La prova del cuoco – Puntata del 2 febbraio 2016 – Gambery al curry, strudel di patate speck e rosmarino, patatine fritte ad hoc, girandole di Carnevale.

c3

Martedì 2 febbraio 2016,come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Oggi, entriamo nel “mondo di“… la valigia ci dà qualche indizio: una collana ed una sciarpa, simbolo della sua eleganza, una conchiglia, che richiama i suoi innumerevoli viaggi nelle località di mare, un libro sul futurismo e… è lei, la signora della Cucina Italiana, la raffinatissima Paola Ricas. Solitamente giurata, oggi cuoca, Paola prepara i gamberi al curry.

Ingredienti

  • 16 code di gambero, 300 g di riso nero, 1 lattina di latte di cocco, zenzero fresco qb, 1 mela golden, curry in polvere qb, olio extravergine di oliva, sale e pepe qb

c10

Dapprima, mettiamo a cuocere, in abbondante acqua salata, il riso venere (il tempo di cottura è solitamente indicato sulla scatola che contiene il prodotto). Tagliamo lo zenzero fresco e già pelato a cubettini; uniamo il latte di cocco e circa 3 cucchiai di curry. Immergiamo i gamberi nella salsa ottenuta e lasciamo marinare. Scaldiamo la padella e vi trasferiamo all’interno il tutto (gamberi e salsa). Lasciamo cuocere, intanto tagliamo la mela a cubetti. Uniamo la mela a cottura quasi ultimata. Serviamo i gamberi con il riso venere, che possiamo servire disponendolo a ciambella.

c9

La ricetta del giorno è di Marcus Holzer, lo chef del Sudtirol che, immancabilmente, usa le patate e lo speck per proporre, quest’oggi, uno strudel. Dunque, prepariamo lo strudel di patate speck e rosmarino.

Ingredienti

  • Per lo strudel: 500 g di patate lessate, 30 g di burro, 1 confezione di pasta sfoglia fresca, 100 g di speck, olio evo qb, sale e pepe, rosmarino qb, 1 uovo
  • Per la salsa: 80 g di caprino fresco, 50 ml di brodo vegetale

c8

In padella, sciogliamo il burro; tagliamo a cubetti le patate lessate e pelate e le saltiamo in padella con il burro. Profumiamo con il rosmarino tritato, quindi uniamo anche lo speck affettato e tagliato a listarelle. Saliamo e pepiamo. Lasciamo insaporire per qualche minuto sul fuoco, poi spegniamo e lasciamo raffreddare. Prepariamo la salsa, scaldando, in un pentolino, il brodo vegetale con il formaggio caprino. Stendiamo la pasta sfoglia rettangolare. Mettiamo il ripieno al centro e richiudiamo, sigillando per bene, in modo da formare lo strudel; rivolgiamo la congiuntura delle due estremità verso la base della teglia. Spennelliamo con l’uovo sbattuto e inforniamo per mezz’ora a 200°. Serviamo con la salsa di caprino.

c7

Gabriele Bonci prepara le sue leggendarie patatine fritte, di cui Anna ha tanto decantato le qualità e, soprattutto, il gusto. I segreti per fare delle chips golosissime: usare delle patate buone, a pasta gialla, possibilmente di montagna. Peliamo le patate e le immergiamo in acqua calda, in una ciotola. Quindi, le tagliamo sottilissime, con la mandolina, e le facciamo cadere in acqua fredda. Saliamo l’acqua con sale grosso e mescoliamo leggermente. Trasferiamo la ciotola, con le patate in ammollo, per almeno 18 ore. Otterremo delle patate leggermente piegate. Tuffiamo le patate ben sgocciolate in olio di semi di girasole profondo e a 170°. Dopo qualche istante, le giriamo un po’ nell’olio. Quando sono dorate, le scoliamo e lasciamo su della carta assorbente. Bonci serve le sue patatine con una fonduta di formaggio.

c6

Concludiamo in dolcezza, con Anna Moroni, che torna a proporre i suoi dolci casalinghi. Oggi, in vista del Carnevale, un dolce squisitamente carnascialesco. Prepariamo le girandole di Carnevale o chiacchiere di Liliana (la sorella di Anna).

Ingredienti

  • 700 g di farina 0, 100 g di lievito di birra, 100 g di burro, 4 uova, 3 limoni grattugiati, 300 g di zucchero, 1 bicchiere di latte, olio di arachidi

c5

Misceliamo lo zucchero con il latte ed il lievito di birra (è tanto, ma non si sente, assicura Anna). Dopo aver miscelato bene i primi ingredienti, uniamo le uova ed il burro ammorbidito. Infine, incorporiamo la farina. Impastiamo per bene ed ottenuto un composto omogeneo dividiamo in 3 panetti. Non deve lievitare. Stendiamo ciascun panetto in modo da ottenere una sfoglia sottile. Spolveriamo la pasta con lo zucchero semolato e le zeste di limone. Arrotoliamo stretto, in modo da ottenere un salsicciotto. Tagliamo a rondelle dello spessore di circa 1 cm. Le tuffiamo nell’olio bollente. Quando sono dorate, le lasciamo sgocciolare sulla carta.

c4

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter