La prova del cuoco – Puntata del 28 gennaio 2016 – Zuppa ricca nel coccio, club burger, fusilli alla carbonara di carciofi, profiteroles.

c6

Giovedì 28 gennaio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha da poco pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

E’ mezzogiorno; è tempo di mettersi a tavola, con Antonella ed il cuoco misterioso che, oggi, racconterà il suo mondo“. La valigia contiene un microscopio, gli attrezzi del ricercatore provetto, ma anche i pomodori secchi… è evidente, è Marco Bianchi! Il neo papà, maestro della cucina della salute, prepara una zuppa ricca nel coccio.

Ingredienti

  • 1 mazzo di cavolo nero, 1 mazzetto di bietole, 1 cavolfiore, 8 pomodori secchi reidratati, 200 g di champignon, 1/2 zucca, 100 g di orzo, 100 g di farro, 100 g di lenticchie secche, 2 cipolle, 300 ml di salsa di pomodoro, curcuma in polvere qb, 200 g di feta light, olio extravergine di oliva, sale e pepe qb

c7

Partiamo dal cuocere cereali e legumi insieme, in abbondante acqua (il doppio del peso dei legumi e dei cereali). Lasciamo cuocere per circa 30 minuti. Tagliamo i cavoli e le bietole e tuffiamo il tutto in acqua bollente, insieme ai pomodori secchi (rinvenuti in acqua), che rilasceranno il loro sale e, in questo modo, insaporiranno l’acqua e, di conseguenza, le verdure. Affettiamo la cipolla e la uniamo alle verdure. Quindi, aggiungiamo anche la passata di pomodoro. In padella, facciamo ammorbidire la zucca, tagliata a cubetti, con un filo d’olio ed un mestolo d’acqua. Intanto, affettiamo i funghi e li uniamo alla zucca. Pepiamo. Rompiamo il cavolfiore a cimette e sbollentiamo in abbondante acqua. In un tegame, uniamo tutti gli ingredienti precedentemente preparati. Quando serviamo, completiamo il piatto con della feta sbriciolata.

c8

Dopo Marco Bianchi, per contrasto, arriva un macellaio in cucina, Fabrizio Nonis. Antonella parte con la solita ode alla carne, ma, per fortuna, Nonis parte con la sua ricetta, mostrando la parte della bestia che oggi andremo a cucinare (!). Ecco la ricetta del club burger.

Ingredienti

  • 250 g di carne macinata di manzo magra, 1 uovo, sale e pepe qb, pangrattato qb, olio evo qb, 30 g di concentrato di pomodoro, 1 pomodorino, la scorza di un limone non trattato, 1/2 cavolo cappuccio bianco, 1 peperone giallo, 1 peperone rosso, 2 fette sottili di formaggio Montasio, erba cipollina qb, basilico qb, 150 g di misticanza

c9

Tagliamo verza e peperoni a listarelle e li facciamo appassire in padella, con del finocchietto ed un filo d’olio. Per la panure, mescoliamo il pangrattato al concentrato di pomodoro, l’erba cipollina, la buccia grattugiata del limone ed un filo d’olio. Prendiamo il macinato e lo condiamo con sale e pepe. Diamo la forma del burger e lo passiamo nella panure. Scaldiamo un filo d’olio in padella e saltiamo, coprendo con il coperchio, i burger. Lasciamo cuocere fino a doratura. Prepariamo anche una frittatina semplice. Quindi, componiamo il club burger. Coppiamo la frittata della grandezza del burger. Sovrapponiamo al burger ormai cotto le verdure saltate, una fetta di formaggio montasio, un altro burger, la frittata, delle foglie di basilico, delle fettine di pomodorino ed infilziamo con degli stuzzicadenti. Serviamo con della misticanza.

c10

Anna Moroni sale in cattedra, insegnandoci i fondamentali della cucina nostrana. Oggi, un classico, ma reinterpretato: la carbonara. Prepariamo i fusilli alla carbonara di carciofi.

Ingredienti

  • 320 g di fusilli grandi, 2 carciofi, 1 limone, 2 spicchi di aglio, 2 cucchiai di olio evo, 150 g di pancetta affumicata, 100 ml di vino bianco secco, 3 rossi d’uovo, 50 g di crema di latte, 40 g di pecorino, pepe nero, sale

c11

Cuociamo i fusilli in acqua salata. Puliamo i carciofi, li tagliamo a fette e li tuffiamo in acqua bollente, con delle fette di limone, un cucchiaio di farina ed un filo d’olio. Li lasciamo cuocere per 5 minuti. Li scoliamo. Scaldiamo un filo d’olio con uno spicchio d’aglio, in padella. Facciamo rosolare la pancetta affumicata tritata grossolanamente. Togliamo l’aglio e sfumiamo con il vino. Facciamo evaporare, quindi uniamo i carciofi. Saliamo e pepiamo. In una ciotola, lavoriamo i tuorli con la panna ed il pecorino. Scoliamo i fusilli al dente e li mettiamo in padella, con i carciofi e la pancetta. Lasciamo insaporire per bene. Spegniamo il fuoco ed uniamo la crema di uova e panna. Mescoliamo energicamente e, se necessario, rimettiamo qualche istante sul fuoco.

c12

Anche oggi, dolci prima del tiggì, con Mario Ragona, che torna dopo un paio di mesi, preparando il dolce prediletto da Antonella. Facciamo i profiteroles.

Ingredienti

  • Per la glassa del profitteroles: 300 g di acqua, 360 g di zucchero, 240 g di panna, 120 g di cacao, 14 g di gelatina in fogli
  • Per i bigné: 125 g di acqua, 125 g di latte, 120 g di burro, 140 g di farina, 5/6 uova intere, un pizzico di sale
  • Per la farcitura: 500 g di panna, 50 g di zucchero semolato

c4

Per la glassa, in un pentolino, portiamo a bollore il latte con l’acqua, lo zucchero ed il cacao in polvere. Mescoliamo. Intanto, facciamo rinvenire la gelatina in acqua. Quando la gelatina raggiunge il bollore, uniamo la gelatina; mescoliamo in modo da scioglierla. La glassa è pronta quando vela il cucchiaio. Lasciamo raffreddare a temperatura ambiente.

c5

Per i bignè, partiamo dall’impasto: in un pentolino, portiamo a bollore l’acqua ed il latte con il burro ed un pizzico di sale; uniamo tutta d’un colpo la farina; mescoliamo energicamente; quando il composto si stacca dalle pareti, lo strasferiamo nel cestello della planetaria; azioniamo la macchina, quindi uniamo, poco per volta, le uova. Ottenuto un composto omogeneo e liscio, trasferiamo in una sacca da pasticcere. Creiamo dei bottoncini di impasto su una placca da forno foderata di carta. Inforniamo a 200° per 18 minuti circa. Mario consiglia di tenere il forno leggermente aperto durante la cottura, mettendo un piccolo spessore. Facciamo raffreddare i bignè, quindi li farciamo con della panna montata o, a piacere, con della crema di vari gusti. Immergiamo ciascun bignè nella glassa.

c3

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter