La prova del cuoco – Puntata del 28 ottobre 2015 – I tortellini di Facchini, l’arrosto di Messeri, la frittata di pasta di Anna Moroni.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

c10

Subito dopo la sigla Antonella raggiunge Riccardo Facchini, il giovane cuoco spesso protagonista de La gara dei cuochi, oggi protagonista de La ricette del giorno, quella da preparare per le 13:30. Riccardo, bolognese doc, prepara un classico della cucina emiliana: i tortellini panna prosciutto e piselli.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 500 g di farina, 5 uova
  • Per la farcia: 250 g di lombo di maiale, 250 g di prosciutto crudo dolce, 250 g di mortadella, 300 g di formaggio grana stagionato, 1 noce di burro, 2 uova, sale e pepe qb, noce moscata
  • Per il condimento: 500 ml di panna fresca, 180 g di formaggio grana stagionato, 150 g di prosciutto cotto (fetta intera), 150 g di piselli gelo, sale e pepe qb

c3

Facciamo la sfoglia impastando la farina con le uova, poi la stendiamo con il mattarello. Otterremo una sfoglia bella gialla vista la grande quantità di uova utilizzate rispetto alla farina. Con il tagliapasta ritagliamo la sfoglia a piccoli quadratini. Prepariamo il ripieno e mettiamo a rosolare il lombo di maiale in una padella antiaderente con una noce di burro, mettiamo nel mixer il prosciutto, la mortadella, uniamo anche il lombo di maiale, il formaggio grattugiato tipo grana,, un uovo, un pizzico di noce moscata, sale e pepe e frulliamo bene il tutto.

pdc2

Formiamo con il composto ottenuto dei vermicelli, prendiamo a piccoli pezzetti e li disponiamo al centro di ogni quadratino di sfoglia. Chiudiamo a metà ogni quadratino, poi chiudiamo i bordi ottenendo così i tortellini che lessiamo in acqua bollente e salata. Per il sugo mettiamo la panna fresca in una padella antiaderente, la facciamo ridurre e uniamo i piselli, due manciate di formaggio grana e lasciamo andare qualche minuto. Scoliamo i tortellini e li condiamo con il sugo fatto. Buon appetito.

c11

Angela e Katia, le concorrenti di questa settimana di Chi batterà gli chef? oggi se la devono vedere con la regina dei dolci, Ambra Romani. Le concorrenti preparano un dolce tipico della loro regione, la Puglia, il cappello del prete, un dolce tipo tiramisù, avendo portato dei biscotti secchi, cioccolato a scaglie, caffè in polvere, burro morbido, zucchero a velo, liquore al cioccolato, caffè freddo. Ambra, invece, prepara uno scrigno di cioccolato con mousse al caffè.

pdc3

La giurata Paola Ricas si trova in difficoltà, perchè abbiamo da una parte un piatto della tradizione, dall’altro un dolce meraviglioso. Stavolta decide di premiare la tradizione, quindi vincono le sfidanti.

pdc4

Torniamo indietro nel tempo, immergiamoci nei primi decenni dello scorso secolo, quindi in compagnia di Luisanna Messeri torniamo nostalgici nel passato nella rubrica del C’era una volta,  attingendo ad un ricettario di una nobildonna. C’era una volta… l’arrostino con le noci.

Ingredienti:

  • 1 kg di vitella aperta in una sola grande fetta sottile, 250 g di prosciutto cotto, 250 g di fontina in un solo pezzo, 1 mazzo di prezzemolo, 150 g di gherigli di noci, 1 l di latte, 100 ml di panna, 2 pere di William mature, 1 barattolo di tritatino di sale, pepe nero, rosmarino, salvia e aglio, alloro, sale e pepe, olio evo, 4 patate lesse

c6

Battiamo bene con batticarne la fetta di vitella o di manzo, quindi la apriamo sulla carta da forno, mettiamo sopra le fette di prosciutto cotto, delle fettine di fontina, fettine sottili di pere Williams con la buccia,metà dose dei gherigli di noci tritati al coltello, il prezzemolo sminuzzato con le forbici, un pizzico di sale e di pepe. Chiudiamo arrotolando bello stretto e leghiamo bene con lo spago. E qui Antonella ha difficoltà, Luisanna pure, quindi interviene Facchini in loro aiuto.

pdc1

Scaldiamo una casseruola bella capiente con abbondante olio, uniamo l’arrotolato fatto e lo rosoliamo bene da tutti i lati, mettiamo il trito dei vari aromi, aggiungiamo un litro di latte, uniamo l’altra metà di gherigli di noci, copriamo col coperchio e lasciamo cuocere per un’ora e mezza. Tagliamo quindi l’arrosto a fette, lo serviamo su un letto di fette di patate lessate e irroriamo con la salsa di cottura a cui prima uniamo gli altri gherigli di noci e frulliamo ad immersione. Buon appetito.

pdc2

Annina Moroni, sempre adatta a tutte le occasioni, raccomanda: “ti sei lavata le mani tesoro?!“; poi, accoglie Antonella promettendo, per la sua rubrica dedicata agli sfizi, un piatto del recupero golosissimo, di antica tradizione. Prepariamo quindi una ghiotta frittata di pasta.

Ingredienti:

  • 500 g di spaghetti, 4-5 uova, 80 g di salame napoletano a pezzetti, 100 g di provolone, 40 g di pecorino grattugiato, olio extravergine di oliva, sale e pepe

c9

Prendiamo gli spaghetti avanzati, o un altro tipo di pasta, oppure li lessiamo al dente, scoliamo e oleamo leggermente. In una boulle rompiamo le uova, le saliamo, pepiamo, mettiamo il pecorino e le sbattiamo bene, quindi aggiungiamo la pasta e amalgamiamo bene.

pdc3

In una padella antiaderente scaldiamo un goccio di olio, versiamo metà composto di pasta facendo uno strato, mettiamo sopra il provolone e la provola tagliati a dadini oppure qualsiasi altro formaggio che abbiamo a disposizione come fontina, taleggio e altri, mettiamo il salame tagliato a pezzetti e infine l’altra parte di pasta, facendo così un altro strato. Cuociamo a fiamma media per 15 minuti, girando la frittata a metà cottura. Buon appetito.

c8

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Mauro Improta con il campione Cristian e nel peperone Luigi Gandola con lo sfidante Remo. Il campione sceglie il paniere di ingredienti segreti che vuole per la sua squadra, li vedono, il tempo di pensare a come utilizzarli e parte la gara. Anche stavolta la giuria composta da Fede, Tinto e la Stefanelli è spaccata, perchè hanno trovato delle imprecisioni da parte di entrambe le squadre, quindi votano singolarmente: Tiziana il peperone, Fede e Tinto per il pomodoro che quindi vince. Decisamente immeritatamente Cristian si conferma campione, vincendo anche i soldi in palio.

pdc4

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter