La prova del cuoco – Puntata del 2 novembre 2015 – Tagliatelle golose di Barzetti, costine alla Mao di Messeri, tatin di pere salata di Anna Moroni, semaforo del benessere con Evelina Flachi.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

c9

Antonella percorre lo studio sulle note della sigla e raggiunge Mr Alloro, alias Sergio Barzetti, che oggi prepara la ricetta di puntata,il piatto delle 13:30. Vista la settimana del’Airc, Sergio propone un primo salutare ed in linea con una dieta antitumorale. Dunque, facciamo le tagliatelle golose ai carciofi e burrata.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 300 g di farina di farro bianco, 2 uova, 70 g di purea di barbabietola rossa
  • Per il condimento: 4 carciofi romaneschi con il gambo, 200 g di burrata, grana grattugiato, 1 scalogno, 1 arancia, 2 foglie di alloro, olio evo
  • Per la granella: 200 g di pane raffermo, 50 g di mandorle con la pelle, 100 g di formaggio grattugiato, 1 mazzetto di prezzemolo

c5

Prepariamo la sfoglia impastando la farina con le uova e la barbabietola frullata. A differenza della sfoglia normale, essendoci la barbabietola liquida, servno meno uova nell’impasto. Stendiamo quindi la sfoglia con il mattarello e ne ritagliamo le tagliatelle. Mondiamo e puliamo i carciofi, li tagliuzziamo grossolanamente e li mettiamo a bagno in acqua e prezzemolo, poi li togliamo e li mettiamo a rosolare in una padella antiaderente con un goccio di olio caldo, scalogno tagliato finemente a piacere solo se si vuole, quindi uniamo il prezzemolo a ciuffi, il succo di un’arancia e facciamo cuocere per 8 minuti.

pdc2

Mettiamo nel mixer l’altro mazzetto di prezzemolo, il pane raffermo, il parmigiano, le mandorle con la pelle e tritiamo il tutto. La granella ottenuta la mettiamo in una teglia foderata con carta da forno e inforniamo a tostare. Lessiamo le tagliatelle in acqua bollente e salata, le scoliamo e le condiamo con i carciofi e la burrata. Infine spolveriamo con la granella fatta. Buon appetito.

c8

Giuseppe e Camilla, padre e figlia di Torino, che insieme alla madre/moglie organizzano matrimoni, sono i nuovi concorrenti della settimana di Chi batterà gli chef? Cercando di battere tutti e cinque gli chef per aggiudicarsi il montepremi di 5.250 euro, oggi cercano di avere la meglio su Cesare Marretti. Avendo portato una sfoglia, parmigiano, latte, ricotta, spinaci, pancetta coppata, rosmarino, aglio, uova e burro propongono il millefoglie di frittata, mentre Cesare, con tutti gli stessi ingredienti, prepara le uova pochet in gabbia.

pdc3

Essendo questa la settimana dell’Airc, giudice di eccezione di questa settimana è l’attore, conduttore nonchè chef Andy Luotto. Per Andy due ottimi piatti con ottimi prodotti, entrambi con la giusta consistenza. Ha trovato un piatto molto facile da mangiare e molto gustoso, l’altro molto gustoso ma difficile da mangiare, premia quindi il piatto più semplice, quello degli sfidanti.

pdc4

Torniamo adesso indietro nel passato, immergiamoci nei tempi che furono, ovviamente con Luisanna Messeri che, per la sua rubrica C’era una volta,  accinge da un ricettario celebre, di un attore celebrissimo: Ugo Tognazzi. Cremoso, istrionico, Tognazzi ne L’abbuffone del 1974, ci regala la ricetta delle costine alla Mao.

Ingredienti:

  • 8 costine di maiale, 1 bottiglietta di salsa di soia dolce, 2 spicchi di aglio, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 bella radice di zenzero fresco, 2 cucchiai di zucchero di canna non raffinato, 1 cucchiaino di peperoncino in polvere, semi di sesamo bianco, noccioline americane, olio di semi di girasole, 2 carote, 3 cipollotti, 2 zucchine verdi, 2 tazze di riso thai

c6

Mettiamo a marinare per una notte le costine di maiale in una ciotola in cui prima mettiamo la salsa di soia, l’olio di arachide, vino bianco, un pizzico di canella e di noce moscata, 2 cucchiai di zucchero di canna e 2 spicchi di aglio pestato. Togliamo poi le costine dalla marinatura e le mettiamo a cuocere in forno a 200° per circa 30 minuti, facendole risulatare belle croccanti.

pdc5

Scaldiamo un goccio di olio in una pentola wok, uniamo le zucchine, i cipollotti e le carote tagliate a listarelle molto sottili, le facciamo saltare, quindi aggiungiamo un pochino di salsa di soia, dei semi di sesamo, le arachidi, lo zenzero grattugiato e a piacere il peperoncino. Cuociamo il riso basmati in acqua e sale. Serviamo le costolette con le verdure e il riso a cupola. Buon appetito.

c7

Dopo l’invito a contribuire alla ricerca dell’Airc, contro i tumori, Annina Moroni è pronta a cuicnare un’altra delle sue strepitose ricerre, stavolta una torta salata, un suo cavallo di battaglia delle prime edizioni e che nella sua scuola di cucina, ma non solo, riscuote sempre un grande successo. Prepariamo la tatin di pere salata.

Ingredienti:

  • 1 kg di pere kaiser, 300 g di pasta sfoglia, 100 g di grana grattugiato, 40 g di zucchero di canna, 40 g di burro, sale e pepe

c3

Sbucciamo le pere e le tagliamo in quattro, quindi le priviamo della parte centrale, rendendole concave. Imburriamo una tortiera, ne spolveriamo la base con lo zucchero di canna e mettiamo sopra le pere, disponendole con la parte concava verso il basso, mettiamo sopra altro zucchero di cnana, dei fiocchetti di burro e inforniamo, nella parte bassa del forno, per  20 minuti circa.

pdc6

Togliamo poi dal forno, spolveriamo con il parmigiano, pepiamo, quindi copriamo il tutto con la pasta sfoglia, chiudendone i bordi. Senza bucare la sfoglia o fare altro, inforniamo a forno già caldissimo a 220°, sempre nella parte bassa, per 25/30 minuti. Capovolgiamo la torta in modo che la sfoglia sia la base e … buon appetito.

c4

La Dottoressa Evelina Flachi anche oggi è pronta a dispensare consigli per la nostra salute e il nostro benessere, nella sua rubrica de Il semaforo del benessere. Oggi ci insegna come comprtarci nell’alimentazione per prevenire il malumore.

  • Semaforo rosso – evitare – sale e cibi salati, cibi ricchi di grassi saturi, superalcolici, carboifrati raffinati
  • Semaforo giallo – non abusare – eccesso di caffè e thè nero, bevande a base di cola, ginseng, guaranà
  • Semaforo verde – via libera – latticini, pollo, tacchino, pesce, cereali integrali, mandorle, arachidi, noci, legumi, cioccolato amaro, banane, avocado, pera

pdc7

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Paolo Zoppolatti col campione Cristian e nel peperone Renato Salvatori con la sfidante Manuela. Al campione, che durante la gara cerca di fare il ruffiano verso la Stefanelli, la scelta tra i due disponibili, del paniere di ingrediente segreto per la sua squadra. Scoperti gli ingredienti, il tempo di pensare a cosa realizzare e il via alla gara. La giuria formata da Fede, Tinto e la Stefanelli si sta leccando i baffi, ha trovato i piatti buonissimi, decide oggi di premiare il peperone. Manuela è la nuova campionessa, e vince i 500 euro in palio.

pdc8

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter