La prova del cuoco – Puntata del 9 dicembre 2015 – Struffoli delle feste di Mauro Improta, Ravioli doppi di Luisanna Messeri, carciofi ripieni di Anna Moroni.

cuoco3

Mercoledì 9 dicembre 2015, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

cuoco2

Antonella apre la puntata percorrendo lo studio sulle note della sigla, per salutare il cast odierno. E’ contentissima visto che lo studio è tutto addobbato a festa. Iniziamo il calendario dell’avvento, oggi è il 9 dicembre, apriamo la relativa casella nel calendario dell’avvento ed ecco gli indizi: Pulcinella, un ricordo del Natale a scuola con la foto di un bambino…

cuoco4

Tutti gli indizi portano a Mauro Improta. Protagonista del Natale di... ci propone gli strufoli.

Ingredienti:

  • per l’impasto: 500 g di farina, 6 uova, 50 g di strutto, 50 g di zucchero, 1 grande limone, 1 bicchierino di anice, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di bicarbonato
  • per decorare: 500 g di miele, 300 g di frutta candita intera, 200 g di diavolini, 200 g di confetti colorari, 100 g di praline dorate ed argentate
  • per friggere: 1 litro di olio di semi di arachidi

cuoco6

Mauro prepara gli strufoli, intanto con Antonella racconta le sue tradizioni natalizie, parla della sua numerosa famiglia e ricorda l’infanzia, con l’arrivo della sua maestra delle scuole elementari. Facciamo l’impasto, mettiamo la farina a fontana sul piano di lavoro, aggiungiamo al centro le uova, impastiamo unendo anche lo strutto, un pizzico di bicarbonato, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, un pizzico di sale, l’anice.

cuoco7

Lasciamo riposare il panetto, lo tagliamo a filoncini e ritagliamo dei pezzettini come dei piccoli gnocchi, gli strufoli. Li friggiamo in abbondante olio di semi di arachidi bollente, quindi li scoliamo e asciughiamo. Li friggiamo in abbondante olio di semi di arachidi bollente, quindi li scoliamo e asciughiamo.

cuoco5

Sciogliamo il miele, quindi aggiungiamo gli strufoli, frutta candita, praline dorate e argentate e con dei confetti colorati. Serviamo in un piatto natalizio. Buon appetito.

cuoco8

La ricetta del giorno, quella da mangiare alle 13:30, oggi la prepara Luisanna Messeri, non prima della canzoncina Luisannna dai capelli rossi. Oggi Luisanna propone i ravioli doppi di pinchiorri.

Ingredienti:

  • 4 uova, 400 g di farina
  • per il sugo: 1 faraona disossata, 1 cipolla, 1 carota, vino rosso, brodo vegetale, una burrata
  • per la fonduta: 100 g di panna, 100 g di grana, timo fresco, olio extravergine di oliva

cuoco1

Facciamo la sfoglia per i ravioli impastando la farina con le uova. In una padella scaldiamo un po’ di olio, aggiungiamo i pezzi di faraona tagliata a pezzi, facciamo ben rosolare la carne, aggiungiamo carota, sedano e cipolla tagliata a pezzi grossolanamente, quindi sfumiamo con il vino rosso, lasciamo evaporare, aggiungiamo il brodo e facciamo cuocere il tutto per 40 minuti, salando e pepando. Una volta cotta, togliamo i pezzi di carne e li frulliamo nel mixer, quindi mettiamo in un sacco a poche. Filtriamo poi il sugo di cottura della carne. A parte frulliamo la burrata e la mettiamo in un altro sacco a poche. Stendiamo la sfoglia col mattarello, formiamo una striscia.

cuoco1

A metà sfoglia mettiamo una striscia di composto di carne di faraona e vicino una striscia di burrata. Copriamo con altra sfoglia, segnamo e separiamo le sue striscie fatte, quindi pizzichiamo e sigilliamo la sfoglia su ogni linea. Ne ritagliamo poi i ravioli, che saranno doppi visto che avremo una doppia striscia di ripieno,  li lessiamo in acqua bollente e salata. In un pentolino scaldiamo la panna e aggiungiamo il grana, uniamo un pochino di timo e un goccio di olio. Condiamo i ravioli con la fonduta fatta e con il sugo filtrato della carne. Buon appetito.

cuoco2

Antonella raggiunge ora Fabrizio Noris, il becher che in friulano significa macellaio, oggi propone il filetto di vitello con albicocche e noci.

Ingredienti:

  • 1 filetto di vitello da circa 800 g, 7 albicocche disidratate, 10 gherigli di noci, anice stellato qb, germogli alfa qb, vino bianco qb, olio extravergine di oliva, polvere di arancia essiccata qb, rosmarino, 100 g di misticanza, sale e pepe qb

cuoco1

Frulliamo le albicocche disidratate con i gherigli di noci. Incidiamo il pezzo di filetto di vitello aprendolo a libretto e lo farciamo con il composto fatto, quindi chiudiamo e lo leghiamo con lo spago.  Da crudo lo tagliamo a fette spesse ottenendo dei medaglioni. Scaldiamo un goccio di olio in una padella, aggiungiamo i medagliolini e li facciamo rosolare, sfumiamo con un pochino di vino bianco, aggiungiamo anche un pochino di anice stellato, quindi mettiamo il coperchio e lasciamo cuocere fino a quando la carne non sarà tenera.

cuoco2

Serviamo su un letto di misticanza e spolveriamo con polvere di arancia essicata e decoriamo con della melagrana. Buon appetito.

cuoco9

Anna, in cucina è un successone, è la rubrica che ovviamente introduce Anna Moroni che, stavolta, per la rubrica dedicata ai suoi sfizi, propone i carciofi ripieni al pecorino.

Ingredienti:

  • 8 carciofi violetti, prezzemolo e timo, mezzo bicchiere di vino bianco, 20 g di grissini, 2 filetti di acciuga, 1 spicchio di aglio, 20 g di pecorino romano, 50 g di pecorino semistagionato, mentuccia, olio extravergine di oliva, sale e pepe

cuoco1

Puliamo e tagliamo a pezzi grossi i carciofi, li mettiamo a bagno in acqua e limone. Se invece li usiamo subito, una volta puliti, li mettiamo direttamente in una padella antiaderente con un goccio di olio extravergine che prima scaldiamo, uno spicchio di aglio e li lasciamo cuocere qualche minuto unendo un pochino di acqua e qualche foglia di mentuccia.

cuoco2

Nel mortaio pestiamo i grissini. In una padella a parte cuociamo i gambi dei carciofi tagliati finemente con un goccio di olio e due filetti di acciuga, infine uniamo del pecorino e i grissini schiacciati e amalgamiamo bene tutto. Mettiamo i carciofi fatti in una teglia, li farciamo con il composto fatto, spolveriamo con altro pecorino e inforniamo a gratinare per 10/15 minuti a 180°. Buon appetito.

cuoco1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter