La prova del cuoco – Puntata del 4 gennaio 2016 – Ciambelle dei Re magi, crocchette di zucca, crespelle pizzoccherate.

Cuoco1

Lunedì 4 gennaio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

Cuoco2

Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha da poco pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Cuoco3

Non è ancora scoccato mezzogiorno che già è terminata la sigla. Antonella, in diretta, si augura che in questo caso l’orario della rai sia esatto. I saluti al pubblico in studio e al via con la puntata, dedicata ai bambini visto che sono a casa. Arrivano in studio due pupazzi, Masha e Orso, a sponsorizzare il film al cinema sino al 10 gennaio. Veniamo ora alla rubrica delle feste di… e non resta che quella della Befana. Con indizi le nacchere, la bandiera della Spagna e i Re Magi, tutto ci porta a Povedijia.

Cuoco4

Il cuoco di origine spagnola, prepara oggi un dolce, le ciambelle dei Re Magi.

Ingredienti:

  • per l’impasto: 600 g di farina00, 150 g di burro, 3 uova, 200 g di zucchero semolato, 45 g di lievito di birra, 200 g di latte, 1 scorza di arancia non trattata, 1 stecca di cannella, zucchero di granella qb, 500 g di frutti canditi misti interi
  • per il ripieno: 500 g di panna fresca da montare, 100 g di zucchero a velo, 75 g di zucchero vanigliato
  • per lo sciroppo di zucchero: 250 g di zucchero semolato, 120 g di acqua
  • per decorare: zucchero in granella qb

In un pentolino scaldiamo il latte con l’arancia tagliata a pezzetti e un pizzico di cannella e lasciamo scaldare. In una ciotola mettiamo la farina, le uova, lo zucchero e mescoliamo bene, uniamo tutto il composto di latte in cui prima abbiamo messo anche il lievito di birra e amalgamiamo impastando bene tutto. Lasciamo lievitare il composto per almeno una sera, quindi parecchie ore, lo stendiamo senza aggingere altra farina e formiamo una ciambella bella grossa che mettiamo su una placca foderata con la carta da forno.

Cuoco5

La dipingiamo spennellandola con un uovo sbattuto e la decoriamo mettendo sopra la frutta candita. Possiamo mettere al suo interno anche una sorpresa, un regalo per chi la mangerà. La lasciamo quindi lievitare altre due ore, poi la cuociamo in forno a 180° per 20 minuti. Poi la tagliamo a metà e la decoriamo con panna montata, la chiudiamo e la spennelliamo con uno sciroppo fatto con acqua e zucchero. Infine spolveriamo di zucchero a granella e zucchero a velo. Buon appetito.

Ciambella

Anna Moroni, sempre adatta per tutte le occasioni, anche questo lunedì ne la ricetta del giorno, è pronta con un’altra sua formidabile ricetta, stavolta le crocchette di zucca.

Ingredienti:

  • 250 g di polpa di zucca, 100 g di farina, 50 g di formaggio grana grattugiato, farina di mandorle qb, 100 g di Roquefort, peperoncino, 2 uova, 1 scalogno, brodo vegetale, olio di semi di arachide

Cuoco1

Per prima cosa, puliamo e tagliamo la zucca a spicchi e la cuociamo in forno a 180° per circa un’ora fino a che sarà bella morbida, poi prendiamo la polpa e la insaporiamo in una padella con un goccio di olio e un pochino di scalogno tagliato finemente, lasciandola anche ben asciugare, per circa 6 minuti. Trasferiamo il composto in una ciotola e aggiungiamo un pochino di farina, un pochino di formaggio grana grattugiato e amalgamiamo bene.

Cuoco2

Prendendo un po’ di composto ottenendo formiamo con le mani le crocchette che farciamo mettendo all’interno di ognuna un pezzetto di formaggio roquefort o un pezzettino di gorgonzola. Le impaniamo passandole prima nelle uova sbattute, poi nella farina di mandorle che prima amalgamiamo con il grana. Le friggiamo nell’olio di semi di arachide bollente, aiutandoci a metterle con il mestolo a ragno, altrimenti tuffandole si appiccicano. Le serviamo su n letto di insalata verde. Buon appetito.

image

Sergio Barzetti, alias Mr Alloro, è pronto a cucinare, stavolta un primo piatto particolare, un incrocio tra due prelibatezze quali le crespelle e i pizzoccheri. Prepariamo quindi le crespelle pizzoccherate.

Ingredienti:

  • 80 g di farina di farro bianco, 40 g di farina di grano saraceno, 2 dl di latte, 2 uova, 1 cucchiaio di grappa, sale e pepe nero
  • per il ripieno: 100 g di pane raffermo di segale, 250 g di formaggio casera, 50 g di bresaola, 1 bicchiere di latte fresco, mezzo bicchiere di panna fresca
  • per servire: 150 g di formaggio casera, 100 g di burro

Cuoco1

Per la pastella delle crespelle in una ciotola mettiamo la farina di farro bianco, quella di grano saraceno, le uova, un po’ di grappa, sale e pepe e amalgamiamo il tutto con una frusta fino ad ottenere un composto elastico, quindi stemperiamo aggiungendo il latte.

Cuoco2

Lasciamo riposare il composto per 30 minuti. Ungiamo una piccola padella antiaderente con della carta scottex unta e cuociamo il composto, un mestolino per volta, da entrambi i lati, ottenendo così le varie crepes. Per il ripieno tagliamo a pezzetti il pane raffermo, lo ammorbidiamo con il latte e la panna, trasferiamo in una ciotola, aggiungiamo il formaggio casera oppure della fontina grattugiati, un pizzico di sale e di pepe e amalgamiamo.

image

Farciamo le varie crepes con il composto fatto e delle fettine di bresaola e le chiudiamo ottenendo così le crespelle. Togliamo i bordi e le tagliamo a metà ottenendo dei cannelloni che mettiamo in una pirofila imburrata. Mettiamo sopra del formaggio casera tagliato a fettine e inforniamo a 200° a gratinare per circa 10 minuti. Buon appetito.

Crespelle pizzoccherate

Dopo aver mangiato tutti i giorni di queste feste, sta arrivando il periodo di mettersi a dieta, e la Dottoressa e nutrizionista Evelina Flachi ci spiega come smaltire gli eccessi delle feste. Evitiamo i dolci, cibi salati e grassi, i superalcolici e le diete restrittive. Coonsumiamo frutta e verdura, ma non sono questi cibi, non eliminiamo l’olio extravergine dalla nostra tavola. Via libera ad un menu leggero e depurativo. Come colazione beviamo un bicchiere di acqua e limone, mangiamo uno yogurt e o il thè o il caffè con un pochino di caco. A metà mattina facciamo uno spuntino con frutta di stagione come melagrana e kiwi. A pranzo un bicchiere di acqua e limone, poi delle lenticchie con delle verdure bollite e un infuso di finocchio. Una spremuta per spuntino e a cena una zuppa o un passato e di secondo carne bianca o del pesce con verdura cruda o cotta a piacere.

Cuoco

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Ivano Ricchebono con Lucia Costantino e nel peperone Mauro Improta e Pina Mazzei. Pina, estratta dal lancio della monetina, sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara. La novità da oggi è che i concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera. La giuria composta da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli, osservato e assaggiato tutto, è divisa e vota singolarmente: Tiziana vota verde, Fede e Tinto il rosso. A vincere è il pomodoro, Lucia conquista un punto ma non vince i soldi in palio.

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter