La prova del cuoco – Puntata del 6 gennaio 2016 – Pizza ai quattro formaggi, sbrisolona salata, tortino di patate con salsa ristretta di pomodoro.

Befana

Mercoledì 6 gennaio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

lp1

Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha da poco pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata. Nella puntata odierna, iniziata dalle 12:25, prevede un meglio delle ricette trasmesse negli ultimi tempi. Di seguito eccone alcune.

Gabriele Bonci è pronto a sfornare un’altra delle sue creazioni: una deliziosa pizza ai quattro formaggi. Una delle classiche pizze che nasconde, però, alcuni segreti… Impastiamo 800 gr di farina e 200 gr di farro con 700 gr di acqua e 7 gr di lievito; amalgamiamo, allarghiamo l’impasto nella ciotola, unendo un pizzico di sale, amalgamiamo e facciamo lievitare in frigorifero per 24 ore. Dividiamo l’impasto in panetti da 300 gr, li stendiamo in una teglia, mettiamo sopra delle foglioline di salvia, delle fette di provola affumicata, un altro strato di impasto di pizza, chiudiamo, praticando dei buchi, mettiamo sopra una mozzarella tagliata finemente, dei pezzetti di formaggio stracchinato, pezzetti di gorgonzola e pezzetti di caciottafresca e inforniamo a forno già caldo alla massima temperatura, prima nella parte inferiore, per 20 minuti, e poi sopra per 5 minuti. Buon appetito!

Annina Moroni prepara una delle sue ricette sciuè sciuè anche oggi, un classico della gastronomia nostrana, ma reinterpretato e proposto nell’inedita versione salata. Ecco a voi la ricetta della sbrisolona salata.

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00, 1 uovo, 120 g di burro, 6 g di lievito per torte salate, 3 cucchiai di grana, sale
  • Per la farcitura: 400 g di ricotta, paprika affumicata qb, 1 uovo, 4 zucchine romanesche, 1 cipolla, 80 g di speck, 1 cucchiaio di pecorino, olio evo, sale e pepe

sbrisolona salata

Soffriggere, in padella, con un filo d’olio, la cipolla tritata. Preparare la frolla salata, lavorando la farina con il burro; unire l’uovo, il lievito ed il grana grattugiato; lavorare in modo da ottenere delle briciole. Grattugiare le zucchine, precedentemente pulite, ed unire alle cipolle, in padella; far rosolare, poi lasciare raffreddare.

c4

Foderare una tortiera con della carta forno bagnata e strizzata. Formare un fondo di briciole d’impasto. Preparare il ripieno, lavorando la ricotta con un uovo, la paprika ed il pecorino; unire lo speck tagliato a listarelle e le zucchine ormai fredde. Mettere il ripieno sul fondo di briciole; coprire con il rimanente impasto ed infornare a 180° per circa 40 minuti (dev’essere dorato e croccante).

Antonella raggiunge Marco Bianchi, che con la sua cucina della salute saprà certamente rimetterla in sesto. Il giovane ricercatore, nonchè abile cuoco, prepara un ‘piatto familiare’, preparatogli dalla sua mamma, un tortino di patate con salsa ristretta di pomodoro.

tortino di patate con salsa ristretta di pomodoro

Ingredienti:

  • 1,2 Kg di patate 3 cipolle 1 ciuffo di prezzemolo qualche foglia di basilico qualche foglia di salvia 225 g di cannellini prelessati 150 g di robiola 6 cucchiai di pane integrale grattugiato olio extravergine di oliva q.b. sale e pepe q.b.
  • Per la salsa: 1 cipolla 250 g di passata di pomodoro 3 rametti di aneto olio extravergine di oliva q.b. sale q.b.

c7

Lavare le patate e lessarle senza pelarle in acqua bollente leggermente salata per circa 45 minuti. Tagliare finemente le cipolle e stufarle, a parte, in poca acqua (basteranno una ventina di minuti).
Nel frattempo, preparare un trito con le erbe aromatiche (prezzemolo, basilico e salvia) e frullare i cannellini con un cucchiaio di olio ed un’abbondante macinata di pepe. Nel frattempo, preparare la salsa di pomodoro ristretta: tagliare finemente una cipolla e stufarla in una padella antiaderente con due cucchiai di acqua. Quando sarà imbiondita, aggiungere un paio di cucchiai di olio ed unire la passata di pomodoro, l’aneto tagliato finemente ed un pizzico di sale. Far ridurre la salsa a fuoco lento fintanto che non risulterà densa. Terminato il tempo di cottura, scolare le patate e pelarle. Una volta intiepidite, schiacciarle. Unire alla purea ottenuta prima le cipolle, poi la robiola, la crema di cannellini, il trito di erbe, una presa di sale ed una macinata di pepe. Se necessario, far addensare il composto aggiungendo il pangrattato integrale poco alla volta. Ungere una padella antiaderente con poco olio e metterla sul fuoco. Quando sarà calda, versare il composto e conferirgli una forma rotonda. Cuocere avendo cura di rigirarlo spesso in modo che si formi una bella doratura su entrambi i lati. Servire un “cubotto” di tortino sopra un letto di passata ristretta.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter