squa squadra. Vengono così scoperti gli ingredienti a disposizione e la gara si svolge sotto l’occhio vigile, il palato raffinato ma anche le varie battute del trio composto da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli. E per la sua manualità in cucina, la giuria decide di premiare ancora una volta la campionessa del pomodoro, che stavolta non vince i soldi in palio.

pdc1

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter