La prova del cuoco – Puntata del 26 novembre 2015 – Corona di polpettone alla trevigiana di Luisanna Messeri, sformatini di funghi alla fontina di Anna Moroni.

c4

Giovedì 26 novembre 2015, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

cuoco1

Ad aprire oggi la travolgente esibizione dei bersaglieri con la loro fanfara, quindi ecco Luisanna  Messeri, protagonista, dopo la canzoncina Luisanna dai capelli rossi, de La ricetta del giorno, il piatto per le 13:30, che oggi è un secondo piatto a base di carne. Prepariamo la corona di polpettone alla trevigiana.

Ingredienti:

  • 400 g di maiale macinato fine, 400 g di manzo macinato fine, 1 scamorza, 100 g di grana grattugiato, 2 cespi di radicchio rosso lungo trevigiano, 2 patate, 1/2 tazza di latte fresco, 2 uova, 2 cucchiai di pangrattato, 2 cucchiai di farina 0, noci, olio evo, aceto balsamico, sale e pepe nero

c3

In una ciotola mescoliamo i macinati di carne con la purea di patate lesse, il parmigiano, due cucchiai di farina ed il pepe. Rompiamo dentro le uova ed impastiamo fino ad ottenere un composto omogeneo. Nel frattempo, sbollentiamo le foglie di radicchio; imburriamo e spolveriamo con pangrattato una tortiera per ciambella; mettiamo alla base dello stampo metà del composto; mettiamo sopra le foglie di radicchio sbollentate e le fette di scamorza.

cuoco2

Copriamo con altro radicchio; infine, copriamo con il restante composto del polpettone. Spolveriamo con pangrattato e completiamo con un filo d’olio. Inforniamo a 200° per 1 ora – 1 ora e 20 minuti. Serviamo con un’insalatina di mele, radicchio e noci. Buon appetito.

cuoco2

Nuova sfida per Elena e Tommaso, madre e figlio della provincia di Livorno, protagonisti questa settimana di Chi battterà gli chef? e che oggi se la devono vedere con Ambra Romani, sul tema dei dolci. Antonella sbaglia e anzichè Ambra chiama Hiro Shoda, le risate e le battute si susseguono. Avendo portato cioccolato bianco, panna fresca, mascarpone, marroni, crema di marroni, vino aleatico, zucchero integrale, amaranto, propongono la coppa al mascarpone con croccante di castagne, mentre Ambra, con tutti gli stessi ingredienti prepara la barretta di amaranto e cioccolato bianco con mousse di castagne.

cuoco3

Giudice della sfida Fabio Picchi. Il giurato ha trovato ottimi entrambi i dolci, per cui per decidere deve guardare proprio il pelo nell’uovo, e il piatto dei concorrenti era ottimo ma il caramello un pochino bruciacchiato, per cui a vincere è quello dello chef.

cuoco4

Cucina delle stellette, oggi, con l’esercito, poichè, come spiega Antonella, “novembre è il mese delle forze armate“. Una rivisitazione della bersagliera: la ricetta, gourmet, dei rigatoni napoletani alla bersagliera 2.0.

c11

Il procedimento non è approfondito, giacchè si dedica tanto spazio al racconto delle vicissitudini dei bersaglieri. In ogni caso lessiamo i rigatoni, prepariamo il sugo di pomodoro con pomodorini datterini e pelati, una besciamella con la fonduta di cacio, facciamo un soffritto di scalogno con un goccio di olio e a cui uniamo uva sultanina, pinoli e pezzetti di salame, quindi sfumiamo con il vino.

cuoco5

Formiamo delle polpettine a cui uniamo le erbe aromatiche. Farciamo i rigatoni con le polpettine e li condiamo con il sugo di pomodoro e la besciamella. Buon appetito.

c12

Una certezza, un po’ come l’esercito. Anna Moroni indossa il gtrembiule per preparare uno dei suoi sfizi. Questa volta facciamo degli stupendi sformatini di funghi alla fontina.

Ingredienti:

  • 750 g di funghi misti, 150 g di fontina, 1/2 litro di besciamella, 45 g di burro, 3 uova, 1 spicchio di aglio, prezzemolo, pangrattato, olio evo, sale e pepe

c7

Tagliamo grossolanamente i funghi, li mettiamo a cuocere in una padella che prima scaldiamo con un goccio di olio e uno spicchio di aglio e lasciamo cuocere a fiamma alta per 6-7 minuti, poi lasciamo intiepidire e mettiamo il prezzemolto tritato al coltello. Facciamo la classica ossia il roux con burro fuso e farina a cui poi uniamo il latte, un pizzico di sale e di noce moscata e portiamo a cottura, quindi uniamo la fontina tagliata a dadini e mescoliamo, fino a farla sciogliere, poi mettiamo i rossi d’uovo. A parte, montiamo a neve 1 albume e lo incorporiamo alla besciamella ormai tiepida.

cuoco6

Imburriamo e spolveriamo con il pangrattato dei pirottini monodose,  mettiamo alla base un cucchiaio di besciamella, sopra uno di funghi e copriamo con altra besciamella. Mettiamogli sformatini in una teglia con i bordi alti; riempiamo d’acqua per metà ed inforniamo a 180° per circa 35-40 minuti facendo la classica cottura a bagnomaria. Li capovolgiamo, decoriamo con funghi e prezzemolo e …buon appetito.

cuoco1

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Francesco Piparo con la sfidante Rosanna e nel peperone Marco Parizzi con la campionessa Graziella. Alla campionessa la scelta tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la squa squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara. Anche oggi Graziella ci insegna tecniche di risata, consigli per essere sempre ottimisti, allontanare la tristezza e ridere sempre. La giuria composta da Fede, Tinto e oggi eccezionalmente Anna Moroni ha trovato ottime tutte le proposte anche se povere di sale. All’unanimitàdei giudici il peperone vince la sfida. Graziella si conferma campionessa e vince i soldi in palio. Chiude la puntata un’altra esibizione dei bersaglieri.

cuoco7

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter