La prova del cuoco – Puntata del 18 maggio 2016 – Torta di ciliegie e amarene tra le tante proposte.

La prova del cuocoMercoledì 18 maggio 2016, come ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, autrice dell’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata. 

imageIl mercoledì de La prova del cuoco si apre con l’imperdibile ricetta di Annina Moroni, che prepara un piatto toscano, in uso anche a Gubbio, in Umbria. Ecco la ricetta di un classico, perfetto per l’estate, la panzanella a modo mio.

Ingredienti

panzanella2

  • 1 4 fette di pane toscano, 3 cucchiai di aceto bianco, 200 g pomodori rossi ramati, 1 cipolla rossa fresca, 1 cetriolo, 1 cucchiaio di capperi, 2 coste di sedano, basilico, 150 g tonno naturale, 1 burrata, 2 filetti di alici, olio evo, sale e pepe
Procedimento

Mettiamo il pane raffermo, tagliato a fette, a bagno in acqua e aceto bianco. Lasciamo ammorbidire per un po’. Quindi strizziamo il pane per bene, sbriciolandolo. Tagliamo la cipolla a fettine e la mettiamo a bagno in acqua e aceto. Uniamo al pane sbriciolato la cipolla sgocciolata, il pomodoro a cubetti, il sedano tritato grossolanamente, i cetrioli pelati e tagliati a fettine, i capperi, il basilico spezzato con le mani, sale, pepe ed olio extravergine.

imagePrima di servire, facciamo riposare per qualche tempo, in modo che i sapori si amalgamino. Anna propone una variante: all’interno di un coppapasta, crea uno strato di panzanella, uno di burrata ed un altro di panzanella, completando con dei filetti d’acciughe. Un’altra variante consiste nel creare uno strato di panzanella, uno di tonno in scatola ben sgocciolato ed un ultimo strato di panzanella.panzanella

Ultima semifinale per Provini in diretta, la sfida che settimana prossima decreterà il vincitore che da settembre entrerà nel cast di cuochi fissi del programma. Osservati e giudicati da Antony Genovese, gli altri due semifinalisti che si esibiscono ai fornelli sono Marco Cefalo e Davide Lauria.

la prova del cuocoIl tema assegnato è quello dei secondi piatti di pesce estivi. Il primo propone il baccalà margherita, il secondo il filetto di tonno in crosta di sesamo con salsa di avocado. Due bravi ragazzi, due bei piatti, ma forse il saper anche intrattenere, oltre che cucinare bene, è ciò che fa la differenza e fa si che Marco acceda alla finale.

imageVoliamo in Giappone con Hiro Shoda, che propone uno dei suoi piatti dal sapore orientale, capaci di ingolosire anche i palati nostrani. Ecco la ricetta dei rotolini di maiale e asparagi con salsa bainiku.

Ingredienti

rotolini

  • Per i rotolini: 6 fettine di maiale, 6 asparagi verdi, sale e pepe, 50 g funghi enoki, 150 g verdure baby, 15 g fecola di patate, 20 g olio di semi di sesamo
  • Per la salsa: 4 umeboshi (prugne giapponesi), 30 g salsa di soia, 30 g sake, 30 g mirin, 5 g miele
Procedimento

Tagliamo, della stessa misura, le verdure baby: asparagi, carote, mini pannocchie, centrioli e zucchine. Disponiamo su una tagliare le fettine di carne, le saliamo e le pepiamo; mettiamo al centro di ciascuna fettina una verdurina ed arrotoliamo, in modo da ottenere un involtino. Hiro prepara un involtino con germogli, carote e zucchine a listarelle. Infariniamo gli involtini con della fecola e li cuociamo in padella, con un filo d’olio.

imagePer la salsa, in un mortaio, mettiamo le prugne giapponesi, senza semi, e le pestiamo un po’, fino ad ottenere una purea; uniamo la salsa di soia, il sake, il mirin ed il miele; pestiamo ancora fino ad ottenere una salsina che manterrà la polpa delle prugne. Togliamo dalla padella in cui abbiamo cotto gli involtini il grasso in eccesso, quindi sfumiamo con la nostra salsa; lasciamo cuocere pochi istanti, in modo da far addensare la salsa.rotolini2

Infine, il dolce ‘prima del tiggì‘, con l’abile e golosissimo Sergio Barzetti, che prepara una delle sue imperdibili torte. Un dolce a base di ciliegie; ecco la ricetta della pie alle ciliegie e amarene.

Ingredienti

pie

  • Per la frolla: 450 g farina di farro bianco o 00, 50 g farina di riso, 200 g zucchero di canna, 300 g burro, 1 uovo intero, 2 tuorli, 1 pizzico di sale
  • 500 g ciliegie, 100 g mandorle con la pelle, zucchero di canna, burro e farina per la teglia, 1 vasetto di confettura di amarene, 5 meringhe, 1 baccello di vaniglia, 200 ml panna fresca
Procedimento

pie2Per la frolla, lavoriamo il burro morbido con lo zucchero di canna utilizzando delle fruste elettriche; uniamo le uova ed un pizzico di sale; quando abbiamo ottenuto un composto omogeneo, incorporiamo le due farine (possiamo sostituire la farina di riso con la farina di mais); otteniamo delle briciole, che accorpiamo con le mani. Lasciamo riposare almeno mezz’ora in frigorifero. Imburriamo e spolveriamo di farina di mais una tortiera, che foderiamo con la frolla stesa parecchio spessa (almeno mezzo cm); bucherelliamo il fondo e dalla rimanente frolla ricaviamo un disco. Priviamo le ciliegie del nocciolo e, al suo posto, mettiamo una mandorla: un lavoro certosino che vi impiegherà per un po’ di tempo, ma ne varrà la pena!

imageMettiamo alla base della frolla ancora cruda la marmellata di amarene; disponiamo sopra le ciliegie farcite con la mandorla; copriamo con il disco di frolla tenuto da parte; sigilliamo i bordi ed eliminiamo la pasta in eccesso. Inforniamo per 45 minuti a 180°. Quando si è raffreddata, la capovolgiamo e la decoriamo con delle meringhe tagliate a metà e farcite con della panna montata. Possiamo scegliere di completare semplicemente con dello zucchero a velo. Una variante: sostituiamo le ciliegie con le albicocche.pie3Infine la gara dei cuochi che vede  in gara i sei concorrenti migliori di questa edizione, per poi eleggere a fine mese il campionissimo di questa annata di programma. Per tre settimane abbiamo ogni settimana due concorrenti in gara, l’ultima settimana di programamazione torneranno i due con i due punteggi più alti. Ogni giorno, infatti, in palio non soldi ma un punto. Abbiamo nel pomodoro Ivano Ricchebono con Stella Rea e nel peperone Natale Giunta con Graziella Fassinetti.

imagePer estrazione si decide chi sceglie tra i due panieri di ingredienti segreti quello che preferisce per la sua squadra, quindi si scoprono gli ingredienti e il via alla gara.  La giuria composta da Tiziana Stefanelli, Alessandro Scorsone e Tinto, osservato e assaggiato tutto, assegna la vittoria al peperone. Graziella risponde correttamente alla domanda culinaria, quindi  conquista il punto in palio.

image

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter