La prova del cuoco – Puntata del 17 dicembre 2015 – Diretta e ricette.

17 dicembre 2015

Giovedì 17 dicembre 2015, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha anche pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

A raccontare il suo Natale, oggi, un ospite d’eccezione, Bruno Vespa, che promuove, come ogni anno, il suo libro di Natale, dedicato quest’anno alle Donne d’Italia. La ricetta del Natale di Bruno, oggi, la prepara Anna Moroni. Ecco la ricetta delle scrippelle mbusse della tradizione.

c7 - Copia

Ingredienti:

  • Per le scrippelle: 4 uova, 100 g di farina (o 4 cucchiai), 240 ml circa di acqua, sale e noce moscata qb
  • Per la farcitura: 300 g di pecorino abruzzo stagionato grattugiato qb
  • Per la cottura: 1 pezzo di lardo o strutto, 2 lt di brodo leggero di gallina

In una ciotola, sbattiamo leggermente le uova. Uniamo la farina, l’acqua, noce moscata e sale. Mescoliamo per bene. Lasciamo riposare per un po’ di tempo. Ungiamo una padella con pochissimo olio o lardo. Versiamo il composto con un mestolo, quindi cuociamo la nostra crepe su entrambi i lati. Mettiamo da parte.

c7

Per la farcitura: spolveriamo le crepes con del pecorino grattugiato, avvolgiamo, in modo da formare dei piccoli cannelloni. Li mettiamo in un piatto e li serviamo con abbondante brodo. Aspettiamo qualche minuto prima di mangiarli, in modo che si ammorbidiscano.

c8 - Copia

Un Natale in salute, con un piatto goloso che, grazie alla presenza del radicchio, ci consentirà di difendere il nostro cuore. Marco Bianchi ci propone un delizioso rustico ricco di Natale.

Ingredienti:

  • Per l’impasto: 300 g di farina di tipo 1, 100 ml di acqua, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di bicarbonato, 80 g di olio evo, 2 cucchiai di aceto di mele
  • Per la farcia: 1 cipolla, 600 g di radicchio, 300 g di caprino, 10 gherigli di noce, una manciata di uvetta, sale qb, 2 cucchiai di olio evo, 3 cucchiai di pane integrale grattugiato

c6

Per la base, misceliamo la farina con il bicarbonato; uniamo l’acqua, l’olio, il sale e l’aceto di mele. Impastiamo fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo. Lasciamo riposare per 1 ora in frigorifero, coperto e ben unto d’olio. Stendiamo e foderiamo una tortiera foderata di carta forno. Per la farcia, affettiamo la cipolla sottile e la stufiamo, in una pentola, con un po’ d’acqua ed un pizzico di sale; poco dopo, uniamo il radicchio tritato grossolanamente. Lasciamo cuocere il radicchio per qualche minuto. Lasciamo raffreddare un po’, quindi uniamo il caprino, le noci sbriciolate, se volete dei pomodori secchi tritati, dell’uvetta rinvenuta in acqua e strizzata, olio e pangrattato. Trasferiamo il tutto all’interno della tortiera; richiudiamo i bordi verso l’interno ed inforniamo a 200° per mezz’ora circa.

c3

Tiziana Stefanelli smette i panni del severo giudice, per un giorno, e torna ai fornelli, preparando un primo piatto natalizio dal gusto delicato e dall’aspetto raffinato. Ecco la ricetta del risotto al franciacorta melagrana e tartare di gamberi.

Ingredienti:

  • 350 g di riso Carnaroli, 500 g di gamberi, 1 melagrana, 1 bicchiere di Franciacorta, 1 limone, 3 coste di sedano, 2 carote, 2 cipolle, 100 g di zenzero, 1 bacca di vaniglia, 1 mela golden, crescione, olio evo, burro, sale

c4 - Copia

Partiamo dal brodo: in una pentola piena d’acqua, mettiamo il sedano, la carota, una cipolla, lo zenzero, metà mela ed una bacca di vaniglia incisa. In un tegame, tostiamo per qualche istante il riso, senza l’aggiunta di grassi. In un pentolino, rosoliamo la cipolla con olio ed una noce di burro. Uniamo al riso tostato, quindi sfumiamo con il franciacorta. Evaporato il vino, bagniamo con il brodo e mescoliamo, ma non troppo. Tagliamo grossolanamente i gamberi precedentemente puliti e trasferiamo in una ciotolina; li saliamo, li condiamo con l’olio e pepiamo; prendiamo una parte di buccia di limone e la spremiamo sui gamberi, in modo da profumare con gli oli essenziali del limone. Trasferiamo il tutto al centro di un foglio di pellicola; copriamo con un altro foglio di pellicola e, aiutandoci con un coppapasta, diamo la forma di un disco. Sgraniamo il melograno. Su un piatto, mettiamo un coppapasta; riempiamo con un po’ di risotto; mettiamo sopra la tartare di gamberi, quindi completiamo con il melograno e del crescione. Possiamo anche evitare la tartare di gamberi.

c4

Natale, tempo di golosità. Dunque, per l’attesissima rubrica dedicata ai dolci, Riccardo Facchini prepara una torta inedita, oltreche natalizia. Dunque, appuntatevi la ricetta della torta di Natale con mandarini al bitter.

Ingredienti:

  • Per la dacquoise: 50 g di farina, 150 g di zucchero a velo, 330 g di noci tritate, 9 albumi, 120 g di zucchero semolato
  • Per il semifreddo al gin: 5 tuorli, 75 g di zucchero semolato, 50 ml di gin, 3 albumi, 50 g di zucchero semolato, 350 g di panna semimontata
  • Per la composta al bitter: 5 mandarini sbianchiti e tritati, 125 g di zucchero semolato, 50 ml di bitter, 1/2 limone spremuto, 1 bacca di vaniglia, 10 g di colla di pesce
  • Per decorare: 3 mandarini con foglie

c5 - Copia

Partiamo dalla base, la dacquoise, una sorta di pan di Spagna. In una ciotola, misceliamo le noci con lo zucchero a velo e la farina; a parte, montiamo gli albumi, insieme allo zucchero semolato, che aggiungiamo quando gli albumi sono già spumosi. Quindi, incorporiamo delicatamente gli albumi alle polveri. Versiamo il composto ottenuto su una teglia foderata con carta da forno; inforniamo a 230° per 15 minuti. Ritagliamo un disco e delle strisce, con cui foderiamo la base e i bordi di una tortiera a cerniera. Prepariamo il ripieno, montando con una frusta manuale le uova intere con lo zucchero ed il gin; cuociamo a bagnomaria per 3-4 minuti, continuando a mescolare (quando solleviamo il cucchiaio, deve velarlo, napparlo). Montiamo gli albumi con lo zucchero semolato, quindi incorporiamo al composto al gin, facendo attenzione a non smontarlo; uniamo, infine, la panna montata. Trasferiamo il composto all’interno della tortiera, lasciamo 5 cm dall’estramità.c5

Frulliamo i mandarini con lo zucchero; lasciamo macerare per 1 ora circa insieme alla vaniglia, quindi passiamo al setaccio, in modo da ottenere il succo. Mettiamo il succo sul fuoco e, quando fiora il bollore, mettiamo la colla di pesce ammollata in acqua (5 volte il suo peso). Quando la gelatina si è sciolta, uniamo il bitter. Coliamo il composto ottenuto sulla torta e lasciamo rapprendere. Decoriamo con spicchi di mandarino e foglie.c6 - Copia

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter