La prova del cuoco – Puntata del 14 marzo 2016 – Torta al formaggio, kefta di manzo, rose di lasagne ricce.

Antonella

Lunedì 14 marzo 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Pdc

Ad aprire la puntata odierna, la ricetta  del giorno della veterana Anna Moroni, che prepara un rustico di Pasqua… Prima, però, Antonella ricorda quanto detto venerdì a proposito dell’abbigliamento notturno di Annina: c’è la foto! Ma veniamo alla ricetta, la torta al formaggio.

Ingredienti

  • 4 uova intere, 4 tuorli, 1/2 cucchiaio di sale, 1/2 cucchiaio di zucchero, 2 cucchiai di olio, 75 g burro, 750 g farina, 200 g grana grattugiato, 125 g pecorino grattugiato, 100 g groviera, 100 g lievito di birra, 250 g latte, 1 bustina lievito in polvere per dolci

torta

In una ciotola, mettiamo le uova sgusciate ed i tuorli; uniamo il sale, lo zucchero e montiamo con le fruste elettriche; uniamo l’olio extravergine d’oliva, il burro morbido a tocchetti e continuiamo a montare; non troppo, dev’essere spumoso. Sciogliamo il lievito di birra nel latte. In una ciotola, misceliamo la farina con i formaggi grattugiati e la bustina di lievito per dolci. Uniamo la miscela di uova ed il latte con il lievito sciolto all’interno.

Pdc

Impastiamo per bene. Intanto, tagliamo il formaggio a cubetti. Imburriamo due stampi da plumcake; li riempiamo a metà con l’impasto; disponiamo sopra i cubetti di formaggio. Lasciamo lievitare in forno a 50° per 45 minuti. Poi, tiriamo fuori la torta lievitata, alziamo il forno a 200° e quando è a temperatura, inforniamo per 45 minuti.

torta1

E’ il momento di Chi batterà gli chef?. Due gare, una al lunedì e la rivincita al martedì, per cercare di portare a casa, per gli sfidanti, 1.000 euro se riescono a vincere entrambe le sfide. A sfidare lo chef Gilberto Rossi, fisso al lunedì nella rubrica, abbiamo Gioconda e Immacolata, due giovani sorelle della provincia di Reggio Calabria. Avendo a disposizione gli stessi ingredienti, e come tema lo stoccafisso le sfidanti propongono un’insalata di stocco, mentre lo chef risponde con lo stoccafisso calabro.

Pdc

Il giudice del lunedì è Fabio Picchi che, osserbato tutto da una postazione privilegiata in cui può vedere le due cucine in un’ambientazione a centro studio, messe spalla a spalla, e dopo aver assaggiato, premia il piatto dello chef.

Pdc

Tocca al macellaio di fiducia, Fabrizio Nonis, preparare un nuovo piatto perfetto per la Pasqua. Una ricetta marocchina, con un taglio di carne economica. Prepariamo le kefta di manzo con salsa allo yogurt.

Ingredienti

  • 1 Kg di carne macinata di manzo, 3 uova, 2 cipolle bianche, 3-4 rosette di pane, 1/2 cucchiaino di paprika piccante, 1 mazzetto di prezzemolo, coriandolo fresco, 600 g passata di pomodoro, 1/2 cucchiaino di cannella in polvere, sale e pepe, 1 bicchiere di latte, olio evo
  • Per la salsa: 125 g yogurt intero, 5 gherigli di noce, 10 foglie di menta fresca, 1/2 peperoncino

polpette1

Ammolliamo la mollica col latte. Lo strizziamo e lo uniamo al macinato; mettiamo 1 uovo, la cipolla tritata e cruda, la cannella, sale e e pepe, prezzemolo e coriandolo tritati e mescoliamo per bene, in modo da ottenere un composto omogeneo e compatto.

Pdc

Ricaviamo delle polpettine che facciamo rosolare in un tegame con un filo d’olio, poca cipolla, paprika dolce e salsa di pomodoro; facciamo bollire un po’ il sugo, poi uniamo le polpettine e le lasciamo cuocere, coperte, per 1 ora a fuoco medio. Per la salsa, profumiamo lo yogurt con la menta tritata, il peperoncino tritato e della granella di noci. Serviamo le polpettine calde con la salsa allo yogurt e del coriandolo fresco tritato.

polpette

E, dulcis in fundo, il piatto della cuoca – mamma Natalia Cattelani, prossima alla partenza per il Giappone, dove presenterà la nostro cucina agli spettatori nipponici. Dunque, facciamo le rose di lasagne ricce.

Ingredienti

  • 500 g lasagne ricce secche, 400 g scamorza dolce, 300 g prosciutto di praga, 50 g formaggio grattugiato, 1 cipollina fresca, 400 g pisellini surgelati, 1 l besciamella, 1 noce di burro.

rose1

Lessiamo per circa 7 minuti le lasagne in acqua bollente e salata con un filo d’olio; la facciamo asciugare su un canovaccio pulito o su dei fogli di carta forno. In padella, scaldiamo l’olio con il cipollotto ed i piselli surgelati; facciamo cuocere per circa 10 minuti. Saliamo e pepiamo. Grattugiamo la scamorza e prepariamo la besciamella, che dev’essere abbastanza fluida, non troppo denza (basta dimezzare la dose della farina della vostra ricetta di fiducia).

image

Sovrapponiamo due lasagne ricce, in modo da ottenere una lunga striscia; spalmiamo con abbondante besciamella; disponiamo sopra i piselli, il prosciutto affettato, il formaggio grattugiato e la caciotta grattugiata; arrotoliamo, in modo da formare dei rotoli che disponiamo in una tortiera imburrata; le disponiamo strette, una di fianco all’altra, in modo che non si aprano. Bagniamo con la besciamella, spolveriamo con formaggio grattugiato, scamorza grattugiata e inforniamo 30 minuti a 180°.

rose

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Riccardo Facchini con Enrico Niglia e nel peperone Paolo Zoppolatti con Dina Buccino. Per estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara.

image

I  concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera. La giuria composta da Tiziana Stefanelli, Fede e Tinto, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al pomodoro. Il primo punto va quindi a Enrico, che  vince i soldi in palio.

image

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter