La prova del cuoco – Puntata del 13 febbraio 2016 – Campanile, uovo in camicia in carpione, sformato di patate e carne, scrigno del mio cuore.

image

Sabato 13 febbraio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

image

La breve sigla, l’ingresso di Antonella in compagnia di Bigazzi e al via con la puntata del sabato. Subito pronti per una nuova sfida che vede confrontarsi due diverse regioni del nostro Paese, ne il Campanile italiano, raccontato ed arbitrato come sempre da Beppe Bigazzi.

image

Abbiamo in gara oggi i campioni della Sardegna, Cabras, Oristano, rappresentata da Crisitano e Monica, due coleghi, che preparano le oziatas fritte in crosta di semola  e il filetto di spigola croccante con crema di olive,  contro  gli sfidanti della Emilia Romagna, Campogaliano,Modena, rappresentata da Paolo e Marclllo, due coleghi,che invece preparano il cremino di funghi con nostarda di mele e i maltagliati al formaggio grattugiato e ragù di fagiolini.

image

Lorenzo Branchetti ha un oggetto misterioso del passato proveniente dai luoghi che si stanno sfidando, e il pubblico deve indovinare a che cosa serviva.

image

Una rubrica questa che è un vero e proprio viaggio tra i profumi, i sapori e i colori della bella e ricca tavola italiana.  Beppe e Antonella nelle due cucine presentano  tutti i prodotti tipici delle due località portati dai concorrenti. Un modo per conoscere le tradizioni, gli usi ed i costumi dei vari luoghi. A giudicare lo stesso Beppe, che  analizzando i prodotti portati ed utilizzati dalle due regioni,  affascinato da tutti i prodotti, decide di premiare l’Emilia Romagna, che quindi sono i nuovi campioni.

image

Luca Montersino, torna a proporre le sue idee per il brunch, ossia per la colazione rinfornzata. L’obiettivo di questa colazione è quella di arrivare sazi fino a cena, saltando quindi il pranzo. Oggi scegliendo tra una preparazione dolce ed una salata, opta per la seconda, preparando l’uovo in camicia in carpione.

Ingredienti:

  • per il carpione: 150 g di cipolla, 3 g di aglio, 100 g di sedano verde, 1 g di alloro, 1 g di salvia, 20 g di olio, 1 g di ginepro in grani, 1 g di pepe in grani, 5 g di sale, 250 g di aceto bianco, 250 g di vino bianco, 250 g di acqua
  • per le uova: 600 g di uova intere, 1 litro di acqua, 150 g di aceto bianco

image

Scaldiamo in padella un goccio di olio, uniamo la cipolla tagliata prima a metà e poi a rondelle, facciamo appassire, quindi uniamo l’aglio schiacciato, il sedano tagliato finemente. Facciamo cuocerre leggermente unendo un altro goccio di olio, aggiungiamo il ginepro, il pepe, il sale, la salvia, l’alloro. Mettiamo anche il vino bianco, l’aceto e lasciamo cuocere, facendo bollire, per 10 minuti.

image

In una pentola mettiamo l’acqua, l’eceto, facciamo sobbollire, facciamo un mulinello con il cucchiaio e versiamo nel mezzo l’uovo che prima rompiamo in una ciotola. Una volta cotto togliamo l’uovo dall’acqua e lo facciamo subito raffreddare immergendolo in acqua fredda. Lo mettiamo nel carpione fatto per un giorno intero, poi lo togliamo e impiattiamo servendolo su un letto di insalata mista, come radicchio, valeriana, lollo e pomodorini. Buon appetito.

image

Anna Moroni, in compagnia di Di Buono, prepara anche questo sabato la ricetta della domenica, che oggi prevede un primo piatto che è un piatto unico, in quanto ricco e variegato: facciamo lo sformato di patate e carne.

Ingredienti:

  • 750 g di patate, 4 porri, 2 cipolle, 2 spicchi di aglio, 2 cucchiai di olio, 500 g di carne tritata mista, mezzo litro di panna da cucina, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, burro, pepe bianco, 50 g di emmenthal tritato

image

Tagliamo i porri a rondelle e li sbollentiamo, lessiamo le patate e le tagliamo a fette. In una padella scaldiamo un goccio di olio, aggiungiamo la cipolla tagliata a fettine, l’aglio e facciamo ben rosolare il tutto. Poi togliamo l’aglio e aggiungiamo il macinato di carne e lo facciamo ben rosolare. Amalgamiamo la panna fresca con il prezzemolo tritato.

image

Imburriamo una pirofila, mettiamo alla base uno strato di fette di patate, sopra un po’ di porri, versiamo una parte di panna e prezzemolo, quindi mettiamo sopra tutta la carne rosolata in padella, continuiamo con un altro strato di fette di patate, i porri, il resto della panna e prezzemolo. Ultimiamo con l’emmenthal tritato o tagliato a piccoli dadini e dei fiocchetti di burro. Inforniamo a 180° per 35/40 minuti. Buon appetito.

image

La rubrica dedicata alla grande pasticceria vede oggi protagonista il Re del cioccolato, ossia Guido Castagna che, assistito da Antonella e da Lorenzo Branchetti, oggi prepara una vera golosità: lo scrigno del mio cuore.

Ingredienti:

  • per il biscotto: 50 g di tuorli, 95 g di zucchero, 90 g di albume, 30 g di zucchero, 65 g di farina di mandorle, 65 g di farina di pistacchio, 30 g di burro morbido
  • per il cuore d’ananas: 250 g di polpa di ananas, 150 g di tuorli, 65 g di zucchero, 55 g di burro di cacao, 5 g di gelatina

image

In una ciotola facciamo il biscotto e mettiamo i tuorli, lo zucchero e lavoriamo con un cucchiaio, poi uniamo la farina di mandorle e la farina di pistacchio, quindi amalgamiamo, aggiungiamo il burro fuso, gli albumi montati a neve e lo zucchero, amalgamiamo. Trasferiamo il composto in una placca foderata con carta da forno e inforniamo per 15 minuti a 180°.

pp1

Facciamo una crema mettendo in un pentolino il succo di anas ottenuto frullando i cubotti di ananas, aggiungiamo i tuorli, lo zucchero, mescoliamo bene riscaldando appena il tutto, poi fuori dal fuoco uniamo la gelatina e il burro di cacao, lavoriamo bene il tutto. Mettiamo il composto in degli stampini usa e getta a forma di cuore, quindi mettiamo in freezer per almeno 3 ore, oppure mettiamo in abbattitore.

pp3

Usando degli appositi stampini, con del cacao, facciamo una sorta di scrigno, in cui poi mettiamo dentro il biscotto tagliato a cubettini, sopra un pochino di classica crema chantilly e i cuori morbidi. Buon San Valentino.

pp2

Infine la gara dei cuochi che al sabato vede moglie e marito contrapposti, ma questa volta vede una coppia di persone single, per vedere l’affinità di coppia, tanto da chiamare a commentare un astrologo, Simone Morandi. Abbiamo nel pomodoro Marco Pazzini con Salvatore e nel peperone Luigi Gandola con Mary. Anche al sabato ci sono due panieri di ingredienti segreti a disposizione, per estrazione è la squadra verde a scegliere quello per la sua squadra. Scoperti gli ingredienti e pensato a come utilizzarli parte la gara. A giudicare il pubblico in studio, con le palette che sceglie di far vincere  il pomodoro.

pp1

Ed ora tutti a tavola, e a lunedì.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter