La prova del cuoco – Puntata del 1° marzo 2016 – Chi batterà gli chef?, salsiccia in crosta di pane, paccheri ai 4 formaggi, treccia farcita di crema.

Antonella

Martedì 1 marzo 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Ad aprire la puntata odierna, dopo i saluti iniziali, la ricetta del beker, quindi di Fabrizio Nonis, il macellaio di fiducia de La prova del cuoco. Oggi, un piatto a base di salsiccia. Ecco la ricetta della salsiccia in crosta di pane.

Ingredienti

  • 4 salsicce fresche, 1 baguette, olio evo, vino bianco, 1 finocchio, 1 arancia, semi di girasole, semi di cumino, sale e pepe

crosta1

Scaldiamo la padella ed adagiamo sopra le nostre salsicce, punzecchiandole con uno stuzzicadenti. Potete anche decidere di sbollentare preventivamente le salsicce, per pochi minuti, in acqua (per sgrassarle ulteriormente). Dopo qualche istante, sfumiamo col vino bianco e lasciamo cuocere per 10-15 minuti. Tagliamo una baguette a metà e la priviamo della mollica; adagiamo al centro la salsiccia e chiudiamo, come fosse un panino; infilziamo con 2-3 stuzzicadenti, in modo da fermare le due metà. Tagliamo a rondelle (una in corrispondenza di ogni stuzzicadenti). Mettiamo ciascuna rondella di pane e salsiccia sulla griglia già rovente. Facciamo grigliare su entrambi i lati. Accompagniamo ad una insalata di finocchi e arance: tostiamo leggermente dei semi di girasole e del cumino; li uniamo al finocchio tagliato a listarelle, le arance tagliate a vivo, olio, sale e pepe.

crosta

In Chi batterà gli chef? oggi abbiamo una seconda prova per gli sfidanti, che se vinta consente di vincere il montepremi di 9 mila euro, vista la vittoria di ieri.. L’ostacolo per Fra Luca e Emy è Cesare Marretti, protagonista della rubrica al martedì. Entrambi devono proporre la stessa ricetta, ovviamente a modo loro, essendo poi la stessa Antonella, bendata dagli occhiali, ad assaggiare e scegliere il piatto che le è piaciuto di più. Preparano la frittata del convento. Immaginate Cesare, agli antipodi, a rapportarsi con il convento. Antonella, assaggiato bene, decide di premiare il piatto che è alla sua sinistra. Il piatto è quello delle sfidanti che quindi vincono il montepremi. Una cosa stucchevole visto che la ricetta, pur avendo gli stessi ingredienti, è stata realizzata in modo diverso tra le due proposte e avendo Antonella visto bene visivamente come era stata realizzata, avendone seguito passo a passo la preparazione, anche al tatto e senza vista riconosceva benissimo da chi era stata preparata. Quindi la vittoria è stata assegnata non al buio…

Il frate ha vinto il montepremi di Chi batterà gli chef?… e noi dimentichiamo la stucchevole parentesi, con la goduriosa ricetta del giorno di Sergio Barzetti, che con una valanga di formaggi, prepara un primo piatto ad altissimo tasso di colesterolo… Ecco la ricetta dei paccheri ai 4 formaggi.

Ingredienti

  • 300 g paccheri, 200 g formaggi misti (fontina, taleggio, gorgonzola, toma), 50 g grana grattugiato, 1/2 l latte, 1 dl panna fresca, 60 g burro, 30 g farina, noce moscata, alloro

paccheri2

Lessiamo, in acqua salata (8 g per 1 l di acqua), i paccheri; tagliamo i formaggi, ovvero la fontina, il taleggio, il gorgonzola e la toma a cubetti. Ci devono essere almeno 4 formaggi. Mettiamo tutti i formaggi a cubetti (tranne il gorgonzola) in una ciotola e copriamo con latte e panna per almeno 2 ore, in frigorifero (meglio se fate questo lavoro la notte prima). Trascorso questo periodo di riposo, scoliamo i formaggi, conservando il latte. In un tegame, sciogliamo il burro ed uniamo la farina; facciamo tostare leggermente, quindi uniamo il latte ai formaggi; mescoliamo fino ad addensamento (circa 8-10 minuti). Quindi, mantenendo sul fuoco lento la besciamella, uniamo i formaggi e mescoliamo fino a farli sciogliere completamente. Scoliamo i paccheri e li condiamo con la salsa ai formaggi. Uniamo il gorgonzola e mescoliamo per bene. Trasferiamo il tutto in una pirofila e spolveriamo con formaggio grattugiato ed altri cubetti di formaggio; facciamo gratinare in forno.

paccheri

Chiudiamo in bellezza, con il dolce di Anna Moroni, che conclude nel migliore dei modi la carrellata ipercalorica di oggi… Dunque, una ricetta “buonissima” promette, quella della treccia farcita di crema.

Ingredienti

  • Per la treccia: 1 rotolo di pasta sfoglia, 50 g nocciole, 50 g noci, 50 g uva passa, 1 albume, zucchero a velo, zucchero di canna
  • Per la crema: 1/2 l latte, 4 tuorli, 160 g zucchero, 100 g farina, 1 bustina di vaniglia, scorza di 1 limone, 1 pizzico di sale

treccia2

Prendiamo la pasta sfoglia rettangolare, quella già pronta. In un tegame, lavoriamo i tuorli con lo zucchero e la farina;profumiamo con la buccia grattugiata del limone e completiamo con un pizzico di sale; stemperiamo questo composto con il latte caldo; mettiamo sul fuoco e, continuando a mescolare, facciamo addensare; lasciamo raffreddare in frigorifero, coperta con pellicola a contatto.

treccia3

Spalmiamo la crema sul rettangolo di pasta sfoglia. Disponiamo sopra un misto di uvetta e frutta secca (nocciole e noci) tritata grossolanamente; arrotoliamo; quindi pratichiamo una profonda incisione al centro del rotolo, in modo da separare le due metà.

treccia1

Intrecciamo le due metà, spennelliamo con l’albume avanzato e spolveriamo con abbondante zucchero di canna. Inforniamo a 200° per 15 minuti; poi abbassate a 160° per altri 15 minuti.

treccia

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Diego Bongiovanni con Stella Rea e nel peperone Luigi Gandola con Vincenzo Lampugnano. Per estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara.

I  concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera. La giuria composta da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al pomodoro. Il secondo punto va quindi a Stella, che vince i soldi in palio.

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter