La prova del cuoco – Puntata del 15 gennaio 2016 – Boccone perfetto, panino da spiaggia con pesce azzurro, strudel al formaggio e noci, panini di Repone.

c11

Venerdì 15 gennaio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha da poco pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

pp1

Antonella fa il suo ingresso, accolta dall’entusiasmo dello studio, ricordando il suo problema ad un occhio… E’ preoccupata poichè oggi conosciamo il “mondo di“… la valigia contiene macarons, biglietti aerei ed una cartolina di Firenze. Arriva in studio Cesare Marretti (purtroppo), che prepara il boccone perfetto.
c9

Ingredienti

  • Per il boccone di carne: 2 fettine di prosciutto crudo toscano, 1 fetta di melone bianco, 1 pezzetto di zenzero
  • Per il boccone di pesce: 1 filetto di sogliola, pistilli di zafferano, 1 mela golden
  • Per il boccone vegetariano: 1 frutto della passione grande, 1/4 di radicchio tardivo, zucchero di canna qb, aceto balsamico di Modena qb, menta qb
  • Per il boccone dolce: 2 foglie di verza piccole, 1 pera abate, anice stellato, miele e grana
  • Per il boccone di frutta: 1/4 di ananas, sale di Cervia qb, rosmarino qb

c8

Battiamo leggermente il filetto di pesce con un batticarne, disponendolo su un foglio di carta forno; grattugiamo sopra un po’ di zenzero fresco. Mondiamo la mela e tagliamo parte della polpa a fettine. Saliamo la sogliola, mettiamo delle fettine di mela ed avvolgiamo verso l’interno, in modo da formare un rotolino; completiamo mettendo all’apice dell’involtino i pistilli di zafferano. Cuociamo a vapore. Mondiamo anche la pera, la tagliamo a fettine abbastanza sottili e le tuffiamo nell’acqua bollente aromatizzata con dell’anice stellato e dello zucchero.

pp2

Dopo qualche istante, mettiamo ad appassire le foglie di verza. In un pentolino, mettiamo l’aceto balsamico con lo zucchero di canna, portiamo a bollore e mettiamo a stufare il radicchio tritato grossolanamente. Svuotiamo un frutto della passione, che riempiamo con il radicchio stufato e completiamo con parte della polpa del frutto della passione. Formiamo un bocconcino di prosciutto crudo avvolto su un tocco di melone, con una grattugiata di zenzero. Poi, tagliamo dei cubetti di ananas, che serviamo su un rametto di rosmarino e spolveriamo di sale fino. Infine, avvolgiamo la foglia di verza su un tocco di pera lessa, con un pizzico di sale grosso.

c10

Venerdì pesce; dopo “l’intrusione” di ieri, che gli ha consentito di raccontare il “suo mondo“, Gianfranco Pascucci torna al venerdì, proponendo un piatto a base di pesce ‘sorprendente’. Oggi, pesce azzurro: prepariamo un panino da spiaggia con pesce azzurro.

Ingredienti

c5

  • 2 filetti pesce azzurro (lasciamolo 2 giorni in freezer, per eliminare il rischio Anisakis), 5 foglie di spinaci, 500 g di limoni, 150 g di zucchero, 125 g di sale fino, 125 g di sale grosso, pomodori infornati, maionese, 1 cetriolo, mostarda di senape, 1 pomodoro ramato, 2 foglie di basilico
  • Per il panino: 1200 g di farina 00, 600 g di latte tiepido, 20 g di lievito, 25 g sale, 30 g di paprika affumicata

c4

Prepariamo i panini impastando gli ingredienti indicati nella lista soprariportata; li porzioniamo, quindi li friggiamo in olio profondo (ne verranno 20 circa). Altrimenti, compriamo dei panini all’olio, li spolveriamo con della paprika e li friggiamo. Passiamo al pesce: sfilettiamo del pesce azzurro, privandolo della pelle e delle lische. Tagliamo la carne a cubettini piccoli. Condiamo la battuta di pesce con dei cubettini di cetriolo (senza pelle), dei cubettini di pomodoro (anche questo senza pelle), dei germogli di basilico, un goccio di mostarda francese (senape) ed un filo d’olio; mescoliamo per bene.

pp3

Saliamo appena e, con un coppapasta, formiamo dei burger del diametro dei nostri panini. Cuociamo i piccoli burger in padella, con un filo d’olio. Tagliamo a metà i panini fritti; spalmiamo con un velo di mostarda; mettiamo i burger di pesce, qualche foglia di spinaci freschi e della semplice maionese.

c3

Chi viene a pranzo? Un gradito ritorno, quello di Suor Stella, che in passato ha duellato ai fornelli con lo chef Mainardi. La suora francescana prepara una delle sue specialità, la cui ricetta è tratta dal suo ultimo libro (il ricavato delle vendite andrà al Policlinico di Roma). Ecco come preparare lo strudel al formaggio e noci.

c6

Ingredienti

  • 1 confezione di pasta sfoglia, 100 g di noci, 300 g di caciotta fresca, 100 g di panna da cucina, 50 g di grana grattugiato, 1 uovo, 1 noce di burro

pp4

Tagliamo a cubetti la caciotta e la mescoliamo alla panna, all’uovo, alle noci tritate grossolanamente ed al formaggio grattugiato. In un pentolino, intanto, sciogliamo un tocco di burro. Stendiamo la pasta sfoglia rettangolare, che spennelliamo con un po’ di burro fuso; stendiamo sulla sfoglia il ripieno ed arrotoliamo, in modo da ottenere lo strudel; spennelliamo con dell’altro burro fuso e inforniamo a 200° per 25 minuti.

c7

Daniele Reponi è pronto per preparare altri due tipi di panini, oggi utilizzando come elemento base la burrata di Andria. Per il primo panino mette delle fettine di salame cacciatore, poi sopra la burrata, delle fettine di melanzane sott’olio e una grattata di noce moscata.

pp5

Per il secondo panino stende delle fette di pancetta sul pane, fa scaldare il tutto, poi aggiunge la burrata, dell’indivia belga passata prima in forno, un goccio di olio, una crema al peperoncino e delle nocciole tritate.

pp6

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro GianPiero Fava con Ottavio Bigolin e nel peperone Mauro Improta con Elisabetta Gembillo. Ottavio, estratto dal lancio della monetina, sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara. I  concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera. La giuria composta eccezionalmente Scorsone, Mallozzi e Tiziana Stefanelli, osservato e assaggiato tutto, è concorde nell’assegnare la vittoria al peperone, Elisabetta è quindi campionessa della settimana e vince i soldi in palio.

pp7

Ed ora tutti a tavola,e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter