La prova del cuoco – Puntata del 5 marzo 2016 – Campanile, bonet langarolo, il burino, desiderio di Antonella.

cc4

Sabato 5 marzo 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

cc1

La breve sigla, l’ingresso di Antonella in compagnia di Bigazzi e al via con la puntata del sabato. Subito pronti per una nuova sfida che vede confrontarsi due diverse regioni del nostro Paese, ne il Campanile italiano, raccontato ed arbitrato come sempre da Beppe Bigazzi. Abbiamo in gara oggi i campioni della Emilia Romagna, Campogaliano, Modena, rappresentata da Paolo e Marcello, due coleghi, che preparano il risotto con germogli di ortica e culatello croccante  e la faraona all’amarengo,  contro  gli sfidanti del Friuli, Lucinico, Gorizia, rappresentata da Paolo e Erica, due amici,che invece preparano i docinbraide e il frico di patate e rose di Gorizia.  Lorenzo Branchetti ha un oggetto misterioso del passato proveniente dai luoghi che si stanno sfidando, e il pubblico deve indovinare a che cosa serviva. Una rubrica questa che è un vero e proprio viaggio tra i profumi, i sapori e i colori della bella e ricca tavola italiana.  Beppe e Antonella nelle due cucine presentano  tutti i prodotti tipici delle due località portati dai concorrenti.

cc2

Un modo per conoscere le tradizioni, gli usi ed i costumi dei vari luoghi. A giudicare lo stesso Beppe, che  analizzando i prodotti portati ed utilizzati dalle due regioni,  affascinato da tutti i prodotti, decide di premiare ancora l’Emilia Romagna.

cc3

Luca Montersino, torna a proporre le sue idee per il brunch, ossia per la colazione rinfornzata. L’obiettivo di questa colazione è quella di arrivare sazi fino a cena, saltando quindi il pranzo. Oggi scegliendo tra una preparazione dolce ed una salata, opta per la prima, preparando il bonet langarolo.

cc1

Ingredienti:

  • per l bonet: 1.200 g di latte intero, 300 g di panna, 675 g di uova intere, 300 g di zucchero vanigliato medio, 300 g di maretti, 150 g di cacao amaro in polvere, 60 g di caffè espresso, 30 g di rum bianco, 2 g di vaniglia in bacche bourbon
  • per il caramello: 150 g di zucchero vanigliato medio
  • per la decorazione: 400 g di panna montata, 100 g di amaretti, 5 g di caffè in chicchi

cc2

Facciamo il caramello scaldando l’acqua e lo zucchero insieme, senza mescolarli mai, a fuoco molto vivo. In una teglia che possa fare da bagnomaria (che quindi rivestiamo di carta da forno e versiamo l’acqua) mettiamo due stampi rettangolari da plumcake.

cc3

Versiamo sul fondo degli stampi il caramello fatto. In una boulle mettiamo le uova, uniamo lo zucchero e le sbattiamo senza montarle, quindi aggiungiamo i semi di vaniglia, il cacao in polvere, il caffè espresso, il rum, qualche amaretto sbriciolato e amalgiamo bene tutto. Scaldiamo, in un pentolino, il latte con la panna e la bacca di vaniglia, quindi aggiungiamo al composto, togliendo la bacca di vaniglia, e misceliamo bene.

cc4

Versiamo il composto a mestolate nei due stampi, sempre mescolandolo. Inforniamo, a banomaria, a 140° per circa un’ora. Sformiamo i dolci, livelliamo la superficie in modo da togliere il liquido in superficie, quindi decoriamo con degli spuntoni di panna montata, tra uno e l’altro mettiamo un amaretto e sopra ogni spuntone un chicco di caffè. Buon appetito.

cc5

Anna Moroni, in compagnia di Di Buono, prepara anche questo sabato la ricetta della domenica, che oggi prevede un piatto tipicamente romano, che Marco non sa pronunciare non essendo romano: il burino.

Ingredienti:

  • 1 sfoglia rettangolare 30×40 cm, 500 g di spinaci, 200 g di macinato di carne, 2 salsicce, noce moscata, 250 g di mozzarella, brodo qb, 200 g di crema di latte, 80 g di grana

cc1

Prepariamo la classica sfoglia, ricavandone un rettangolo grande, che sbollentiamo in acqua bollente e salata, quindi scoliamo, raffreddiamo in acqua fredda e asciughiamo bene. In una padella antiaderente mettiamo a soffriggere il macinato di manzo, aggiungiamo due salsicce sbriciolate che prima sbollentiamo, un goccio di olio, un pizzico di sale, pepe e noce moscata, un goccio di olio, una foglia di salvia e infine aggiungiamo gli spinaci che prima lessiamo, strizziamo e tritiamo, amalgamiamo bene e lasciamo insaporire qualche minuto.

cc2

Stendiamo la sfoglia, mettiamo sopra tutto il composto di carne fatto, lo distribuiamo bene, quindi arrotoliamo la sfoglia ad arrotolato. Lo avvolgiamo nella carta forno,leghiamo con lo spago come fosse una caramella. Lo lessiamo in una padella in acqua bollente e salata per un paio di minuti, quindi lo togliamo e lo mettiamo a raffreddare in frigorifero. Lo tagliamo a fettine e le mettiamo in una pirofila in cui prima mettiamo un pochino di brodo. Versiamo sopra la crema di latte, mettiamo dele fettine di mozzarella, spolveriamo di grana e inforniamo a gratinare a 200° per 20 minuti. Buon appetito.

cc3

La rubrica dedicata alla grande pasticceria vede oggi protagonista il Re del dolce della costiera di Amalfi, ossia il grande Sal De Riso che, assistito da Antonella, oggi prepara una vera golosità, il desiderio di Antonella, ossia dei profitterol. Il dolce preferito di Antonella, che Sal dedica a lei, appunto i profitterol. Facciamo la pasta bignè facendo bolllire l’acqua con il burro, un pizzico di sale e la farina. Mette il tutto in planetaria, aggiunge le uova e lascia impastare. Otteniamo come una crema pasticcera, mettiamo in un sacco a poche e formiamo dei bignè su una placca da forno. Inforniamo a 220° per 10 minuti, poi a 200° per altri 20 minuti, li lasciamo raffreddare e tagliamo a metà.

cc1

Per il ripieno facciamo del cioccolato al latte con del pralinato di mandorle (ossia mandorle e zucchero in pari peso), uniamo del cioccolato fuso,olio di arachide o di girasole, della granella di nocciole, zucchero a velo, scaglie di wafer e misceliamo tutto. Facciamo una salsa con 400 g di panna fresca, uniamo del cacao in polvere, zucchero, del cioccolato fondente e facciamo bollire due minuti, poi la lasciamo raffreddare. Facciamo una chantilly all’italiana mescolando a della crema pasticcera alla vaniglia della panna montata leggermente zuccherata e un pochino di liquore a piacere.

cc5

Farciamo i bignè con la crema croccantina fatta e con la crema chantilly, li chiudiamo, mettiamo in abbattitore. Decoriamo versando sopra la salsa al cioccolato fatta (fluidificandola con del latte se necessario). A picere decoriamo sopra con lastre di cioccolato e salsa di fragole. Buon appetito.

cc2

Infine la gara dei cuochi che al sabato vede  una coppia di persone single, per vedere l’affinità di coppia, tanto da chiamare a commentare un astrologo, Simone Morandi. Abbiamo nel pomodoro Cristian Bertol con Maria Massimilla e nel peperone GianPiero Fava con Piergiorgio Mencarelli. Anche al sabato ci sono due panieri di ingredienti segreti a disposizione, per estrazione è la squadra verde a scegliere quello per la sua squadra. Scoperti gli ingredienti e pensato a come utilizzarli parte la gara. A giudicare il pubblico in studio, con le palette che sceglie di far vincere  il peperone.

cc1

Ed ora tutti a tavola, e a lunedì.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter