La prova del cuoco – Puntata del 22 gennaio 2016 – Gnocchi di patate al montasio tartufo e porro, rotolo di galletto al bambù, spaghetti con cozze ripiene, panini di Reponi.

llpdc1

Venerdì 22 gennaio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha da poco pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

llpdc5

La congiuntivite è tornata ed Antonella torna a scusarsi per gli occhiali… ma è già tempo di scoprire il “mondo di“… la valigia contiene una corda da arrampicata, delle bamboline friulane, una botte, un righello ed una matita, una sua poesia… di chi? Di Paolo Zoppolati, storico volto de La prova del cuoco. Lo chef prepara gli gnocchi di patate al montasio tartufo e porro.

Ingredienti

  • 1 kg di patate, 1 uovo, 300 g di farina, 200 g di Montasio fresco, 1 porro, 1/2 bicchiere di latte di cocco, 80 g di burro, 20 g di pangrattato, 1 tartufo nero, olio evo

c6

Lessiamo le patate in acqua salata. Le peliamo, le schiacciamo e ne lavoriamo la purea con farina e uovo. Ottenuto un composto omogeneo, ricaviamo delle palline; pratichiamo un incavo al centro di ciascuna pallina e mettiamo un cubetto di Montasio; richiudiamo bene, dando la forma degli gnocchi. In un pentolino, mettiamo il latte di cotto ed i porri tritati grossolanamente. Lasciamo stufare, quindi frulliamo, in modo da ottenere una crema vellutata.

llpdc2

In una padella, sciogliamo il burro, uniamo il pangrattato ed una grattata di tartufo nero; lasciamo tostare qualche istante. Buttiamo gli gnocchi in acqua salata e bollente; quando tornano a galla, li scoliamo e li rosoliamo in padella, col burro aromatizzato al tartufo. Lasciamo insaporire qualche istante. Serviamo gli gnocchi su un letto di crema di porri.

c4

Il piatto del giorno è dello chef dagli occhi a mandorla e dal cuore italiano, Hiro Shoda. La ricetta di un piatto giapponese “italianizzabile“, quella del rotolo di galletto al bambù.

Ingredienti

  • Per il rotolo di galletto: 1 galletto, sale e pepe qb
  • Per il sugo di galletto: 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 100 ml di vino rosso, 100 ml di Marsala, 200 ml di Porto, 1 foglia di alloro, 15 g di concentrato di pomodoro, fecola di patate qb, acqua naturale qb, 1/2 l di brodo di gallina
  • Per il bambù: 2 bambù precotti, olio evo, timo fresco, sale
  • Per la marmellata di mandarini: 2 mandarini, 20 g di zucchero, 20 g di miele, 1 fettina di zenzero fresco
  • Per la finitura: fiocchi di sale qb

c13

Prendiamo parte di galletto disossato; lo apriamo, saliamo e pepiamo; lo arrotoliamo e lo avvolgiamo in un foglio di carta forno, sigillando le estremità con dello spago. Inforniamo a 200° per 10 minuti. Nel frattempo, in una padella, saltiamo la parte restante del galletto (la carcassa) con un trito di sedano, carota e cipolla ed un filo d’olio.

llpdc3

Facciamo rosolare qualche minuto, quindi uniamo il concentrato di pomodoro, i vini, l’alloro e il brodo di gallina; lasciamo cuocere per ben 2 ora, a fuoco lento. Dobbiamo ottenere una crema densa, ma non troppo.

c12

Filtriamo e, nella crema ottenuta, mettiamo il bambù precotto ed affettato; facciamo cuocere per 10 minuti. Per la marmellata, lessiamo le zeste di buccia di mandarino in acqua bollente per 2 minuti; le scoliamo e le mettiamo in un tegame con il mandarino, lo zucchero e lo zenzero. Facciamo cuocere per 30 minuti circa. Prendiamo il nostro rotolino di galletto dal forno e lo tagliamo a rondelle; serviamo su una base di bambù e sughetto e con delle gocce di marmellata di mandarini.

c11

Venerdì pesce, con Gianfranco Pascucci, che oggi ha un’assistente d’eccezione, Anna Moroni. Antonella si lamenta un po’, “quella donna è dappertutto!”, poi si ingolosisce nello scoprire la ricetta dello chef, quella degli spaghetti con cozze ripiene.

Ingredienti

  • 280 g di spaghetti, 500 g di cozze pulite, mollica di mezzo filone di pane, 2 mestoli di brodo vegetale, 1 uovo, 1 bottiglia di passata, 1 spicchio d’aglio, 3 foglie di basilico, prezzemolo, capperi e tabasco, sale e pepe

c14

Prepariamo un classico sugo di pomodoro, con olio, aglio e basilico, che facciamo cuocere per 20 minuti circa. Ammolliamo dei cubetti di pane integrale in acqua, lo strizziamo e lo impastiamo con pecorino, prezzemolo e l’uovo; possiamo sostituire l’uovo con una patata cotta, fino a sfaldarsi, con sedano, carota, cipolla e brodo vegetale; ne aggiungiamo un cucchiaio al composto di pane ammollato e formaggio.

llpdc4

Apriamo le cozze da crude e le riempiamo con una noce di ripieno; le chiudiamo, sigillandole col filo da cucito (deve comunque esserci uno spiraglio, in modo che, successivamente, il sugo penetri nella cozza). Le mettiamo a cuocere nel sugo di pomodoro per almeno 20 minuti. Lessiamo la pasta in acqua salata, quindi completiamo la cottura nel sugo di pomodoro e serviamo con le cozze farcite e private dello spago.c3

Per la rubrica L’Italia in un panino, Daniele Reponi oggi propone altri due tipi di panini utilizzando come ingrediente principe il cotechino. Per i panini utiliziammo del classico pane per gli hamburger. Il primo panino lo farciamo con della zucca cotta al forno, delle fettine di cotechino cotto e ripassato in forno, della salsa verde e un goccio di aceto balsamico.

llpdc6

Il secondo, invece, lo farciamo con delle fettine di patate cotte al vapore e scottate poi nel forno, delle fettine di cotechino sempre prima cotto e poi ripassato in forno, delle peschiole in salamoia tagliate a fettine (sembrano delle olive verdi) e dei pezzettini di cipolla rossa. Buon appetito.

llpdc7

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Marco Parizzi con Maria Eva Giannone e nel peperone Mauro Improta con Giuseppe Previtera. Per estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara.I  concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera.

llpdc8

La giuria composta da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al peperone. L’ultimo punto va quindi a Giuseppe, che  aggiudicatosi quattro vittorie su cinque vince anche  i soldi in palio di oggi.

llpdc9

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter