La prova del cuoco – Puntata del 14 gennaio 2016 – Diretta e ricette.

c13

Giovedì 14 gennaio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha da poco pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Con un paio d’occhiali diversi (per fortuna!), causa congiuntivite, Antonella guadagna la scena ed introduce la prima rubrica della puntata odierna, “il mondo di“… nella valigia, oggi, ci sono: conchiglie, sabbia ed erbe aromatiche… giovedì pesce, con Gianfranco Pascucci, di ritorno da una vacanza al mare. Lo chef stellato prepara seppie e carciofi.

c3

Ingredienti
  • 3 carciofi romaneschi, 2 seppie, acqua qb, farina bianca qb, aglio fermentato “tandoori” qb, olio evo, sale e pepe qb
  • Per la panna acida: 100 g di panna, 100 g di yogurt, 20 ml di succo di limone
Procedimento

Tagliamo le seppie a striscioline, sottilissime: quasi un carpaccio. Tagliamo allo stesso modo i carciofi, di cui abbiamo mantenuto solo il cuore e parte del gambo. Uniamo, in una ciotola, seppie e carciofi e saliamo. Infariniamo il tutto con poca farina, mescolando con attenzione; aggiungiamo un po’ d’acqua e mescoliamo ancora, quasi a formare una pastella. Continuiamo così, fino ad esaurire farina ed acqua. Carciofi e seppie devono attaccarsi. Sul fondo di una padella calda, mettiamo un generoso filo d’olio. Quando diventa caldo, trasferiamo il composto ottenuto, come fosse una frittata. Il composto non deve riposare: va cotto subito! Lasciamo dorare il tutto su un lato, facendolo cuocere per un paio di minuti. Quindi, giriamo e facciamo cuocere ancora 2 minuti l’altro lato. Lasciamo scolare su un piatto. Intanto, prepariamo la panna acida, miscelando yogurt, panna e succo di limone. Su un piatto, mettiamo spezie, aglio fermentato e panna acida e vi adagiamo sopra la nostra ‘frittata’.c4

La ricetta del giorno è di Marco Bianchi, il giovane cuoco ricercatore che, anche oggi, non manca di dispensare ottimi consigli, ordinando ad Antonella di mangiare pesce e curcuma per ‘curare’ la congiuntivite. Marco prepara dei triangolini di pasta fillo con bietole e crescenza.

c5

Ingredienti
  • 300 g di bietole, 200 g di crescenza, 1/2 cipolla bianca, 1 confezione di pasta fillo, 20 pomodori secchi, 2 cucchiaini di capperi sott’aceto, 2 bicchieri di passata di pomodoro, olio extravergine di oliva qb, pepe nero qb
Procedimento

Sbollentiamo la bieta in acqua bollente per pochi minuti. Le scoliamo, lasciandole raffreddare per qualche istante. Le tritiamo grossolanamente, quindi amalgamiamo alla crescenza. In padella, stufiamo la cipolla con un po’ d’acqua. Una volta stufata, la uniamo al composto di bietole e crescenza. Per la salsa, facciamo rinvenire, per qualche ora, il pomodoro secco in acqua. Li strizziamo e li trasferiamo in un mixer, insieme alla passata di pomodoro, i capperi, il pepe ed un filo d’olio. Se volete, arricchite il composto con della curcuma o della paprika. Stendiamo la pasta fillo, prodotta usando dell’olio, anzichè degli altri grassi. Ricaviamo delle strisce; mettiamo su un lato una generosa cucchiaiata di farcia; richiudiamo in modo da ottenere dei triangoli. Disponiamo su una teglia foderata di carta forno e inforniamo 3-5 minuti a 180°. Serviamo con abbondante salsa.c6

Anna Moroni sale in cattedra, con i suoi ‘fondamentali’, preparando un piatto squisitamente invernale, una minestra. La cuoca prepara un piatto estremamente godurioso: la minestra di pasta patate e provola.

c7

Ingredienti
  • 1 kg di patate, 5 pomodori maturi, 60 g di prosciutto crudo, 250 g di pasta spezzata mista, 3 cucchiai di grana, 3 cucchiai di olio, 2 coste di sedano, vino bianco, 1 provola, prezzemolo, sale e pepe
Procedimento

Facciamo soffriggere il trito di sedano, carota e cipolla con un filo d’olio ed i cubetti di prosciutto; dopo qualche istante, sfumiamo con il vino. Lasciamo evaporare un po’, quindi uniamo i pelati e, successivamente, le patate tagliate a cubetti piccoli. Facciamo insaporire per bene, quindi aggiungiamo l’acqua già calda e lasciamo cuocere circa 1 ora. Se vi sembra poco cremosa, passatene una parte con il mixer ad immersione. Intanto, cuociamo la pasta a parte ed uniamo alla minestra. Possiamo arricchire con un pizzico di paprika affumicata (o semplicemente del peperoncino), il grana grattugiato e la provola a cubetti. Completiamo con del prezzemolo tritato.c8

Cesare Marretti torna ad indossare la divisa da pasticcere, proponendo un inedito dessert all’interno della rubrica dedicata ai Dolci prima del tiggì. Un dolce perfetto per gli intolleranti al glutine, al lattosio ed anche per i vegani. Ecco la ricetta del sushi di frutta con cioccolata azteca speziata.

c12

Ingredienti
  • 200 g di riso per sushi, 4 fogli di alga nori per sushi, 25 cl di grappa, 2 mele, 2 pere, 2 kiwi, 1 vaschetta di lamponi, 2 banane, 1 carambola, 6 albicocche secche, 1 mango, 1 grappolo di uva nera, 250 g di zenzero candito, zucchero semolato qb

c11

Procedimento

In un tegame, mettiamo a cuocere le mele con acqua (2 cucchiai), zucchero (1 cucchiaio) e limone; lasciamo ammorbidire e caramellare leggermente. Cuociamo le pere tagliate a fette spesse nel vino (2 cucchiai), con zucchero (3 cucchiai) ed anice stellato: serviranno circa 8 minuti. In una vaporiera, lessiamo il riso per sushi con mela, albicocche secche e zenzero candito. Una volta cotto il riso, lasciamo raffreddare. Disponiamo delle quenelles di riso su un piatto da portato, decorando con delle fettine di kiwi o mango o banana (in questo caso, per non farla annerire, bagniamola con del succo di limone).c9

Per i rotolini, muniamoci di tappetino ed alga: mettiamo al centro abbondante pure di mela; le fettine di pera su un lato della purea ed i lamponi in fila, sulla purea. Avvolgiamo stretto e lasciamo riposare per un po’. Tagliamo a rondelle e disponiamo sul piatto. Per la salsa: caramelliamo lo zucchero; uniamo l’acqua, l’anice stellato, il cacao ed il peperoncino. Servire con lo zenzero e l’uva marinata nella grappa.c10

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter