La prova del cuoco – Puntata del 23 marzo 2016 – Colomba paradiso alla panna, canederli schiacciati al formaggio, arista a fiore.

AntonellaMercoledì 23 marzo 2016. Anteprima dedicata al ricordo delle vittime dei tragici fatti di Bruxelles; poi, il ritorno alla “normalità“: 1 ora e mezza serena, in cucina. Ad aprire la puntata, non può che essere Anna Moroni, che non a caso prepara il dolce simbolo della pace, la colomba paradiso alla panna.

Ingredienti

colomba

  • 100 g fecola di patate, 70 g farina 00, 120 g zucchero a velo, 2 uova più 2 tuorli, 2 bustine vanillina, 1 limone, 160 g burro morbido, 1 cucchiaio lievito per dolci, 200 g panna, 2 cucchiai di miele, un pizzico di sale
Procedimento

In un mixer, mettiamo il burro morbido con lo zucchero e la vanillina; frulliamo, quindi uniamo le uova (intere e tuorli). Profumiamo con la scorza grattugiata di limone; uniamo la fecola, la farina, il lievito per dolci ed un pizzico di sale; frulliamo ancora, fino ad ottenere un composto omogeneo, ma morbido. Trasferiamo all’interno di uno stampo a colomba ben imburrato. Distribuiamo per bene, quindi inforniamo a 170°, per 45 minuti, forno statico. La lasciamo raffreddare, la sformiamo e la tagliamo a metà, in modo da poterla farcire. Per la farcia, montiamo la panna insieme al miele. Farciamo la torta già tagliata e la conserviamo in frigorifero. La serviamo con una spolverata di zucchero a velo.colomba2

Dopo il trionfo di Marretti, protagonista di Chi batterà gli chef?, la ricetta del giorno di Marcus Holzer, che, manco a dirlo, prepara dei canederli… Ecco la ricetta dei canederli schiacciati al formaggio.

Ingredienti

canederli3

  • Per i canederli: 350 g pane bianco raffermo, 30 g farina,  uova, 200 ml latte, 250 g formaggio grigio, 50 g cipolla bianca, 50 g porro, 100 g burro, sale, erba cipollina
  • Per l’insalata: 150 g cavolo bianco, 150 g cavolo rosso, semi di cumino, sale e pepe, 1 cucchiaio di senape, 60 ml olio di semi di girasole, 30 ml aceto di vino bianco
  • Per il condimento: 50 g burro, formaggio grana grattugiato, erba cipollina

canederli2

Procedimento

In una padella, facciamo soffriggere la cipolla con i porri, entrambi tagliati finemente. In una ciotola, mettiamo il pane raffermo tagliato a cubetti, una manciata di farina, l’erba cipollina tritata, un pizzico di sale, il formaggio grigio sbriciolato (potete sostituirlo con del gorgonzola stagionato, non molle) e le cipolle ed i porri rosolati in padella per pochi istanti; mescoliamo il tutto, quindi uniamo le uova ed il latte. Mescoliamo per bene, senza schiacciare. Compattiamo, quindi ricaviamo delle polpette (bagnando le mani) che schiacciamo leggermente; le facciamo sorare, su entrambi i lati, in padella con un tocco di burro. Poi, tuffiamo le stesse polpette, ormai dorate, in acqua bollente e salata (o del brodo) per 5 minuti. Potete evitare di lessarli: sono già buoni così. Accompagniamo ad un’insalata di cavolo: mescoliamo la senape con l’aceto bianco, un pizzico di sale e pepe; Uniamo l’olio, mescolando per bene. Mescoliamo insieme il cavolo tagliato finemente con i semi di cumino; condiamo con l’emulsione alla senape. Serviamo i canederli con l’insalata di cavolo. Spolveriamo con del formaggio grattugiato ed irroriamo con burro fuso. Completiamo con erba cipollina tritata.

canederli

A chiudere il menu odierno, la ricetta a base di carne del macellaio di fiducia Fabrizio Nonis. Per celebrare la primavera, Nonis prepara l’arista a fiore, utilizzando un taglio di carne economico, ma versatile.

Ingredienti

arista

  • 1,2 Kg arista (pezzo intero), 9 fettine di pancetta tagliate sottili, 1 peperone rosso, 1 peperone giallo, 1 cipolla bianca, 2 gambi di sedano, olio evo, 150 ml brodo vegetale, sale rosa, pepe
Procedimento

arista2Priviamo l’arista della cartilagine (la parte bianca; oppure chiedete al macellaio di farlo per voi); incidiamo profondamente l’arista, in due punti; saliamo le due incisioni e inseriamo all’interno delle fettine di pancetta; ricaviamo da due peperoni dei filetti e li inseriamo all’interno delle due incisioni, insieme alla pancetta; chiudiamo l’arista con uno spago, legandola su due punti; copriamo l’arista con delle fette di pancetta e leghiamo nuovamente, dando la classica forma dell’arrosto. Mettiamo in una pirofila, con un trito di sedano e cipolla; bagniamo con un po’ di brodo vegetale, un filo d’olio e profumiamo con dei rametti di rosmarino. Inforniamo, in forno già caldo a 200°, per 1 ora. Se si secca troppo, irroriamo con altro brodo. Una volta cotta, priviamo dello spago e serviamo a fette con dei peperoni saltati in padella.

arista3

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter