La prova del cuoco – Puntata del 30 ottobre 2015 – Alette di pollo di Anna Moroni, zucca e baccalà di Pascucci, crema catalana, panini di Reponi.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata. 

c8

 Antonella dopo aver percorso lo studio sullle note della sigla, è pronta ad assistere alla preparazione della ricette delle 13:30 che, come ogni venerdì, è territorio di Annina Moroni, che prepara un piatto dai profumi orientali. Facciamo le  alette di pollo allo zenzero.

c3

Ingredienti:

  • 1 kg di ali di pollo, 2 limoni, timo e salvia, 1 mazzetto di erba cipollina, 1 radice di zenzero, 1 cucchiaio di salsa di soia, 150 g di farina, 150 g di fecola, 100 g di birra, 100 g di acqua frizzante, olio evo, olio di arachide per friggere, sale e pepe

Laviamo per bene ed asciughiamo le alette di pollo; lasciamo marinare, in una ciotola, per una notte intera, con succo di limone, timo, maggiorana ed erba cipollina. Prepariamo la pastella: misceliamo fecola o farina di riso e farina; impastiamo con l’acqua e la birra; mescoliamo per bene, ma non troppo, deve rimanere abbastanza grumosa; lasciamo riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

pdc2

Mettiamo alcuni cubetti di ghiaccio nella pastella. Immergiamo le alette, asciugate ed infarinate, nella pastella, quindi tuffiamo nell’olio già bollente. Il segreto è cuocerlo piano piano, a temperature non troppo alte. Accompagniamo ad una salsa di soia allo zenzero.

c9

Ultimo giorno in gara per Angela e Katia, le due sorelle pugliesi protagoniste di Chi batterà gli chef?. Oggi devono cercare di superare il cuoco altoatesino Marcus Holzer. Avendo portato farina di semola, noci, cime di rapa, burrata, aglio, peperoncino, propongono un classico pugliese, le orecchiette con crema di cime di rapa su letto di fonduta di burrata.

pdc3

Lo chef, essendo giudice del venerdì Antonella bendata, deve obbligatoriamente preparare lo stesso piatto, nello stesso modo proposto dalle sfidanti. E’ il momento per Antonella di indossare i suoi occhialoni scuri all’interno e folcroristici fuori, di assaggiare i due piatti senza sapere da chi sono stati fatti e discegliere il suo preferito. Le è piaciuto di più il piatto alla sua destra perchè era molto più delicato e l’altro molto più amaro. A vincere è il piatto dello chef.

pdc4

Venerdì pesce, con Gianfranco Pascucci. Lo chef stellato propone uno dei suoi piatti di mare: la zolla di zucca e baccalà.

Ingredienti:

  • 1 trancio di baccalà, 1 zucca di piccole dimensioni, 1 cipolla ramata, 1 cucchiaino di sesamo nero, pomodori confit, 1/2 cetriolo, qualche ciuffo di aneto, steli di erba cipollina, 1 cucchiaino di mix di aceto, soia e succo di limone, 1 pezzo di pane raffermo, olio

c4

Tagliamo a metà e puliamo la zucca, privandola dei semi: svuotiamola come fosse un melone. La mettiamo, rivolta verso il basso, su una placca da forno e inforniamo a 180° per 30 minuti circa. Una volta cotta, togliamo la pelle. Mettiamo la polpa, che prendiamo con una cucchiaio, sul piatto. Cuociamo il baccalà in olio cottura: l’olio dev’essere a 70° (lo mettiamo nel forno a 70°), immergiamo il baccalà e controlliamo, di tanto in tanto, con un termometro, la temperatura al cuore del baccalà, che deve raggiungere i 60-65°.

pdc5

Priviamo della pelle e affianchiamo alla zucca. Arricchiamo con un po’ il piatto con della cipolla rossa fatta appassire in padella. Prepariamo una salsina per la zucca, mescolando semi di sesamo, cetrioli e pomodori freschi tagliati a cubetti, trito di aneto ed erba cipollina, un cucchiaino di colatura di alici, succo di limone, un cucchiaio di salsa di soia ed un filo d’olio. Mettiamo sulla zucca.

c5

Direttamente dalla spagna, torna David Povedevija, protagonista della rubrica Indovina chi viene a pranzo. Lo chef spagnolo prepara un dessert iberico celebre in tutto il mondo, la crema catalana.

Ingredienti:

  • 500 g di latte, 500 g di panna, 50 g di rum, 8 tuorli, 45 g di amido di mais, 200 g di zucchero semolato, 1 stecca di cannella, la scorza di un limone non trattato, la scorza di un arancia non trattata, 1 pizzico di sale, zucchero di canna qb
  • Per il caramello: 300 g di zucchero semolato

c6

In un pentolino, scaldiamo il latte con la panna, lo zucchero, un pizzico di sale, scorza di arancia e limone grattugiata, una stacca di cannella ed il rum; mescoliamo e lasciamo bollire per 3 minuti; spegniamo e lasciamo riposare per 10 minuti. A parte, lavoriamo i tuorli con l’amido di mais; aggiungiamo un paio di mestoli di latte e panna e mescoliamo; uniamo la restante miscela di latte e panna, filtrandola. Mescoliamo per bene.

pdc6

Versiamo in una pentola e portiamo a bollore: deve bollire solo 3 minuti, quindi spegniamo il fuoco. Versiamo all’interno delle cocottine. Copriamo con della pellicola, che dev’essere a contatto con la crema. Mettiamo in frigorifero per 4 ore. Togliamo la pellicola, versiamo sopra dello zucchero di canna e caramelliamo usando il cannello o il grill del forno. Oppure, prepariamo a parte il caramello, mettendo 250 g di zucchero in un pentolino; lasciamo sul fuoco finchè non diventa ambrato.

c7

Daniele Reponi, nella sua rubrica L’Italia in un panino, anche stavolta propone due panini da lui creati, oggi utilizzando come ingrediente principe il tartufo bianco. Appena tolto dala terra il tartufo va utilzzato il prima possibile. Il primo, lo facciamo con cuore di verza scottato con del vino bianco, fettine di mortadella e una bella grattata di tartufo. Il secondo, lo facciamo usando del pane all’olio e lo farciamo con delle fettine di patata scottata, fettine di formaggio murazzano e grattata di tartufo. Terminiamo con del sedano che dà il senso di freschezza.

pdc1

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Maria De La Paz con il campione Cristian e nel peperone Renato Salvatori con la sfidante Silvana. Al campione la scelta del paniere di ingredienti segreti per la sua squadra, entrambe le squadre scoprono i vari ingredienti, pensano a come utilizzarli e la gara prende il via. La giuria composta come sempre da Fede, Tinto a la Stefanelli ha aprezzato entrambe le squadre, ma assegna la vittoria al pomodoro per la ricerca e l’estrosità dell’utilizzo dei prodotti. Cristian si conferma campione, ma non vince i soldi in palio.

pdc2

Ed ora tutti a tavola,e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter