La prova del cuoco – Puntata del 2 aprile 2016 – Campanile, nuova torta di mele, timballo di bucatini, millefoglie.

imageSabato 2 aprile 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

provaLa breve sigla, l’ingresso di Antonella in compagnia di Bigazzi e al via con la puntata del sabato. Subito pronti per una nuova sfida che vede confrontarsi due diverse regioni del nostro Paese, ne il Campanile italiano, raccontato ed arbitrato come sempre da Beppe Bigazzi.

la prova del cuocoAbbiamo in gara oggi i campioni della Campania, Pestum, Salerno, rappresentata da Gaetano e Andrea, due coleghi, che preparano la parmigiana di melanzane e il bauletto di pesce bandiera con tempura dibroccoli e scamorza affumicata  contro  gli sfidanti della Puglia, Felline, Lecce, rappresentata da Fabiano e Paola, due amici e colleghi, che invece preparano i carciofi con anelli di calamari e le orecchiette con cime di rapa e burrata. 

imageLorenzo Branchetti ha un oggetto misterioso del passato proveniente dai luoghi che si stanno sfidando, e il pubblico deve indovinare a che cosa serviva. Una rubrica questa che è un vero e proprio viaggio tra i profumi, i sapori e i colori della bella e ricca tavola italiana.  Beppe e Antonella nelle due cucine presentano  tutti i prodotti tipici delle due località portati dai concorrenti.

imageUn modo per conoscere le tradizioni, gli usi ed i costumi dei vari luoghi. A giudicare lo stesso Beppe, che  analizzando i prodotti portati ed utilizzati dalle due regioni,  affascinato da tutti i prodotti, decide di premiare ancora la Campania.

pdcLuca Montersino, torna a proporre le sue idee per il brunch, ossia per la colazione rinfornzata. L’obiettivo di questa colazione è quella di arrivare sazi fino a cena, saltando quindi il pranzo. Oggi scegliendo tra una preparazione dolce ed una salata, opta per la prima, preparando la nuova torta di mele.

imageIngredienti:

  • per la pasta frolla: 33 g di burro, 135 g di zucchero a velo, 170 g di uova intere, 235 g di farina, 100 g di fecola di patate, 5 g di sale
  • per la massa interna: 170 g di uova intere, 70 g di tuorlo, 135 g di zucchero vanigliato medio, 120 g di farina, 30 g di amido di mais, 80 g di farina di mandorle, 10 g di mandorle amare, 50 g di burro, 600 g di mele a fettine
  • per la composta di mele: 670 g di mele Golden, 120 g di miele di acacia, 100 g di zucchero semolato, 30 g di amido di mais, 70 g di burro, 14 g di agar agar, 1 g di vaniglia
  • per finire: 100 g di gelatina neutra

imageIn un pentolino mettiamo le uova, i tuorli e lo zucchero e facciamo scaldare il tutto, amalgamando, fino a 45°. Trasferiamo il composto nella planetaria e lo facciamo ben montare. Amalgamiamo la farina, l’amido di mais e la farina di mandorle, uniamo poi a tutto il composto ben montato e mescoliamo bene dal basso verso l’alto, infine incorporiamo il burro fuso e amalgamiamo ancora. Facciamo la frolla amalgamndo la farina con le uova, la fecola, un pizzico di sale, il burro e lo zucchero a velo e trasferiamo il composto in un sacco a poche.

imageRivestiamo una tortiera con questa frolla usando il sacco a poche e facendo una spirale iniziando dal centro e ispessendola poi nei bordi. Mettiamo sopra le mele tagliate a fettine, qualche pinolo e qualche uvetta, quindi copriamo il tutto mettendo sopra la crema fatta. Livelliamo bene e inforniamo a 170° per 45 minuti.

imageFacciamo la composta di mele mettendo in una terrina tutti gli ingredienti, ossia le mele tagliate a cubetti, il miele, lo zucchero, l’amido, il burro, l’agar agar e la vaniglia, copriamo con la pellicola trasparente e mettiamo a cuocere nel microonde per 10 minuti, poi frulliamo il tutto ad immersione e mettiamo a raffreddare nel frigorifero.

torta di meleTrasferiamo in un sacco a poche e decoriamo la torta facendone degli spuntoni. Spolveriamo con un pochino di cannella in polvere e ultimiamo con qualche pinolo e qualche uvetta che prima lucidiamo con la gelatina. Buon appetito.

torta di meleAnna Moroni, in compagnia di Di Buono, prepara anche questo sabato la ricetta della domenica, che oggi prevede un piatto unico, il timballo di bucatini.

Ingredienti:

  • 400 g di bucatini, 300 g di polpa di vitella macinata, 2 zucchine, 2 uova, 100 g di grana grattugiato, 40 g di pecorino grattugiato, 2 scalogni, 1 carota e 1 gambo di sedano, 1 pizzico di semi di cumino, mezzo bicchiere di vino rosso, 400 g di passata di pomodoro, 200 g di besciamella soda, 3 cucchiai di olio extravergine, 30 g di burro, 1 foglia di alloro, olio per friggere, sale e pepe

imageLessiamo i bucatini in acqua bollente e salata, li scoliamo e li lasciamo raffreddare. Tagliamo le zucchine a listarelle, le passiamo nelle uova sbattute, nel parmigiano e le friggiamo nell’olio bollente. Facciamo il sugo, quindi in una pentola scaldiamo un goccio di olio, uniamo a soffriggere sedano, carota e scalogni tagliati finemente, aggiungiamo il macinato di vitella, facciamo rosolare bene, mettiamo una foglia di alloro e il cumino, quando la carne è bella soffritta e si attacca alla padella sfumiamo con il vino rosso, lo lasciamo evaporare, poi aggiungiamo la passata di pomodoro e lo facciamo cuocere oper almeno un’ora.

imageImburriamo uno stampo da plumcake e componiamo il timballo sporcando lo stampo con un po’ di sugo, quindi alterniamo strati di bucatini, di ragù che prima mescoliamo con della classica besciamella, un po’ di zucchine fritte a listarelle e spolverata di grana e pecorino e così via per altri strati fino a terminare con ragù e spolverata di grana e pecorino. Inforniamo a 180° per 25/30 minuti. Buon appetito.

timballo di bucatini di anna moroni

La rubrica dedicata alla grande pasticceria vede oggi protagonista il Re del cioccolato, ossia Guido Castagna che, assistito da Antonella e da Lorenzo Branchetti, prepara un dolce di facile realizzazione e che tutti possiamo fare a casa, ossia il millefoglie a modo mio. Prendiamo una sfoglia rettangolare, per comodità una che troviamo in commercio, e la dividiamo in due. La mettiamo quindi a cuocere, o meglio a tostare, nella macchina per tostare il pane, da entrambe le parti. Quindi la spolveriamo di zucchero a velo e la mettiamo in forno per qualche minuto in modo che lo zucchero si sciolga, venga assorbito e la sfoglia diventi bella lucida.

g1Facciamo la crema usando della classica crema pasticcera (200 g), aggiungiamo un pochino di buccia di limone non trattato grattugiata, un pizzico di sale, lavoriamo il tutto unendo anche dei semi di bacca di vaniglia. Aggiungiamo quindi 200 g di mascarpone, lavoriamo il tutto.

millefoglie1Quindi alleggeriamo con della panna semimontata. Componiamo il millefoglie alternando strati di pezzetti di sfoglia a della crema fatta e ad un pochino di marmellata di fragole, in modo da fare da contrasto tra l’acidulo della crema e il dolce della frutta. Decoriamo, infine, con qualche ricciolo di cioccolato gianduia e qualche fragolina di bosco. Buon appetito.

millefoglie2Infine la gara dei cuochi che al sabato vede  una coppia di persone single, per vedere l’affinità di coppia, tanto da chiamare a commentare un astrologo, Simone Morandi. Abbiamo nel pomodoro Riccardo Facchini con Elena Chironi e nel peperone Martino Scarpa con Tonino Senatori Anche al sabato ci sono due panieri di ingredienti segreti a disposizione, per estrazione è la squadra verde a scegliere quello per la sua squadra. Scoperti gli ingredienti e pensato a come utilizzarli parte la gara. A giudicare il pubblico in studio, con le palette che sceglie di far vincere  il peperone.

garaEd ora tutti a tavola, e a lunedì.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter