La prova del cuoco – Puntata del 4 maggio 2016 – Diretta e ricette.

AntonellaMercoledì 4 maggio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata.

Pdc

Torna la rubrica che racconta ‘il mondo di’ uno degli amati protagonisti de La prova del cuoco. Oggi, tocca ad uno chef stellato, giudice della rubrica dedicata ai ‘provini in diretta’, Anthony Genovese. L’abile cuoco, oltre a raccontare la sua travagliata carriera, tra la Francia e la Calabria, prepara gli asparagi crudi e cotti arachidi e quinoa. La preparazione è quasi esclusivamente un esercizio di stile; diversi passaggi vengono omessi o raccontati sommariamente, il tempo viene impiegato al racconto di Antony dela sua infanzia, della famiglia e di come è arrivato al successo.

Pdc La ricetta del giorno è della ruspante Luisanna Messeri, che particolarmente accaldata, prepara uno dei suoi piatti goderecci. Ecco la ricetta del rotolo di pasta con sugo.

Ingredienti

rotolo

  • 3 uova, 300 g farina 00, 100 g grana grattugiato
  • Per il ripieno: 2 Kg spinaci freschi, 200 g prosciutto cotto, 1 caprino fresco
  • Per il sugo: 200 g macinato di maiale, 150 g macinato di manzo, 2 porri, salvia, 1 bicchiere di vino bianco, olio evo, sale e pepe, burro
Procedimento

Per il sugo, rosoliamo il porro tritato con un filo d’olio; uniamo il macinato di maiale e manzo e facciamo rosolare per bene, sfumando col vino bianco. Quando quest’ultimo è evaporato, mettiamo la salvia, i pomodorini tagliati in quarti, sale e pepe. Prepariamo la pasta all’uovo lavorando la farina con le uova ed il parmigiano grattugiato. Lasciamo riposare, coperta, per mezz’ora almeno. La stendiamo non troppo sottile. A parte, lessiamo gli spinaci, li strizziamo per bene e li tritiamo con il coltello. Tritiamo con la mezzaluna anche il prosciutto cotto.

Pdc Mescoliamo insieme spinaci, prosciutto e caprino; distribuiamo il composto ottenuto sulla sfoglia di pasta. Arrotoliamo la sfoglia, stretta, in modo da ottenere un rotolo. Sigilliamo i lati a caramella; lo avvolgiamo stretto in un canovaccio pulito (ma senza ammorbidente!) e lo leghiamo. Immergiamo in acqua bollente, a fuoco dolce, per 40 minuti circa. Lo apriamo, lo tagliamo a fette e lo serviamo con il sugo di carne.rotolo2

Dalla Toscana, al Giappone… “L’essenzialità” di Hiro Shoda, il simpaticissimo chef nipponico che, oggi, propone un secondo piatto raffinato e, come sempre, dal nome improbabile. Ecco la ricciola alla Yuanji.

Ingredienti

ricciola

  • Per la marinatura: 20 g salsa di soia, 20 g sake, 20 g mirin
  • Per la ricciola: 160 g filetto di ricciola, 60 g marinatura, olio evo
  • Per la salsa: 1 tuorlo, 5 g senape, 2 g aceto di melograno, 25 g g acqua naturale, 80 g olio di vinaccioli, 25 g olio evo, sale
  • Per la finitura: 20 g uova di salmone, germogli di shiso e crescione

ricciola2

Procedimento

In una ciotola, misceliamo il sake con il mirin e la salsa di soia. Immergiamo, per circa 1 ora, i filetti di ricciola. Disponiamo su una placca da forno foderata di carta e inforniamo a 200° per 5 minuti. In una ciotola, misceliamo il succo di melograno con l’aceto; lasciamo in frigorifero per 1 settimana ed otterremo l’aceto di melograno.

Pdc In un bicchiere di un mixer ad immersione, mettiamo il tuorlo con la senape, l’aceto di melograno, l’olio di vinaccioli, olio d’oliva e acqua; frulliamo con il mixer: il composto si monterà, fino a dare la consistenza di una maionese al composto. Serviamo la ricciola con le foglie di crescione e germogli di shiso, uova di salmone e la ‘finta maionese’.

ricciola3Infine, gli sfizi di Anna Moroni, che rende più lieve il mercoledì, proponendo uno dei suoi antipastini sciuè sciuè, ma tanto golosi. Ecco la ricetta dei muffin di pizza.

Ingredienti

muffin

  • 500 g farina 0, 7 g lievito di birra secco, 350 g acqua, 10 g sale fino, olio evo, 300 g passata di pomodoro, 200 g wurstel, 200 g mozzarella, olio evo, sale e pepe
Procedimento

muffin3

Per l’impasto, mescoliamo la farina con il lievito di birra secco (possiamo dimezzare la dose, raddoppiando il tempo di lievitazione); uniamo l’acqua, pian piano, mescolando continuamente; finita l’acqua, uniamo l’olio e, infine, il sale; finiamo di impastare; lasciamo riposare qualche minuto, quindi lavoriamo ancora con le mani per circa 10 minuti e lasciamo lievitare.

PdcSe vogliamo evitare questo passaggio, compriamo la pasta per pizza già pronta. Condiamo la passata di pomodoro con sale, pepe nero ed olio. Stendiamo la pasta della pizza sottile e a rettangolo, quindi la copriamo con la passata di pomodoro; disponiamo sopra le rondelle di wurstel, le foglie di basilico spezzate con le mani e la mozzarella per pizza a fette.

Pdc Arrotoliamo stretto, quindi tagliamo a fette della larghezza di 2-3 cm e mettiamo ciascuna fetta dentro gli stampini monoporzione di alluminio o uno stampo da muffin unto d’olio; inforniamo a 220° per 15-20 minuti.

muffin2Infine la gara dei cuochi che vede  in gara i sei concorrenti migliori di questa edizione, per poi eleggere a fine mese il campionissimo di questa annata di programma. Per tre settimane abbiamo ogni settimana due concorrenti in gara, l’ultima settimana di programamazione torneranno i due con i due punteggi più alti. Ogni giorno, infatti, in palio non soldi ma un punto.

imageAbbiamo nel pomodoro Renato Salvatori con Agata Liotta e nel peperone Martino Scarpa con Giuseppe Privitera. Per estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara.  La giuria composta da Fede, Tinto e oggi Anna Moroni, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al peperone. Giuseppe   risponde correttamente alla domanda culinaria e conquista il punto in palio.

Pdc

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter