La prova del cuoco – Puntata del 5 gennaio 2017 – Il menu di oggi.

img_8054Giovedì 5 gennaio 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

img_8036Brustenghi | Anna Moroni

Ad aprire la puntata anche oggi è la nostra Annina Moroni che propone una tipica ricetta della Befana di Gubbio. Ogni ristorante a Gubbio la realizza, ovviamente ognuno a loro modo. La specialità del giorno di oggi sono i brustenghi.

  • 250 g di farina 00, acqua minerale gassata, un pizzico di sale, rosmarimo sminuzzato al coltello, axqua qb, olio extravergine di oliva
  • per servirli: 50 g di prosciutto crudo, 50 g di ciauscolo, 50 g di lonza

img_8060In una ciotola la farina con l’acqua frizzante e un pizzico di sale. Otteremo una pastella molto fluida.

img_8059In una pentola di ferro scaldiamo abbondante olio di arachide, o extravergine ma Anna consiglia il primo. Quindi aggiungiamo, a mestolate, la pastella fatta e friggiamo ottenendo cosi i brustenghi. Una volta ben fritti, scoliamo ed asciughiamo.

img_8049All’impasto iniziale, a piacere, possiamo inserire anche il rosmarino ben sminuzzato.

Se li serviamo dolci spolveriamo di zucchero, altrimenti per farli salati li farciamo a piacere con formaggi o salumi, come lonza, prosciutto o ciauscolo. Buon appetito.

img_8075Riso al salto alla parmigiana di verdure | Sergio Barzetti

Sergio Barzetti ha il compito di proporre il primo del menu di oggi. Cerca di farlo, perchè ormai il suo spazio è diventato un siparietto pietoso. Anche la conduttrice stavolta, tra il serio e il faceto, sembra quasi infastidita, tanto da riportare più volte il cuoco sulla strada del suo compito: cucinare e non divagare con battute che non fanno più ridere nessuno… Facciamo comunque il riso al salto alla parmigiana di verdure.

  • 320 g di riso Carnaroli, 1 cipolla, mezzo bicchiere di vino bianco, mezzo cavolfiore viola, mezzo cavolfiore arancione, 1 broccolo siciliano, 200 g di zucca, 150 g di gorgonzola dolce, formaggio grattugiato, brodo, alloro, burro qb, sale

img_8066Utilizziamo del classico risotto avanzato,o in alternativa possiamo farlo nel classico modo. In una padella rosoliamo la cipolla tritata finemente con un pochino di burro, quindi uniamo il riso a tostare. Sfumiamo con il vino, uniamo poi il brodo vegetale, una foglia di alloro e portiamo a cottura. Infine mantechiamo con del formaggio grattugiato e lasciamo raffreddare.

img_8065Sciogliamo un pezzetto di burro in una padella antiaderente, uniamo poi il riso. Lo schiacciamo come se fosse una frittata. Cuociamo la prima parte, spolverando la parte sopra di formaggio grattugiato. Poi lo giriamo e cuociamo dall’altra parte fino a che sarà ben dorato.

img_8070Sbollentiamo in acqua con un goccio di olio e una foglia di alloro i cavolfiori e il broccolo tagliati a cimette. Tagliamo la zucca a cubetti e la saltiamo in padella.

Sul riso al salto sistemiamo le verdure a pezzetti, aggiungiamo dei pezzetti di gorgonzola. Tutto qui… Buon appetito.

img_8077Delicia de Elche con rosquilletas | David Povedilla

Trasferiamoci in Spagna, per un’altra specialità del giorno, a firma di David Povedilla. Propone un tipico antipasto, ma noi potremmmo definirlo anche un dolce, che in Spagna sono abituati a relizzare durante le feste. Facciamo la delicia de Elche con rosquilletas.

  • 350 g di fprmaggio spalmabile, 120 g di pancetta affumicata a fette sottili, 80 g di mandorle pelate, 10 g di menta fresca, 90 g di datteri, sale fino qb 
  • per i biscottini rosquilletas: 350 g di farina, 15 g di sale, 120 g di acqua, 10 g di lievito per dolci, 1 uovo 
  • per servire: rametti di timo e di ribes qb

img_8088Facciamo i rosquilletas, dei biscottini, impastando la farina con l’olio, il sale, il lievito per dolci e un pizzico di acqua. Stendiamo subito il panetto non troppo sottile. Con le formine ne ricaviamo delle stelline. Mettiamo su una placca foderata con carta da forno, le spennelliamo con un uovo sbattuto. Inforniamo a 200° per 15 minuti.

img_8083In un’altra placca da forno antiaderente mettiamo le fette di pancetta. A lato mettiamo le mandorle, saliamo. Mettiamo il tutto in forno a 200° e facciamo tostare bene. Tritiamo poi il tutto grossolanamente con la menta.

Tritiamo i datteri denocciolati in un mixer. Trasferiamo in una ciotola, uniamo il formaggio spalmabile. Amalgamiamo bene. Formiamo delle sfere grandi usando le magni bagnate. Le impaniamo passandole nel trito di mandorle e pancetta.

img_8079Mettiamo una sfera al centro del piatto, tutto intorno i biscottini fatti. Decoriamo con timo e ribes. Buon appetito.

Zuppa di cipolle | Luisanna Messeri

Andiamo indietro nel tempo… Torniamo al 6 gennaio 1869davvero tantissimi anni fa, con Lorenzo Branchetti. Rievocate gli usi e le tradizioni e le paure di quell’anno tornando all’ambito culinario, Luisanna Messeri ci ripropone un classico, soupe e l’oignon, ossia zuppa di cipolle.

img_8108

  • Per i crostini: 2 cucchiai di farina, 2 cucchiai di latte fresco, 2 uova, sale e pepe, un pizzico di noce moscata, mezzo cucchiaino di bicarbonato, 300 g di formaggio grattugiato, 300 g di emmenthal grattugiato, 1 pancarrè affettato  per la zuppa: 1 kg di cipolle rosse, olio extravergine di oliva, 1,5 l di brodo vegetale

img_8109Scaldiamo un goccio di olio in una padella antiaderente. Aggiungiamo le cipolle tagliate a fettine. Saliamo e pepiamo e lasciamo rosolare. Facciamo attenzione a non farle bruciare, ma asciugare.

Facciamo una cremina mescolando del formaggio grattugiato con ementhal grattugiato, due cucchiai di farina, un pizzico di noce moscata, un uovo, un pizzico di bicarbonato, sale ma poco e pepe, il latte. Tagliamo il pancarrè in quattro quadratini.

img_8100Spalmiamo la salsa fatta sui pezzetti di pancarrè. Facciamo una piramidina, mettiamo in teglia foderata con carta forno. Inforniamo a 180° fino a che gonfia e diventa dorato.

Imburriamo una pirofila, mettiamo uno strato di cipolle, spolveriamo di parmgiano, altro strato di cipolle, ancora parmigiano e così via. Copriamo a filo col brodo vegetale. Inforniamo a 180° per 40 minuti.

Serviamo la zuppa fatta con i crostini fatti in forno. Buon appetito.

img_8126Gara dei cuochi

Pomodoro: Renato Salvatori con Patrizia Polito

Peperone: Ivano Ricchebono con Lorenzo Bellini

Giuria: Federico Quaranta, Francesco Federico Ferrero, andrea Mainardi. Vince il peperone, 600€ a Lorenzo.

img_8114