La prova del cuoco – Puntata del 3 dicembre 2015 – Diretta e ricette.

3 dicembre 2015

Mercoledì 3 dicembre 2015, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Anna Moroni prepara il piatto delle 13:30. La cuoca torna su un piatto preparato ad inizio novembre, allora spiegato sommariamente. Oggi, Annina ci guida nella preparazione degli gnocchi alla parigina con radicchio gratinato con estrema attenzione. Eccovi la ricetta.

c14

Ingredienti:

  • per gli gnocchi: mezzo litro di latte, 200 g di burro, 300 g di farina, 4 uova, 150 g di grana, sale e noce moscata
  • per la salsa: 3 cespi di radicchio, mezzo bicchiere di vino rosso, mezzo litro di latte, 50 g di burro, 40 g di farina, 150 g di groviera, sale e pepe

Il procedimento, per gli gnocchi, è lo stesso dei bignè: facciamo sciogliere a fiamma bassa il burro in un pentolino, quindi aggiungiamo la farina ed il latte poco per volta, mescolando con le fruste; quando il composto è freddo, aggiungiamo un uovo alla volta, continuando a mescolare; uniamo il grana, un pizzico di sale e di noce moscata, amalgamiamo. Trasferiamo il composto in un sacco a poche e, aiutandoci con un coltello, facciamo degli gnocchetti, che tuffiamo subito in acqua bollente e salata. Quindi, dopo 2 minuti, li scoliamo e li trasferiamo in una pirofila imburrata. Prepariamo la classica besciamella, a cui uniamo il radicchio precedentemente stufato in padella con il vino, il groviera tagliato a pezzi; versiamo il tutto sugli gnocchi. Li inforniamo per 20 minuti a 180°.

c13

Dopo cotanto scialo di carni e lardo, Antonella corre da Marco Bianchi, che ci rimette in riga, proponendo una delle sue ricette golose, ma salutari. Ecco la ricetta del timballo di pasta al forno con funghi zucca e besciamella.

c10

Ingredienti:

  • 1 zucca mantovana, 60 g di funghi secchi, 200 g di caprino fresco, 6 cucchiai di olio evo, 320 g di fusilli integrali, 200 ml di acqua, sale e pepe qb

Lessiamo la pasta in acqua bollente e leggermente salata. Intanto, taliamo la zucca a dadini, privandola della buccia e dei semi. Mettiamo a bagno i funghi secchi e, una volta reidratati, filtriamo l’acqua, che utilizzeremo per cuocere la zucca. In padella, mettiamo la zucca a dadini insieme ai funghi e all’acqua dei funghi filtrata; lasciamo cuocere per 15 minuti circa. Per la besciamella, mettiamo il caprino in una ciotola, uniamo un cucchiaio di olio evo ed un po’ di acqua, poca per volta; mescoliamo fino ad ottenere la consistenza desiderata. Potete sostituire il caprino con della ricotta. Scoliamo la pasta, la passiamo sotto l’acqua, in modo da raffreddarla un po’; mescoliamo al condimento di zucca e funghi; trasferiamo in una tortiera foderata di carta, alternandola alla besciamella. Condiamo con olio e pepe. Inforniamo per 20 minuti a 180°.

c9

Sergio Barzetti prepara il dessert, proponendo una delle sue creazioni più golose all’interno della rubrica dedicata ai dolci prima del tiggì. Dunque, ecco la ricetta della torta di frolla tripla bontà, dedicata alla figlia Anita.

Ingredienti:

  • Per la pasta frolla: 200 g di farina di farro bianco, 50 g di farina di riso, 3 tuorli, 175 g di burro, 100 g di zucchero di canna, 80 g di gocce di cioccolato, sale qb
  • Per la farcia: 150 g di farina di mandorle, 100 g di burro, 100 g di cioccolato fondente fuso, 20 g di zucchero di canna, 2 uova, 75 g di zucchero a velo, sale qb
  • Per la glassa: 50 g di pinoli, 40 g di zucchero a velo, 1 albume, 3 gocce di limone

  c3

Partiamo dalla frolla: misceliamo la farina di farro a quella di riso; lavoriamo il burro ammorbidito con i tuorli, lo zucchero di canna ed un pizzico di sale; aromatizzate a piacere, con buccia di limone o vaniglia. Quando otteniamo una crema, incorporiamo le farine. Ottenute delle briciole, compattiamo e lasciamo riposare, coperta da pellicola, in frigorifero, per almeno mezz’ora. Mettiamo sul piano le gocce di cioccolato, quindi stendiamo sopra la frolla, in modo da inglobare le gocce. Tiriamo con il mattarrello un disco abbastanza spesso (mezzo cm); trasferiamo all’interno di una tortiera del diametro di 20 cm circa già imburrata ed infarinata o foderata di carta forno. c4Per la farcitura, montiamo 2 albumi a neve e teniamo da parte; montiamo i due tuorli con lo zucchero a velo o di canna e la scorza di limone grattugiata. Uniamo la farina di mandorle e, infine, il cioccolato fuso. Incorporiamo gli albumi montati a neve. c5Trasferiamo l’impasto ottenuto all’interno del guscio di frolla. Per la glassa, montiamo gli albumi con lo zucchero a velo, quindi uniamo i pinoli.

c7

Trasferiamo il composto sopra quello alle mandorle. Inforniamo a 175°, forno ventilato, per 35-40 minuti. Decoriamo con panna montata, lamponi e cioccolato fuso.

c6

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter

aaa