La prova del cuoco – Puntata del 21 marzo 2016 – Involtini primavera, arancini con ricotta spinaci e uova di quaglia, il benessere con Evelina Flachi.

AntonellaLunedì 21 marzo 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

cc2

Ad aprire la puntata della nuova settimana è Annina Moroni, stranamente truccata, prepara uno dei suoi sfizi, da proporre a Pasqua, per antipasto o contorno. Visto che è iniziata la primavera, facciamo gli  involtini primavera.

Ingredienti:

  • 20 sfoglie per involtini, 100 g carote, 100 g fagiolini, 200 g verza, 1 piccola cipolla, 2 spicchi di aglio, soia, peperoncino, olio di semi

involtiniTagliamo le carote a julienne, i fagiolini a tocchetti piccoli ed infine la verza finemente. Saltiamo le verdure, con un filo d’olio e l’aglio, in padella; le saliamo e le facciamo cuocere, a fuoco alto, per un paio di minuti. Le togliamo dal fuoco e le facciamo sgocciolare e raffreddare in uno scolapasta. Compriamo le sfogliette di pasta consigliate per gli involtini primavera, che troviamo nei negozi specializzati. Prendiamo un quadrato di pasta, mettiamo al centro il ripieno di verdure; spennelliamo agli angoli con una pastella di acqua e farina; ripieghiamo, facendo attenzione a sigillare anche gli angoli; li lasciamo riposare in frigorifero, quindi li friggiamo in padella, con 2 dita d’olio a temperatura (170°). Li lasciamo scolare su carta assorbente.

involtini3

Per la salsina di accompagnamento, in un pentolino, facciamo caramellare lo zucchero con l’aceto; uniamo la salsa di pomodoro ed il tabasco.

involtini2E’ il momento di Chi batterà gli chef?. Due gare, una al lunedì e la rivincita al martedì, per cercare di portare a casa, per gli sfidanti, 2.000 euro se riescono a vincere entrambe le sfide. A sfidare lo chef Gilberto Rossi, fisso al lunedì nella rubrica, abbiamo Silvia e Federica, due cognate brianzole. Avendo a disposizione gli stessi ingredienti, le sfidanti propongono le pappardelle gamberi con porcini e zafferano, mentre lo chef risponde con i fagottini allo zafferano ripieni di funghi e gamberi.

Il giudice del lunedì è Fabio Picchi che, osserbato tutto da una postazione privilegiata in cui può vedere le due cucine in un’ambientazione a centro studio, messe spalla a spalla, e dopo aver assaggiato,  assegna la vittoria al piatto delle chef. Le sfidanti sono state brave ma non hanno messo il sale nella cottura della pasta!

La ricetta del giorno è di Mister Alloro, ovvero Sergio Barzetti. L’abile cuoco non abbandona l’amato risotto, ma lo propone in una creazione inedita: degli arancini. Dunque, ecco la ricetta degli arancini con ricotta spinaci e uova di quaglia.

Ingredienti:

  • 250 g riso S. Andrea, 1 costa di sedano, 1 carota, 1/2 cipolla bionda, 400 g spinaci freschi, 100 g grana, 100 g ricotta, 100 g burro, 8 uova di quaglia, latte, farina di farro bianco, 500 g pane grattugiato, olio di semi di arachide, noce moscata, sale e pepe

arancini

Lessiamo il riso in abbondante acqua salata, insieme ad un trito di sedano, carota e cipolla. Lo scoliamo, quindi lo mantechiamo con burro e formaggio grattugiato; profumiamo con pepe macinato e noce moscata; se serve, aggiustiamo di sale. Lasciamo raffreddare. Cuociamo le uova di quaglia: le immergiamo in acqua fredda e le lasciamo sul fuoco per 1 minuto dall’ebollizione. Le trasferiamo in una ciotola e le immergiamo in aceto e acqua gassata; le lasciamo lì per 20 minuti e le peliamo con maggiore facilità. Scottiamo gli spinaci in pentola, con un filo d’acqua; li strizziamo e li tagliamo grossolanamente; li mescoliamo alla ricotta ed al formaggio grattugiato. Prepariamo anche la pastella in cui immergeremo gli arancini, mescolando insieme acqua (o latte) e farina; lasciamo riposare qualche minuto. Formiamo gli arancini: prendiamo un palla di riso freddo; la appiattiamo sul palmo di una mano e mettiamo al centro una cucchiaiata di ripieno di ricotta ed un ovetto di quaglia sodo; richiudiamo la palla di riso; la immergiamo nella pastella di acqua e farina; eliminiamo l’eccesso di pastella e passiamo nel pangrattato; immergiamo nell’olio profondo a temperatura (circa 170°).

arancini2E’ il momento adesso di pensare al benessere e alla salute, ovviamente con la nutrizionista, la Dottoressa Evelina Flachi che questa volta ci aiuta con qualche consiglio in cucina per aiutare il benessere della primavera.

  • Semaforo rosso, quindi evitare: snack salati, alimenti affumicati, dadi, salsa di soia
  • Semaforo giallo, quindi moderazione, a eccesso di caffè e bevande a base di ginseng
  • Semaforo verde, quindi via libera, a verdura e frutta di colore verde, giallo-arancio, rosso, blu-viola, bianco

Un centrifugato ideale, ad esempio, può essere fatto con finocchio, spinaci, sedano, mirtilli, fragola, pompelmo.

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Cristian Bertol con Cristina Piollo e nel peperone Maria De La Paz con Giuseppe Mattocci. Per estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara.

I  concorrenti restano in gara una settimana intera, con la possibilità di vincere i 500 euro in palio ad ogni vittoria giornaliera. La giuria composta da Fede, Tinto e oggi Anna Moroni, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al peperone. Il primo punto va quindi a Giuseppe, che vince i soldi in palio.

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter