La prova del cuoco – Puntata del 24 febbraio 2016 – Diretta e ricette.

c5

Mercoledì 24 febbraio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Dopo la tensione dei provini in diretta, ci rilassiamo con Sergio Barzetti, che ci “coccola” con uno dei suoi imperdibili risotti. Dunque, ecco la ricetta dell’inedito risotto tonnato.

c10

Ingredienti
  • 320 g riso S. Andrea, 2 uova, 120 g filetti di tonno sott’olio sgoscciolato, 1 limone, 1/2 bicchiere di vino bianco, 4 frutti di cappero, 1 costa di sedano, 1/2 cipolla bionda, 1 carota, 1 mazzetto di prezzemolo, brodo di carne bianca, olio evo, alloro, sale
Procedimento

Prepariamo un brodo di carni bianche, di vitello appunto. Lessiamo 2 uova, immergendole in acqua fredda; facciamo bollire per 3 minuti, quindi spegniamo e lasciamo li, fino a fare intiepidire l’acqua. Separiamo i rossi dai bianchi. In un tegame, mettiamo il trito di sedano, carota e cipolla con un filo d’olio; facciamo soffriggere leggermente. Uniamo il riso e facciamo tostare; sfumiamo con del vino bianco o poche gocce di succo di limone; allunghiamo col brodo e facciamo cuocere. Intanto, in un mixer, mettiamo tonno sgocciolato, capperi, prezzemolo e qualche foglia di sedano. Tritiamo per bene, fino ad ottenere una grana fine. Uniamo, quasi a cottura ultimata, il composto ottenuto al risotto, tenendone da parte una piccola porzione. Profumiamo con buccia del limone grattugiata. Togliamo dal fuoco, quindi uniamo i rossi d’uovo e l’albume tritati. Impiattiamo, guarnendo con tuorlo sodo tritato, la parte del tonno tenuta da parte e foglie di sedano o prezzemolo.c9

Il ‘cliente successivo‘ è Luisanna Messeri, che ci fa fare un salto nel passato, preparando un piatto semplice, che si presta ad essere un primo o un contorno, la cui ricetta è contenuta in un vecchio ricettario. Dunque, ecco a voi la ricetta del rotolo di patate.

c8

Ingredienti
  • 600 g patate, 100 g farina 00, 100 g burro, 100 g grana, timo, basilico, prezzemolo, maggiorana, 2 uova, 1 scalogno, noce moscata, 1 barattolo di pomodorini di collina, 1 spicchio d’aglio, sale e pepe
Procedimento

Schiacciamo le patate lesse, che non devono essere troppo bagnate; uniamo la farina, un tocco di burro, il formaggio grattugiato, un pizzico di noce moscata (e di sale) e le uova: mescoliamo per bene, in modo da ottenere un composto omogeneo. Tritiamo le erbe aromatiche con lo scalogno. Prepariamo un sugo di pomodoro, con pelati, un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio. Tagliamo un foglio di carta forno; stendiamo alla base il composto di patate, dando una forma rettangolare; disponiamo sopra il trito di erbe e scalogno; richiudiamo, in modo da ottenere un rotolo. Con le dosi indicate, Luisanna consiglia di fare due rotoli. Avvolgiamo per bene la carta forno, quindi sigilliamo con la pellicola, anche 3-4 fogli di pellicola. Lo immergiamo in abbondante acqua bollente per mezz’ora. Lasciamo raffreddare, quindi ‘spacchettiamo’ e tagliamo a fette, servendolo con il sugo di pomodoro.c7

Infine, il dolce di Anna Moroni, che prepara uno dei suoi dolci ‘storici‘, pescato dalla tradizione pasticcera nostrana, che ci consentirà di utilizzare gli avanzi di vino rosso. Ecco la ricetta delle ciambelline al vino rosso.

c3

Ingredienti
  • 1 tazza di vino rosso, 1 tazza di olio di mais, 1 tazza di zucchero semolato, 1 cucchiaino di lievito per dolci (facoltativo), farina 00
Procedimento

In una ciotola, mettiamo una tazza di vino rosso; uniamo una tazza di zucchero semolato e mescoliamo, in modo da farlo sciogliere; aggiungiamo l’olio di mais, circa 50 g di farina di nocciole (è facoltativa; nelle dosi non è indicata) e circa 4 tazze di farina 00, ma dovete regolarvi in base alla consistenza dell’impasto, che deve avere la consistenza di quello degli gnocchi. Impastiamo per bene, quindi preriscaldiamo il forno a 200° ventilato. Infariniamo un piano; ricaviamo dei serpentelli e formiamo delle ciambelline della grandezza che volete; le passiamo nello zucchero semolato, se vogliamo arricchiamo con delle mandorle o nocciole, e le disponiamo su una teglia foderata di carta forno. Inforniamo, appunto, a 200° ventilato per circa 15-20 minuti.c4

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter