Quattro ristoranti 2 – Decima e ultima puntata del 02/02/2016 – Sfida on the road tra i ristoranti di Catania.

4R 2

Alessandro Borghese ritorna su SkyUno HD (canale 105/108 Sky) con la seconda edizione di Quattro ristoranti, una inconsueta sfida on the raod tra ristoratori della stessa città, che si confrontano di volta in volta coi loro locali e i loro menù. Una gara che quest’anno conterà ben dieci sfide, trasmesse ogni martedì sera alle 21:10.

Il regolamento della gara è molto semplice. In ogni puntata, come detto, si confronteranno quattro ristoratori, tutti della stessa città. Quest’anno, poi, non sarà solo la provenienza geografica a distinguerli, ma anche qualche inconsueta particolarità. Probabilmente, tra i ristoratori c’è anche un rapporto d’amicizia e stima, essendo dei professionisti del settore. In questa gara per dimostrare chi è il migliore nella propria attività, saranno messi in gioco i quattro parametri più importanti che caratterizzano un ristorante: locationservizioconto menù, che sarà attentamente esaminato da Chef Borghese. Lo stesso chef, insieme coi ristoratori, scruterà di volta in volta ogni singolo dettaglio dei vari ristoranti, per individuarne i pregi e i difetti. I concorrenti daranno un voto da 1 a 10 per ciascuno dei parametri da esaminare. Ne scaturirà una prima classifica che, però, potrà essere rivoluzionata dallo stesso Alessandro Borghese, a cui spetta l’ultima parola per decretare il vincitore, che porterà a casa 5.000€ da investire nella propria attività.

La sfida di questa settimana è ambientata a Catania. Questi i ristoranti in gara.

  • Km 0
    Gestito da Marco, in precedenza era il luogo in cui suo nonno forgiava il metallo. Il locale si fonda su un’idea molto precisa: essere diverso da tutti gli altri. La cucina si fonda su prodotti del territorio a km 0, ma questo è il punto di partenza per incursioni dei prodotti di eccellenza provenienti da ogni parte del mondo. La cucina è gourmet e conta soltanto 25 coperti affinché il commensale viva un’esperienza culinaria diversa dal solito. L’aspetto è semplice e curato e l’obiettivo è tornare ai sapori autentici della cucina siciliana.
  • La Buatta
    Gestito da Giorgia, è un locale superyoung che si potrebbe trovare anche in altre parti del mondo. La location è curata e di design, nata come birreria alla moda e poi trasformatasi in ristorante. Il tipo di ristorazione proposta è diversa dalla tradizione, anche se si utilizzano prodotti locali. Vengono utilizzati, ad esempio, contenitori diversi dal solito per servire i piatti: barattoli (buatte) o taglieri. Il locale si presenta come un bistrot aperto dalle undici del mattino fino a sera.
  • L’officina del gusto
    Gestito da Andrea, figlio di ristoratori storici di Catania, che ha scelto un locale american style. Andrea è decisamente pignolo e preciso in quello che fa. Le specialità della casa sono hamburger e tagliate di carne, ma sono molto richiesti anche i primi, serviti in contenitori non canonici come, per esempio, le patatine servite all’interno di un cestello per la friggitrice.
  • La Corte dei Biscari
    Gestito da Lorena, si tratta di un ristorante principalmente di pesce dall’aria giovane e attuale. Lorena proviene da una famiglia di ristoratori, attiva nel settore dal 1990. La cucina è legata al territorio e le materie prime sono principalmente siciliane. La specialità della casa sono i crudi, serviti con un occhio di riguardo all’estetica. Il locale è aperto da poco più di un anno e si è imposto come uno dei locali più frequentati dai giovani catanesi. Particolare attenzione è anche riservata all’accoglienza del cliente.

L’appuntamento con la decima ultima puntata di Quattro ristoranti 2 è per questa sera, ore 21:10, su SkyUno HD. Gli episodi sono disponibili on demand su Sky Go.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter