La prova del cuoco – Puntata del 23 febbraio 2016 – Diretta e ricette.

c13

Martedì 23 febbraio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

La ricetta del giorno, che apre la puntata odierna, è di Marcus Holzer, lo chef del Sudtirol. Oggi, un classico dei classici, i canederli. Dunque, ecco la ricetta dei canederli di ricotta con gorgonzola e pomodorini.

c3

Ingredienti
  • Per i canederli: 500 g di ricotta, 150 g di albumi, 150 g di farina, sale e pepe, noce moscata qb, pangrattato qb
  • Per la salsa: 100 g di gorgonzola, 100 ml di panna, sale qb, noce moscata qb
  • Per il condimento: 120 g di pomodori daterini, 30 g di basilico, 5 g di pinoli, olio evo, sale qb
Procedimento

c4Cominciamo dal preparare i canederli; scoliamo per bene la ricotta, che dev’essere parecchio asciutta. La setacciamo o la passiamo con lo schiacciapatate, la condiamo con il sale, il pepe macinato, la noce moscata in polvere; uniamo l’albume e mescoliamo; quindi aggiungiamo la farina e lavoriamo per bene, fino ad ottenere un composto omogeneo. Spolveriamo un piatto o un vassoio con del pangrattato, quindi formiamo delle palline con l’impasto, schiacciandole leggermente: otteniamo i canederli, che disponiamo sul piatto spolverato di pangrattato (per non attaccarsi). Li cuociamo in acqua profonda e salata per circa 10 minuti.

Per la salsa: in un pentolino, scaldiamo la panna; tagliamo a pezzi il gorgonzola privato della buccia; tuffiamo il formaggio nella panna calda, aromatizzata con un pizzico di noce moscata. Mescoliamo fino al completo scioglimento del gorgonzola. Tostiamo, in una padella calda, i pinoli. In un mixer, mettiamo il basilico con un filo d’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale ed i pinoli leggermente tostati; frulliamo e, se occorre, aggiungiamo altro olio: dobbiamo ottenere la consistenza tipica del pesto. Tagliamo i pomodorini a fettine e li condiamo col pesto preparato. Scoliamo i canederli, li mettiamo nel piatto e li condiamo con la fonduta di gorgonzola ed i pomodorini al pesto.c5

Antonella, sofferente per il fioretto che la costringe a non assaggiare, raggiunge Gabriele Bonci, che oggi prepara la pizza ai carciofi uova e pecorino.

Ingredienti
  • 500 g farina tipo 1, 500 g farina di tipo 2, 700 g acqua, 3 g di lievito di birra, 15 g di sale
Procedimento

Partiamo dall’impasto: misceliamo la farina di tipo 1 a quella di tipo 2 in parti uguali (1 Kg), uniamo il lievito di birra (3 g) e mescoliamo per bene, in modo da areare. Uniamo il 70% d’acqua in più soluzioni ed impastiamo (700 g su 1 Kg). Uniamo il sale (15 g su 1 Kg; potete salire a 25-30 g). Impastiamo per 10 minuti; diamo le pieghe dopo averlo fatto riposare un po’ (15 minuti almeno); lasciamo lievitare in una ciotola unta d’olio per 24 ore in frigorifero (coperto da pellicola). Lo tiriamo fuori e lasciamo lievitare ancora un po’. Quando il composto è pronto, stendiamo la pizza aiutandoci con la farina. Per capire quale teglia usare, sappiate che bisogna calcolare l’area della teglia e dividere per 2: vanno 0,5 g di impasto a cm quadrato. Mondiamo i carciofi, li tagliamo a fettine sottili e li mettiamo a bagno in acqua e limone; disponiamo parte delle fettine di carciofo poco scolate sulla pizza; completiamo con un filo d’olio e inforniamo a 220° (prima nella parte bassa, poi in quella alta) fino a doratura. Quando la tiriamo fuori dal forno; a parte, sbattiamo le uova intere con il pecorino romano; in padella, spadelliamo i carciofi tenuti da parte con un filo d’olio; quando sono appassiti, uniamo la miscela di uova e pecorino e lasciamo addensare qualche istante (non troppo; deve rimanere cremosa). Coliamo la crema sulla pizza ancora calda.

c7

Voliamo in romagna, con Daniele Persegani, che prepara un piatto godurioso, ovvero una libidinosa millefoglie ai porcini croccanti e fonduta.

c8

Ingredienti
  • 250 g di pasta sfoglia, 400 g di porcini a fette, 3 uova, 60 g di farina, 1/2 l fi latte, 200 g di fontina valdostana, 50 g di burro, 50 g di farina gialla, pane grattugiato qb, prezzemolo riccio, un mazzetto
Procedimento

Partiamo dalle ‘foglie’. Ricaviamo, dalla sfoglia già pronta del supermercato, 4 rettangolini (basta dividerla in 4, con una croce centrale); sbattiamo l’uovo con un pizzico di sale e pepe; spennelliamo la sfoglia con la miscela d’uovo e inforniamo a 200° per 15-16 minuti. In un piatto, misceliamo il pangrattato con la farina di mais; in un altro piatto mettiamo la farina ed in un’ultima ciotola l’uovo sbattuto. Prepariamo, in precedenza, la besciamella: scaldiamo il latte con la noce moscata ed il sale; a parte, sciogliamo il burro ed uniamo la farina; facciamo soffriggere, quindi uniamo al latte e lasciamo addensare sul fuoco. Quando è pronta, ma non troppo denza, uniamo la fontina a cubetti e facciamo fondere. Infariniamo i porcini e li passiamo nell’uovo, quindi nella panatura con pangrattato e farina di mais; li immergiamo nell’olio bollente; lasciamo cuocere fino a doratura; lasciamo sgocciolare su carta assorbente e saliamo. Una volta fredde, tagliamo a metà, come un panino, le sfoglie dorate e gonfie; mettiamo su una metà un cucchiaio di fonduta, i funghi fritti, altra fonduta sopra, del prezzemolo tritato, un’altra sfoglia, ancora fonduta, funghi e fonduta, chiudiamo con un’altra sfoglia.c9

E per concludere questa fantastica carrellata di piatti, golosissimi e semplici, il dolce sciuè sciuè di Anna Moroni, che prepara dei biscottini facili facili. Ecco la ricetta dei dolcetti al cocco con cuore di cioccolato bianco.

c10

Ingredienti
  • 200 g farina 0, 5 g lievito per dolci, 1 uovo, 50 g farina di cocco, 100 g zucchero, 80 g burro morbido, cioccolato bianco, zucchero a velo
Procedimento

c11

In una ciotola, mettiamo il burro a pomata, l’uovo e lo zucchero; lavoriamo con un cucchiaio o una frusta manuale (o elettrica, se siete pigri…) fino ad ottenere una crema omogenea. Uniamo la farina di cocco, quella 0 ed il lievito per dolci in polvere. Lavoriamo, con le mani, fino ad ottenere un panetto omogeneo e compatto (ma morbido). Lasciamo riposare, coperta, in frigorifero. Mettiamo il composto tra due fogli di carta forno e stendiamo con il matterello: non dev’essere troppo sottile. Ricaviamo dei dischi; su uno mettiamo un quadratino di cioccolato bianco; sovrapponiamo un altro disco di frolla al cocco e sigilliamo i lati con una forchetta. Li disponiamo su una teglia foderata di carta e inforniamo a 170° per 15 minuti. Una volta freddi, li spolveriamo con zucchero a velo.

c12

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter

image image image image image