C’è posta per te – Settima puntata del 27 febbraio 2016 – Ospiti: Virginia Raffaele, Barbara d’Urso e Modà.

c5

Questa sera in prima serata su Canale5 torna C’è posta per te, il programma dedicato alle persone che si vogliono ritrovare, in uno studio, o in un ricordo, ideato e condotto da Maria De Filippi con la sesta di questo nuovo ciclo di puntate, composto da dieci puntate. La formula è sempre la stessa, praticamente nessuna novità visto il grande successo del programma che anche nella scorsa puntata ha toccato 5.488.000 spettatori per uno share del 24,73%, risultando ancora una volta il programma più seguito della serata anche se in calo a causa della prima puntata di Ballando con le stelle su Rai1.

Le storie raccontate hanno fatto breccia nella sensibilità dei telespettatori, anche questa volta: matrimoni interrotti, figli lontani dai genitori, regali e dolci ricordi di gioventù di anziani che non hanno mai smesso di credere all’amore; stasera, cosa ci riserverà questa nuova puntata? Ci sarà la criminologa Roberta Bruzzone, interpretata da Virginia Raffaele, che invia una lettera alla conduttrice Barbara d’Urso. Anche qui ci si aspetta una gran dose di buonumore. Ci saranno, poi, anche i Modà, che saranno protagonisti di una delle storie a sorpresa nel corso della serata e presenteranno anche il singolo È solo colpa mia, tratto dall’album Passione maledetta.

Prima storia

c3

Un filmato ci riporta a Sanremo, l’ultimo, che ha visto una protagonista suprema, oltre che irresistibile, Virginia Raffaele. Innumerevoli le maschere indossate dall’abile imitatrice; stasera, Virginia indossa quella della criminologa Roberta Bruzzone. Lo studio di “Decomposta per te” si macchia di rosso… sangue ed un video svela il destinatario della posta: Barbara d’Urso! “Sciacalla”, la definisce Roberta, che assiste all’ingresso polemico di Barbara, particolarmente risentita nei confronti dell’ex marito, colpevole di farsi mantenere da lei… Poi, cavalca l’onda e simula un sopralluogo sulla scena del delitto, insieme ad un’ignara Moria De Filippi. Infine, l’incontro tra le due ‘regine’ della cronaca nera e la scenografica uscita di scena della Bruzzone: “Bruno [Vespa] butta la pasta!”.

c4

Seconda storia

c7

La storia di Eleonora e Giovanni. Moglie e marito. Annamaria, la figlia, non vuole più avere alcun rapporto con i genitori, da quando Giovanni ha litigato con Pasquale, il marito di Maria. Tuttavia, i due sono convinti che il vero motivo del distacco sia la consuocera. Residenti a Modena, i protagonisti della storia sono della provincia di Caserta. Pasquale avrebbe dovuto abitare vicino ai suoceri, con Annamaria, a breve sua sposa. Una sera, Giovanni, per caso, vede delle foto ‘hot’ della figlia con Pasquale; dà uno schiaffo al ragazzo, che offeso giuria di tornarsene dalle parti di Napoli; così fa, portando con sè la futura moglie. Poi, lo strappo si ricuce; ma, in prossimità del matrimonio, padre e genero litigano nuovamente. Il matrimonio si fa, senza i genitori e senza i parenti della ragazza. Quando Annamaria partorisce, i genitori la raggiungono all’ospedale, ma la consuocera si mostra poco compiacente… e l’indomani la figlia dice ai genitori di voler interrompere ogni rapporto con loro.

c8

Oggi, in studio, oltre alla figlia ed al marito, ci sono anche i consuoceri. La figlia rimprovera ai genitori di averla ‘abbandonata’ nel momento più felice della sua vita, il matrimonio: per orgoglio, non hanno assistito alla cerimonia. Le questioni sono molteplici: Pasquale, per via di questa discussione, ha perso il lavoro a Modena; le spese del matrimonio e della convivenza dei sposini sono ricadute sui consuoceri. Alla fine, Annamaria decide di chiudere, ma per il momento… Pasquale, invece, è ancora furente. Poi, però, si dice disposto ad aprire… La suocera porta fuori Annamaria, con l’intento di convincerla ad aprire. La ragazza rientra ed apre la busta.

Terza storia

c9

Immacolata cerca la sua vera madre. Ha vissuto col padre e, fino a 11 anni, con la sua prima compagna, che Immacolata credeva essere sua madre. Poi, la seconda compagna del padre tratta la ragazza malamente, costringendola a lavorare in casa, oltre che ad adempiere ai suoi doveri scolastici. Un giorno, le rivela l’esistenza della madre naturale, confermata dal padre. Oggi, Immacolata intende incontrarla e la figlia, Carmela, è lì per sostenerla ed incoraggiarla.

c10

Carmela, la madre, scruta la busta, per lungo, lunghissimo tempo. Poi, le due donne parlano. Carmela ascolta, impassibile. Poi, quando Maria le chiede se ha capito, la donna risponde affermativamente. Spiega le ragioni del suo ‘abbandono’: la voleva, a tutti i costi, ma aveva 15 anni ed i genitori gliel’hanno tolta, perchè lei doveva lavorare. Lei ha tentato di rintracciarla, ma non è riuscita: “sono venuta apposta, per prenderla, per fare quello che non ho potuto fare fino ad adesso”. L’abbraccio tra le donne conclude il momento.

Quarta storia

c11

La storia di un regalo. I Modà arrivano in studio, a chiamarli sono stati Marilena e Vincenzo, che vogliono fare un regalo alla figlia Rita. Ha avuto una malattia al midollo, adesso è guarita; “essere madre è difficile, soprattutto quando una figlia si ammala”, dice Marilena, che si è sentita e vista debole al cospetto della spaventosa malattia. Oggi, vuole scusarsi con la figlia per questa sua debolezza. Rita, tuttavia, le perdona ogni debolezza e, anzi, la ringrazia per avere fatto le sue veci nella cura della nipotina.

c12

Quinta storia

c14

La storia di una convivenza interrotta. Michele convive con Loredana da oltre 3 anni; poche settimane fa, lei lo lascia per “una banale litigata”, ritiene lui. Lei ha un figlio e, a detta di Michele, non torna da lui per non deludere il figlio e perchè la suocera non l’ha mai visto di buon occhio, poichè lo ritiene il responsabile del divorzio della figlia. Così è stato: i due hanno coltivato una relazione clandestina all’insaputa dei rispettivi coniugi. Adesso, però, anche i coniugi “traditi” pare stiano insieme… La situazione economica sempre più difficile, l’arrivo del figlio di lei (20 anni e disoccupato) in casa e l’ostilità della suocera ha creato degli attriti tra Loredana e Michele. A causa di un litigio, poi, i due si separano. Adesso, Michele vuole ricucire lo strappo.

c13

Loredana, però, si dice delusa da Michele per diversi motivi. Michele sostiene che lei continui ad amarlo, poichè si sono visti, di nascosto, più volte. Loredana, però, è risoluta e chiede di chiudere la busta. Le ragioni, tuttavia, rimangono in parte sconosciute, poichè la donna “non vuole scendere nei particolari”…

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter