La prova del cuoco – Puntata del 8 gennaio 2016 – Lo strudel con i crauti e la torta di baccalà

cuoco

Venerdì 8 gennaio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha da poco pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Lo scampanio natalizio della sigla introduce Antonella, ben contenta di mantenere le decorazioni di Natale fino a domani. Ad aprire questa puntata, però, è la ricetta di Marcus Holzer, che prepara una ricetta squisitamente altoatesina, lo strudel di crauti con carne affumicata e salsa alla senape.

c3

Ingredienti
  • Per lo strudel: 1 cavolo cappuccio bianco, 30 g di burro, 100 g di formaggio d’alpeggio, 1 confezione di pasta sfoglia, 100 g di carne affumicata o di prosciutto cotto a fette sottili, 2 cucchiai di brodo di carne, olio evo, sale e pepe qb, semi di cumino qb, 1 uovo
  • Per la salsa: 70 g di burro, 2 cucchiai di brodo di carne, 30 g di senape
Procedimento

c4 Cominciamo tagliando il cavolo a quadrettoni. Trasferiamo in una pentola capiente, con un filo d’olio ed una noce di burro. Uniamo un po’ di brodo, copriamo e lasciamo stufare. Tagliamo il formaggio di montagna a cubetti (potete sostituirlo con il formaggio a vostra disposizione: fontina, casera ecc). Prendiamo il nostro affettato affumicato (potete usare anche del semplice prosciutto di Praga) e lo disponiamo su un rettangolo di pasta sfoglia, stesa su un foglio di carta forno. Condiamo i crauti stufati con sale, pepe e cumino; lasciamo raffreddare ed uniamo il formaggio a cubetti. Trasferiamo i crauti ed il formaggio sulle fette di prosciutto, formando una sorta di salsicciotto al centro del rettangolo di sfoglia; compattiamolo per bene usando le mani. Richiudiamo i lati della sfoglia verso l’interno, sigillando per bene le estremità. Trasferiamo su una teglia da forno, foderata di carta, rivolgendo la parte della congiuntura verso la base, in modo che non si apra in cottura. A parte, sbattiamo un uovo e spennelliamo tutto lo strudel; pratichiamo dei fori con una forchetta e inforniamo per 30 minuti circa a 200° (forno preriscaldato).c5

Per la salsa, in un pentolino, mettiamo due cucchiai di brodo; quando inizia a bollire, togliamo dal fuoco e mettiamo il burro; mescoliamo fino a scioglierlo completamente. Aggiungiamo un pizzico di sale e la senape. Mescoliamo con un frusta, in modo da montare leggermente il composto. Serviamo lo strudel a fette con la salsa alla senape.c6

Pascucci non c’è, è in vacanza al mare; quindi, a preparare il pesce, essendo venerdì, è Annina Moroni, che propone un’imperdibile torta salata. Ecco la ricetta della torta di baccalà porri e patate.

c7

Ingredienti
  • 1,2 kg di filetto di merluzzo, 700 g di patate, 2 porri, 250 ml di panna fresca, olio extravergine di oliva, sale e pepe 
Procedimento

Affettiamo i porri e le patate a fette sottili (che lasciamo per qualche minuto in acqua fredda). Disponiamo le fettine di patate alla base di una pirofila foderata di carta forno; mettiamo sopra i porri affettati, quindi il baccalà tagliato a fettine sottilissime ed asciugato con della carta assorbente. Continuiamo, formando un altro strato di patate e baccalà. Concludiamo con una strato di patate; saliamo, pepiamo e ‘anneghiamo’ con la panna. Spolveriamo la superficie con pangrattato e inforniamo per circa 45 minuti a 180°.c8

Con gli avanzi del baccalà, preparariamo dei bocconcini fritti. Per la pastella, misceliamo la farina con il lievito di birra fresco sbriciolato; mettiamo l’acqua fredda e mescoliamo bene con una frusta; arricchiamo con un pizzico generoso di curcuma. Lasciamo lievitare da 20 minuti ad 1 ora (se fa freddo).Prendiamo il baccalà a pezzetti, lo infariniamo e lo buttiamo nella pastella, insieme ad un po’ di prezzemolo tritato. Mescoliamo bene e versiamo a cucchiaiate dentro un pentolino piano d’olio già caldo. Lasciamo dorare. Le facciamo scolare su carta assorbente e consumiamo calde.c9

Dal pesce alla carne, con Fabrizio Nonis, che prepara un “classico dei classici”, esibendo un enorme muscolo bovino… i vegetariani ringraziano. Dopo aver ‘squartato’ un tocco di carne, per spiegarne la composizione, il cuoco macellaio prepara lo spezzatino con patate.

c11

Ingredienti
  • Per lo spezzatino: 1 kg di muscolo di bovino (parte anteriore), farina qb, 2 cipolle bianche, 2 carote, 2 coste di sedano, olio evo, 1 bicchiere di vino rosso, 1/2 l di brodo vegetale, sale e pepe qb, 1 peperone rosso
  • Per le patate: 4/5 patate, rosmarino qb, olio evo, sale qb
  • Inoltre: 2 cucchiai di paprika dolce in polvere 
Procedimento

c12Infariniamo i tocchi di carne. In un tegame, facciamo rosolare il trito di verdure con un filo d’olio. Uniamo la carne ed allunghiamo col brodo; copriamo e facciamo cuocere per almeno 1 ora e mezza, profumando con un rametto di rosmarino e due cucchiaini di paprika ed allungando col brodo all’occorrenza. Dopo qualche tempo, sfumiamo col vino rosso. In padella, scaldiamo un filo d’olio; rosoliamo un po’ di soffritto, quindi uniamo le patate e, se vogliamo, qualche tocco di peperone rosso. Uniamo le patate ed i peperoni nella pentola dello spezzatino a circa mezz’ora dalla fine della cottura.c13

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter