Linea Bianca – Terza puntata del 9 gennaio 2016 – Con Massimiliano Ossini. Anticipazioni e temi.

bianca1

Se la mattina del sabato e della domenica sono all’insegna di Linea Verde, nel sabato pomeriggio di Raiuno si alternano i colori. Infatti, terminata Linea Blu, che tornerà con la prossima edizione a partire dalla prossima primavera, il sabato pomeriggio, dalle 14 alle 15, è dedicato alla neve e alla montagna con Linea Bianca, il programma fratello degli altri due e dedicato appunto alla montagna. Alla conduzione ritroviamo, come lo scorso anno, Massimiliano Ossini e Alessandra Del Castello.

bianca2

Tremilaseicento piste da discesa per un totale di seimilasettecento chilometri, soffici distese bianche, imponenti vette innevate che fanno da sfondo ad una natura incontaminata. Ma non solo neve, curiosità, sapori, personaggi e divertimento: dal dissesto idrogeologico al problema della sicurezza in montagna, alla tutela e difesa dell’ambiente; queste alcune delle interessanti tematiche, di grande attualità, che verranno affrontate nel corso dei diversi appuntamenti.

bianca3

La terza puntata, in onda oggi, un comprensorio di settanta impianti per 160 km di piste, un viaggio al Sestiere, località mondana, creata dalla famiglia Agnelli, sull’ampio colle a cavallo della Val Chisone e della Val Susa, in Piemonte. 400 km di piste: in elicottero, spettacolare apertura per il conduttore che andrà alla scoperta della via Lattea, uno dei comprensori sciistici più grandi d’Europa di cui Sestriere ne rappresenta il fulcro.

bianca5

Antichi sapori: a Champlas Janvier, pittoresco borgo di appena 15 residenti e 18 cani, prelibate ricette a base di patate della tradizione culinaria locale. Personaggi: sull’anello di Pragelato, con Alessandra del Castello, le sfide e i grandi successi di Stefania Belmondo, campionessa di sci di fondo. Sport: nella piana del Sestriere, con divertenti lezioni di “Sleddog”, le slitte trainate da una muta di cani. Attualità: a Campo Colle, il centro di  formazione per disabili appassionati di sci.con la presidente della FISIP (Federeazione italiana sport invernali paralimpici).

bianca4

Tecnica: di notte, un’appassionante discesa sulla “Agnelli”, pista olimpica per le gare mondiali di slalom speciale maschile e femminile. Venticinque anni di lavoro per recuperare dall’oblio e dall’abbandono la più grande fortificazione d’Europa: al Forte di Fenestrelle, una minuziosa ricostruzione in costume dei fasti e della vita di allora.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter