La prova del cuoco – Puntata del 27 febbraio 2016 – Campanile italiano,crostata di zucchine e carote alla maggiorana, falsomagro alla catanese, crostata fantasia.

image

Sabato 27 febbraio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

image

La breve sigla, l’ingresso di Antonella in compagnia di Bigazzi e al via con la puntata del sabato. Subito pronti per una nuova sfida che vede confrontarsi due diverse regioni del nostro Paese, ne il Campanile italiano, raccontato ed arbitrato come sempre da Beppe Bigazzi.

image

Abbiamo in gara oggi i campioni della Emilia Romagna, Campogaliano, Modena, rappresentata da Paolo e Marcello. due coleghi, che preparano i tortelli di erbette  e il guancialino brasato con polenta,  contro  gli sfidanti del Molise, Termoli, Campobasso, rappresentata da Vittorio e Nicola, due coleghi,che invece preparano i maccheroncini al ferro con ragù di pescatrice e il brodetto di pesce alla termolese.  Lorenzo Branchetti ha un oggetto misterioso del passato proveniente dai luoghi che si stanno sfidando, e il pubblico deve indovinare a che cosa serviva.

image

Una rubrica questa che è un vero e proprio viaggio tra i profumi, i sapori e i colori della bella e ricca tavola italiana.  Beppe e Antonella nelle due cucine presentano  tutti i prodotti tipici delle due località portati dai concorrenti.

image

Un modo per conoscere le tradizioni, gli usi ed i costumi dei vari luoghi. A giudicare lo stesso Beppe, che  analizzando i prodotti portati ed utilizzati dalle due regioni,  affascinato da tutti i prodotti, decide di premiare ancora l’Emilia Romagna.

image

Luca Montersino, torna a proporre le sue idee per il brunch, ossia per la colazione rinfornzata. L’obiettivo di questa colazione è quella di arrivare sazi fino a cena, saltando quindi il pranzo. Oggi scegliendo tra una preparazione dolce ed una salata, opta per la seconda, preparando il crostata di zucchine e carote alla maggiorana.

Ingredienti:

  • per la pasta brisè: 500 g di farina, 250 g di burro, 125 g di acqua, 7 g di sale
  • per la besciamella: 500 g di latte intero, 40 g di burro, 40 g di farina, sale e pepe qb, noce moscata qb, 2 g di maggiorana
  • per il ripieno: 300 g di carote, 300 g di zucchine, 30 g di olio evo

image

Facciamo la besciamella, quindi in un pentolino portiamo a bollore il latte con del sale dentro, a parte facciamo il roux sciogliendo il burro e amalgamandolo con la farina, uniamo il roux al latte, uniamo sale, pepe, un pizzico di noce moscata e la maggiorana e cuociamo in modo da raddensare e ottenere la besciamella. Facciamo la pasta brisè amalgamando il burro con l’acqua, la farina e il sale, quindi lasciamo riposare e stendiamo.

image

Rivestiamo lo stampo da crostata con la pasta brisè fredda da forno, premiamo bene gli angoli, la ritagliamo ai bordi a 3/4 di altezza, la bucherelliamo, copriamo con carta forno, mettiamo sopra dei ceci o fagioli secchi e la cuociamo in forno a 180° per 15 minuti. Con una mandolina tagliamo a fettine sottili orizzontali le carote e le zucchine, le lessiamo in acqua bollente e salata per 30 secondi, quindi mettiamo in acqua e ghiaccio, poi le asciughiamo bene.

image

Versiamo sul guscio della brisè cotto la besciamella intiepidita e sopra disponiamo a raggera le fette di carote e zucchine. Spennelliamo con olio, spolveriamo di maggiorana e inforniamo 5 minuti a 180°. Buon appetito.

image

Anna Moroni, in compagnia di Di Buono, prepara anche questo sabato la ricetta della domenica, che oggi prevede un primo piatto che è un piatto unico, in quanto ricco e variegato: facciamo il falsomagro alla catanese.

Ingredienti:

  • 1 fetta di vitello a forma rotonda da 1 kg, 150 g di mortadella con pistacchi, 150 g di pecorino fresco al pepe, 50 g di pecorino vecchio grattugiato, 20 g di burro, 4 cipolle novelle, 1 spicchio di aglio, 3 uova sode, pangrattato, 1 bicchiere di vino rosso 
  • per il ragù: 1 litro di salsa di pomodoro, concentrato di pomodoro, 2 cipolline novelle, 550 g di piselli, 1 noce di burro, olio extravergine di oliva, sale e pepe

image

Stendiamo la fetta di carne, cospargiamo sopra il pecorino e il pangrattato, mettiamo sopra le fette di mortadella e le uova sode tagliate a fettine. Infine mettiamo delle scaglie di pecorino al pepe. Arrotoliamo formando come un arrotolato e lo leghiamo bene con lo spago.

image

Tagliamo a fettine i cipollotti e li facciamo rosolare in una pentola con olio e una noce di burro, aggiungiamo l’arrotoloato e facciamo ben sigillare da tutti i lati, quindi sfumiamo con un bicchiere di vino rosso, lasciamo evaporare e aggiungiamo la salsa di pomodoro e il concentrato di pomodoro, saliamo e pepiamo e lasciamo cuocere per un’ora.

image

Quindi uniamo i piselli che prima sbollentiamo a parte e cuociamo ancora una decina di minuti. Tagliamo l’arrosto a fettine e lo serviamo con il sugo di cottura e i piselli. Buon appetito.

image

La rubrica dedicata alla grande pasticceria vede oggi protagonista il Re del cioccolato, ossia Guido Castagna che, assistito da Antonella e da Lorenzo Branchetti, prepara un dolce di facile realizzazione ovviamente a base di cioccolato, ma non solo, ossia la crostata fantasia.

Ingredienti:

  • per la frolla al cacao: 200 g di farina, 90 g di burro, 75 g di zucchero a velo, 30 g di farina di mandorle, 1 uovo, 1 tuorlo, 18 g di cacao in polvere, sale 
  • per la mousse al cioccolato bianco e lime: 125 g di latte, 5 g di colla di pesce, 25 g di tuorli, 200 g di cioccolato bianco, 300 g di panna semi montata
  • per la gelatina di lampone: 250 g di lamponi, 50 g di zucchero, 8 g di colla di pesce

image

Prepariamo la frolla amalgamando prima il burro e lo zucchero, poi uniamo l’uovo, il tuorlo, un pizzico di sale, quindi aggiungiamo le farine e il cacao. Formiamo la frolla, la facciamo riposare infrigorifero, quindi la stendiamo tra due fogli di carta forno.

image

La facciamo ancora riposare in frigorifero, quindi foderiamo una tortiera, sia alla base che un po’ ai lati, la cuociamo in forno a 170° per 15 minuti. Per la mousse in un padellino scaldiamo 125 g di latte, uniamo la gelatina, a fuoco spento un tuorlo, amalgamiamo e versiamo il tutto in una ciotola in cui prima abbiamo sciolto il cioccolato bianco.

image

Amalgamiamo, uniamo il lime e la buccia di arancia grattugiate, aggiungiamo la panna semimontata e amalgamiamo bene. Trasferiamo la mousse in un sacco a poche. Spalmiamo sulla frolla una classica marmellata di lamponi oppure dei lamponi cotti con zucchero e gelatina, sopra mettiamo la mousse fatta formando una spirale e sopra qualche spuntone.

image

Decoriamo la torta con pezzetti di frutta fresca a piacere come lamponi, fragole, kiwi e ananas e con qualche scaglia di cioccolato. Buon appetito.

image

Infine la gara dei cuochi che al sabato vede  una coppia di persone single, per vedere l’affinità di coppia, tanto da chiamare a commentare un astrologo, Simone Morandi. Abbiamo nel pomodoro Marco Parizzi con Katia Tosini e nel peperone Francesco Piparo con Mauro De Maio. Anche al sabato ci sono due panieri di ingredienti segreti a disposizione, per estrazione è la squadra verde a scegliere quello per la sua squadra. Scoperti gli ingredienti e pensato a come utilizzarli parte la gara. A giudicare il pubblico in studio, con le palette che sceglie di far vincere  il peperone.

image

Ed ora tutti a tavola, e a lunedì.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter