La prova del cuoco – Puntata del 16 febbraio 2016 – “Chi batterà gli chef?”, pizza ai 4 latti e pomodoro,émincé di tacchino, pan di banane.

c5

Martedì 16 febbraio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

pp1

Dopo i saluti iniziali, ad aprire il menu odierno, oltre che le solite lamentele di Antonella per il caldo di Roma, anche le pizze di Gino Sorbillo. Il re della pizza, abile pizzaiolo partenopeo, prepara un’irresistibile pizza ai 4 latti e pomodoro.

Ingredienti

  • Per l’impasto: 1 g di lievito di birra fresco, 125 g di acqua, 250 g di farina 0 e biologica, 7 g di sale
  • Per il condimento: passata di pomodoro, olio evo, ricotta di capra, gorgonzola, pecorino romano, burrata

Sciogliamo 1 g di lievito in 125 g di acqua. Uniamo 125 g di farina 0 e biologica; quindi mettiamo 7 g di sale, ed aggiungiamo l’altra metà di farina. Impastiamo per bene, per 10 minuti almeno. Otterremo una pagnotta di circa 350 g, che mettiamo a lievitare (per 8 ore almeno: dipenderà dalla temperatura della casa), nel forno spento.

pp2

Stendiamo la pagnotta lievitata, in modo da mantenere il cornicione. Condiamo la passata di pomodoro con l’olio evo; spalmiamo la salsa sulla pizza, quindi adagiamo sopra la ricotta di capra sbriciolata e dei tocchetti di gorgonzola piccolissimi; inforniamo a 220°; quando è cotta, spolveriamo con pecorino romano grattugiato e degli straccetti di burrata.

c9

In Chi batterà gli chef? oggi abbiamo una sorta di rivincita per i concorrenti, una seconda prova che se vinta consente di vincere 500 euro. L’ostacolo per Paola e Laura è Cesare Marretti, protagonista della rubrica al martedì. Entrambi devono proporre la stessa ricetta, ovviamente a modo loro, essendo poi la stessa Antonella, bendata dagli occhiali, ad assaggiare e scegliere il piatto che le è piaciuto di più.

pp3

Preparano gli stracci, una pasta fresca, al pesto alla genovese. Antonella, assaggiato bene, decide di premiare il piatto che è alla sua sinistra, perché l’altro aveva il pesto troppo denso. Il piatto è quello delle sfidanti che quindi vincono i 500 euro.

pp4

A cucinare il piatto del giorno ci pensa Mister Alloro, ovvero Sergio Barzetti, che ha già assaggiato (anche lui) la pizza di Sorbillo… Oggi, un secondo piatto, o meglio, un piatto unico, con tacchino e riso: uno spezzatino,l’émincé di tacchino con succo di mela e mandorle con riso rosso.

Ingredienti

  • 480 g petto di tacchino, 2 cucchiai di farina di farro bianco, 60 g mandorle con la pelle, succo di mela, 250 g riso rosso, alloro, olio evo, sale e pepe

c8

Lessiamo il riso in acqua salata e profumata d’alloro; la varietà usata da Sergio richiede circa 35 minuti di cottura. In padella, scaldiamo un filo d’olio; intanto, tagliamo a tocchetti il tacchino e li infariniamo; passiamo il tacchino in padella, con l’olio; facciamo rosolare per bene. Quando è ben dorato su tutti i lati, uniamo le mandorle tritate grossolanamente (e con la pelle); lasciamo insaporire un po’, quindi sfumiamo col succo di mele; lasciamo addensare, mantenendo sul fuoco per qualche minuto; saliamo e pepiamo.

pp5

Scoliamo il riso, lo passiamo sotto l’acqua e lo scaldiamo in padella, con un filo d’olio, del radicchio tagliato a tocchetti ed un pizzico di sale. Bastano pochi istanti, il radicchio rimane croccante. Serviamo il tacchino con il riso al radicchio.

c7

Conclude la splendida carrellata di portate il dolce di Anna Moroni, che prepara uno dei suoi dessert sciuè sciuè. Adatto alla colazione, ma anche alla merenda ed ai dopopasti, prepariamo il pan di banane: la versione italianizzata di un celebre dolce americano.

Ingredienti

  • 350 g banane ben mature, 175 g latte fresco intero, 350 g zucchero, 80 g burro, 1 uovo grande (70 g), 1 pizzico di sale, 350 di farina 00, 1 bustina di lievito per dolci, burro e pangrattato per lo stampo

c3

In un mixer capiente, mettiamo le banane sbucciate e tagliate a tocchetti; uniamo il burro a pomata, il latte, l’uovo, lo zucchero ed un pizzico di sale; frulliamo il tutto, fino ad ottenere una crema setosa. Intanto, setacciamo la farina insieme al lievito. Uniamo la crema di banane alla farina setacciata insieme al lievito.

pp6

Imburriamo e spolveriamo di pangrattato uno stampo da plumcake grande; trasferiamo tutto il composto nello stampo e inforniamo a 180°per 1 ora; facciamo la prova stecchino, che deve uscire asciutto; lasciamo raffreddare a temperatura ambiente, quindi lo conserviamo in frigorifero, anche per 1 settimana. Un abbinamento consigliato è con cioccolato o crema di nocciole.

c4

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Cristian Bertol con Tony Anania e nel peperone Federico Beretta con Adriana De Luca. Per estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara. Scopriamo anche che Bertol ha una nuova fiamma, una ragazza di 20 anni più giovane di lui. Antonella si raccomanda di trattarla bene, conoscendo Bertol, simpatico e bravo ma un po’ discolo.

pp7

I  concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera. La giuria composta da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al pomodoro. Il secondo punto va quindi a Tony, che  vince i soldi in palio.

pp8

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter