La prova del cuoco – Puntata del 6 aprile 2016 – Risotto alle fragole, frittatine miste, fagottini di patate ripieni di asparagi, pan meino con cappuccino al miele.

AntonellaMercoledi 6 aprile 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

In apertura di puntata, entriamo subito nel “mondo di“… l’ormai celebre valigia contiene delle scarpette da ballo, della brillantina ed il vestito del primo Fantastico di… Lorella Cuccarini. La celebre soubrette, amica di Antonella ed affezionata frequentatrice delle cucine de La prova del cuoco, prepara un piatto primaverile: il risotto alle fragole.

Ingredienti

risotto2

  • 200 g riso vialone nano, 1/4 cipolla bianca, 50 g burro, 1 cestino di fragole, 2 lt brodo vegetale, 1/2 bicchiere di prosecco, 100 g grana grattugiato, timo fresco, panna da cucina, olio, sale e pepe
Procedimento

In un tegame, sciogliamo il burro; mettiamo la cipolla tritata e la facciamo soffriggere un po’. Uniamo il riso, in modo da tostarlo per qualche istante. Sfumiamo col prosecco, quindi bagniamo con il brodo e, dopo aver mescolato, lasciamo cuocere il risotto. Dopo circa 5 minuti, uniamo metà delle fragole tagliate a rondelle o tocchetti. Cuociamo, allungando di tanto in tanto con il brodo. A cottura quasi ultimata, mantechiamo con la panna ed uniamo le fragole rimanenti. Se necessario, saliamo e serviamo con una generosa spolverata di parmigiano grattugiato.

risottoAdesso, uno degli sfizi di Annina Moroni, che dopo essersi scatenata sulle note della canzoncina che la introduce, racconta un po’ del suo passato (corsi di storia dell’arte, di decorazione ecc) e si appresta a preparare le frittatine miste.

Ingredienti

frittatine2

  • 8 uova, 3 cucchiai di grana (circa 50 g), 30 g amido di mais, 125 g yogurt bianco magro, 30 g olio di semi, prezzemolo, 1 zucchina romanesca, 50 g fave gusciate, 100 g piselli cotti, 50 g salmone affumicato, 1 cipolla bianca cotta, 100 g asparagi selvatici cotti, 1 peperone giallo cotto o rosso piccolo cotto, 1 carciofo cotto, erbe aromatiche + 50 g grana, 50 g pomodori secchi sott’olio, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 noce di burro
Procedimento

Ci procuriamo una teglia da muffin; ungiamo (con olio o burro) per bene gli stampini da muffin (in sostituzione, possiamo usare gli stampini di alluminio monoporzione). In una ciotola, sgusciamo tutte le uova; le sbattiamo insieme allo yogurt magro intero, l’olio di semi, la fecola o l’amido di mais, il grana grattugiato (circa 50 g) ed il prezzemolo tritato. Così facendo, otteniamo la base delle nostre frittate. Prendiamo lo stampo da muffin: mettiamo alla base di alcuni stampini dei carciofi già cotti; o delle zucchine crude tagliate alla julienne; le favette sgusciate; i piselli crudi; le cipolle cotte; i peperoni cotti; i pomodori secchi; il salmone affumicato o, se vogliamo, dei salumi avanzati. Ora copriamo tutti gli ingredienti con la miscela di uova; riempiamo fino all’orlo degli stampini; spolveriamo con grana grattugiato e inforniamo a 160° per 25-30 minuti. Si gonfieranno in forno, poi si abbasseranno. Servire tiepidi.

frittatine

Adesso, tocca al cuoco dall’accento tedesco Marcus Holzer, che propone un’altra ricettina sfiziosa: quella dei fagottini di patate ripieni di asparagi.

Ingredienti

fagottini

  • Per l’impasto: 250 g patate bollite e pelate, 75 g farina, 1 tuorlo, noce moscata, sale
  • Per condire: 30 g burro, 20 g grana grattugiato
  • Per il ripieno: 150 g asparagi bianchi, 2 asparagi verdi, olio evo, sale, zucchero, 125 g mascarpone, noce moscata

fagottini2

Procedimento

Peliamo gli asparagi con un pelapatate. Mettiamo gli scarti nell’acqua di cottura dei fagottini, così da insaporirla. Ricaviamo dagli asparagi puliti dei piccoli tocchetti. Scaldiamo in padella un filo d’olio; facciamo rosolare gli asparagi per un paio di minuti. Saliamo e condiamo con un pizzico di zucchero. Li facciamo raffreddare e li uniamo al mascarpone. Prepariamo l’impasto degli gnocchi, impastando la purea di patate ben fredda e condita con sale e noce moscata con l’uovo e la farina. Stendiamo il composto ottenuto, ricaviamo dei dischetti, che farciamo con una noce di ripieno agli asparagi; richiudiamo come fossero delle stelline, dando quattro pizzicotti. Li lessiamo nell’acqua salata e aromatizzata con gli scarti degli asparagi; quando vengono a galla, li scoliamo e li mettiamo direttamente nel piatto, con le teste degli asparagi. In un tegame, sciogliamo il burro con erbe aromatiche a piacere. Versiamo il burro sui fagottini e completiamo con una spolverata di formaggio grattugiato.

fagottini3Infine, il momento più atteso, quello del dolce, che oggi è pensato e realizzato da Sergio Barzetti. Un dolce per la colazione, da mangiare con il latte. Un dolce della tradizione, povero ma ricco di storia. Ecco la ricetta del pan meino con cappuccino al miele, ovvero il pane al miele.

Ingredienti

pan

  • 200 g farina di mais, 300 g farinetto di mais, 100 g farina di farro, 2 uova, 250 ml latte, 1 cucchiaino di miele, 200 g burro, 200 g zucchero, 1 limone, 15 g fiori di sambuco, 1 bustina di lievito, sale, zucchero a velo
  • Per il cappuccino: 400 ml latte fresco intero, 4 cucchiaini di miele
Procedimento

In una ciotola, mettiamo il burro leggermente ammorbidito con lo zucchero; profumiamo con la buccia grattugiata del limone ed i fiori di sambuco; uniamo le uova intere a temperatura ambiente ed un pizzico di sale; lavoriamo con le fruste elettriche. Misceliamo, a parte, le farine, di mais (di polenta e più fine, fioretto) e di farro (o semplicemente di frumento), insieme al lievito per dolci. Uniamo le farine al composto di burro ed uova. Ottenuto un composto compatto ma morbido, ricaviamo delle palline di 80 g circa e le disponiamo su una teglia infarinata; Sergio Consiglia di fare le palline e di farle cadere dall’altezza di 30 cm circa sulla teglia, in modo che si schiaccino leggermente e si crepino in forno. Spolveriamo di farina e inforniamo per 25 minuti a 170°. Serviamo con un cappuccino al miele.

pan2

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter