La prova del cuoco – Puntata del 10 febbraio 2016 – Provini, schlutzkrapfen con caprino e rape, pasta rustida, filetti di San Pietro e insalata calda di cavolo rosso.

Cuoco2

Mercoledì 10 febbraio 2016,come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Cuoco

I saluti iniziali e si inizia con il ritorno di una vecchia rubrica, l’ex Caccia al cuoco, che ora diventa semplicemente Provini in diretta. Ogni settimana giovani chef  si sottoporranno a una serie di test mirati ad evidenziarne l’abilità, la conoscenza dei principi, le regole e i fondamentali della cucina. Come giudice torna lo chef italo-francese, Anthony Genovese,che vanta due stelle Michelin.

image

A lui il diritto di scegliere le prove e di vedere e rivedere  le performance dei cuochi che si presenteranno al casting. Il primo a presentarsi è Paolo Boschi, 20enne del lago di Como che in 5 minuti deve dimostrare di saper preparare gli spinaci al salto. Ci riesce, convincendo il giudice a farlo tornare. Sfida poi tra la 24enne Rita La Cava e il 30enne Roberto Agostini, che nella prova in simultanea in 8 minuti devono preparare la salsa olandese con uova pochet. Mentre Roberto ci riesce e quindi supera la prova, Rita si perde per strada non eseguendo correttamente tutti i passaggi.

image

Ed ora la ricetta del giorno, con Marcus Holzer, che dopo aver mostrato, con orgoglio, le foto delle sue montagne innevate, propone un ‘caldo’ primo piatto. Prepariamo gli schlutzkrapfen con caprino e rape, ovvero delle mezzelune di pasta ripiena.

Ingredienti

  • Per l’impasto: 30 g di farina di canapa, 230 g di farina di grano tenero, 2 uova
  • Per il ripieno: 150 g di caprino fresco, 100 g di ricotta, noce moscata qb, sale e pepe
  • Per le rape: 1 rapa rossa, 1 rapa bianca, olio evo, sale qb, aceto balsamico qb
  • Inoltre: 40 g di burro, erba cipollina qb

c3

Prepariamo la pasta all’uovo, con farina di canapa, di grano tenero e uova; impastiamo e, ottenuto un panetto omogeneo, lasciamo riposare per almeno mezz’ora coperto con della pellicola. Tiriamo la sfoglia sottile. Per il ripieno, mescoliamo insieme il caprino con la ricotta; condiamo con sale, pepe e noce moscata in polvere. Assaggiamo ed aggiustiamo di sale se necessario. Trasferiamo il composto in una sacca da pasticcere; formiamo dei ciuffi di composto sulla sfoglia, quindi ripieghiamo la pasta e ricaviamo le mezzelune.

pp1

Per il condimento, sciogliamo in un pentolino il burro; tagliamo a listarelle sottili le rape; le condiamo con dell’aceto balsamico, olio, sale e pepe. Serviamo le mezzelune, che abbiamo lessato in acqua bollente e salata, con le rape condite; irroriamo di burro fuso ed arricchiamo con dell’erba cipollina tritata.

c4

Con Daniele Persegani prepariamo la pasta quaresimale della bassa pianura padana. Dunque, ecco la ricetta della pasta rustida.

Ingredienti

  •  200 g di farina, 2 uova, 1 cucchiaio di olio di semi, 400 g di borlotti lessati, 1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro, 1 cipolla bianca, 1 costa di sedano, 1 carota, 1 noce di burro, olio evo, 2 dl di brodo, 1 bicchiere di vino bianco, 1 rametto di rosmarino, 100 g di grana grattugiato, sale e pepe

c7

Prepariamo la pasta all’uovo nel classico modo, impastando uova e farina; lasciamo riposare il panetto, quindi ricaviamo le tagliatelle. Sciogliamo in un pentolino il burro; mettiamo a soffriggere il trito di sedano, carota e cipolla. Profumiamo con il rosmarino legato con uno spago, in modo che non perda gli aghi; uniamo i fagioli prelessati (ma non troppo) e sfumiamo con del vino bianco.

pp2

Allunghiamo con brodo vegetale, uniamo il concentrato di pomodoro e lasciamo cuocere per 1 ora e mezza. Lessiamo le tagliatelle in acqua salata. Le scoliamo e le mettiamo in padella col sugo. Facciamo saltare per qualche minuto. Serviamo con parmigiano grattugiato.

c8

Corriamo in cucina da Anna Moroni, che in occasione della Quaresima, prepara un piatto di magro. Ecco la ricetta dei filetti di San Pietro e insalata calda di cavolo rosso.

Ingredienti

  •  Per l’insalata: 250 ml di aceto rosso, 1 cavolo rosso, il succo di un limone, cucchiai di zucchero, 1/2 l di vino rosso, 1 cipolla, 2 mele, olio evo, sale e pepe

pp3

  • Per il pesce: 6 filetti di pesce San Pietro, 500 ml di latte, 100 g di farina bianca, 1 cucchiaio di capperi, 1 cucchiaio di pinoli

c9

Tagliamo a listarelle sottili il cavolo rosso e condiamo con aceto, succo di limone, zucchero e vino rosso. Lasciamo marinare 30-60 minuti, quindi scoliamo il cavolo. In padella, scaldiamo l’olio con la cipolla tritata; uniamo il cavolo e cuociamo per 15 minuti. Grattugiamo le mele, che lasciamo scolare in un colapasta; quindi le uniamo alle verze.

c10

Mettiamo i filetti a bagno nel latte; poi, li passiamo nella farina e li mettiamo a cuocere con un filo d’olio. Saliamo e pepiamo. Giriamo ed uniamo i capperi, l’uvetta ed i pinoli. Completiamo la cottura. Serviamo i filetti con l’insalata di cavoli ancora calda.

c11

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Federico Beretta con Mariella Meschi e nel peperone Francesca Marsetti con Pasquale Di Giorgio. Per estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara.

pp4

I  concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera. La giuria composta da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al pomodoro. Il terzo punto va quindi a Mariella, che vince i soldi in palio.

pp5

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter