La prova del cuoco – Puntata del 24 novembre 2016 – Il menu di oggi.

antonellaGiovedì 24 novembre 2016, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella.

Partenza sprint, con la ricetta on demand di Annina Moroni, che ieri ha dato gli ingredienti… ed oggi spiega come preparare il fiore di tomino.

Ingredienti

fiore

  • 1 rotolo di pasta sfoglia con o senza glutine, 1 tomino, 1 patata, 1/2 cipolla, 50 g pancetta, 1 uovo, semi di papavero, olio, sale

Procedimento

Lessiamo la patata, la peliamo e la tagliamo a fettine sottili. Tagliamo la pancetta affettata a listarelle. La mettiamo a sudare in padella, con un filo d’olio e la cipolla tritata finemente. Lasciamo rosolare qualche minuto.fiore4

Posizioniamo il tomino al centro del disco di sfoglia. Tagliamo a metà il tomino, come fosse un panino. Su una metà, posizioniamo le fettine di patata; sopra, mettiamo il composto di pancetta e cipolla ben rosolati. Chiudiamo con l’altra metà del tomino, come fosse, appunto, un panino. Quindi, incidiamo la sfoglia a croce, in modo da ottenere 4 sezioni. Da ogni sezione, con un coppapasta, ricaviamo due dischi: alla fine ne avremo 8. Sovrapponiamo i dischetti sul tomino, in modo formare una corolla di petali.fiore2

Spennelliamo con l’uovo sbattuto e spolveriamo con semi di papavero. Posizioniamo 15-20 minuti in frigorifero. Quindi inforniamo a 200° per 25 minuti. Deve stare 15 minuti fuori dal forno, prima di servire.

fiore3

Sergio Barzetti, per la gioia di Antonella, prepara un nuovo risotto. Un abbinamento goloso, di agrume e formaggio. Sergio prepara quello che lui chiama il risotto degli innamorati, ovvero il risotto arancia e mascarpone.

Ingredienti

rosti

  • 320 g riso Baldo, 1 porro, 2 arance non trattate, 100 g mascarpone, 40 g formaggio grattugiato, burro, brodo, alloro, sale

Procedimento

In un tegame, mettiamo una noce di burro (o, per renderlo più leggero, un cucchiaio del mascarpone previsto dalla ricetta). Affettiamo il porro sottile, dalla parte più tenera, quella bianca. Lo mettiamo a rosolare nel tegame, con il burro. Deve appassire per bene. Uniamo il riso e lasciamo tostare per qualche istante. Bagniamo col succo dell’arancia. Bagniamo con il brodo vegetale e lasciamo cuocere. Profumiamo con la buccia dell’arancia.

A fine cottura, fuori dal fuoco, uniamo il formaggio grattugiato ed il mascarpone. Mescoliamo (ovvero, mantechiamo), quindi serviamo. Serviamo con zeste d’arancia e ciuffi di mascarpone.risotto2

Dopo una lunga assenza, dalle montagne, arriva Marcus Holzer, che dopo aver pubblicizzato i mercatini di Natale di San Candido, prepara il rosti di patate e zucca con formaggio d’alpeggio.

Ingredienti

rosti

  • Per l’insalatina: 200 g cavolo cappuccio verde, 30 g speck, 60 ml olio di semi di girasole, 20 ml aceto di vino bianco, 10 g senape, semi di cumino, sale
  • Per il rosti: 300 g patate farinose, 100 g zucca, sale, noce moscata, olio di semi di arachide, 20 g burro, 50 g fontina

Procedimento

In una ciotola, mescoliamo insieme la senape con l’aceto; aggiungiamo l’olio ed il cumino. Con la salsa ottenuta, condiamo l’insalata di cavolo cappuccio. Tagliamo a listarelle lo speck e lo facciamo rosolare in padella, senza aggiunta di grassi. Uniamo all’insalata.

rosti2

Grattugiamo le patate crude, grosse. Facciamo lo stesso con la zucca ed uniamo alle patate. Condiamo il tutto con sale e noce moscata. Mescoliamo per bene. Scaldiamo in padella un filo d’olio. Quindi, mettiamo all’interno il composto di patate e zucca: sembrerà slegato, ma non vi preoccupate. Pressiamo un po’ con un mestolo, quindi copriamo con il coperchio e lasciamo cuocere a fuoco moderato. Ogni tanto, pressiamo con il mestolo. Quando il rosti è compatto e, con una spatola, riuscite a sollevarlo, lo girate. Tritiamo, con la stessa grana delle patate, il formaggio e lo posizioniamo sulla parte cotta. Ai bordi, mettiamo una noce di burro e copriamo col coperchio. Quando anche l’altro lato è dorato, lo serviamo.rosti3